11ª A2 – Vincono tutte in trasferta

di Alessandro Postiglione

L’ Egna va in trasferta a Pergine, cercando di rifarsi della sconfitta subita nell’ultimo incontro tra le due compagini. Fin dalle battute iniziali i padroni di casa si mostrano agguerriti e, ormai consci dei propri mezzi, rispondono colpo su colpo agli attacchi della capolista. Lo sforzo profuso dal Pergine le consente di chiudere il primo periodo in vantaggio di un goal (Costantino). In apertura del secondo periodo la squadra ospite ribalta il risultato e in quattro minuti si porta sul 1-3 grazie alle reti di Werner, Pellettier e Perna. La compagine padrona di casa non si da per vinta e in chiusura di terzo accorcia le distanze con Fontanive. Il terzo periodo segue la scia del precedente mostrandosi prodigo di emozioni. De Toni pareggia i conti, ma due minuti più tardi Delladio riporta in vantaggio le Wild Goose. Le Linci di Pergine, mostrandosi mai dome, ribaltano il risultato nel giro di tre minuti con le reti di Barnes e Fabris. La capolista Egna non si scoraggia e quando mancano 13 secondi alla sirena conclusiva ci pensa Pellettier a pareggiare mandando le squadre all’overtime. Non passa neanche un minuto che Perna buca Comisso e regala alle Wild Goose la vittoria.

Alla MeranArena arriva l’Appiano per uno scontro di alta classifica contro i padroni di casa de Merano, che scendono sul ghiaccio per difendere il secondo posto in classifica. La prima frazione di gioco vede gli ospiti giocare un hockey migliore rispetto ai padroni di casa. Ciò consente ai Pirati di andare negli spogliatoi in vantaggio per 0-1. Anche il secondo tempo mostra gli ospiti giocare decisamente meglio della compagine casalinga. Questa volta il frutto degli arrembaggi dei pirati di Appiano è un più succulento, infatti Unterkofler e Loikas portano la loro squadra sul 0-3. Il terzo periodo rimane sui binari dei due precedenti, con gli ospiti che siglano il definitivo 0-4 grazie alla doppietta di Loikas. La sirena finale sancisce la sconfitta dei padroni di casa che che vengono raggiunti a quota 20 punti in classifica dall’Appiano e una meritata shut out per il bravo Mark Demetz.
Caldaro riceve un Milano volenteroso di lasciarsi alle spalle la sconfitta casalinga subita ad opera del Merano. Passano solo 10 secondi dall’ingaggio iniziale e i padroni di casa passano in vantaggio con Gius, bravo a sfruttare un errore di Terrazzano. La compagine meneghina reagisce subito e prende d’assalto la gabbia difesa da Camin(cogliendo anche un palo con Lo presti). Nonostante la pronta reazione, bisogna aspettare fino al minuto 15.54 perché Milano pareggi (Re). Il secondo periodo vede gli ospiti dominare nettamente il ghiaccio, chiudendo anzitempo i giochi con ben 6 goal. Wunderer e Mazzacane mettono a segno una doppietta che si somma alle realizzazioni di Ansoldi e Borghi. I padroni di casa sostituiscono il portiere facendo scendere sul ghiaccio il back up Dorfmann, ma l’inerzia della partita non cambia. Il periodo conclusivo regala una rete per parte, Lo presti per Milano e Hilden per Caldaro, con la compagine meneghina che agguanta il secondo posto in classifica.
A Selva di Val Gardena va in scena uno scontro di bassa classifica, ma non meno importante degli altri, tra Gherdeina ed Ev Bozen. Dopo poco meno di tre minuti l’incontro si accende grazie alla rete di Harjula che porta in vantaggio la compagine ospite, ma un minuto più tardi Kevin Senoner pareggia il conto. I padroni di casa provano a riversarsi nel terzo avversario per trovare il goal del vantaggio, ma un attento Valle Da Rin glielo impedisce, consentendo ai suoi compagni di siglare il goal del 1-2 (Rolfini), prima che si concluda la prima frazione. Nel secondo periodo il Gherdeina riesce a trovare la via del pareggio sfruttando al meglio una situazione di power play con Wallenberg , ma nello spazio di quattro minuti i bolzanini, grazie alla doppietta di Jasecko si portano sul 2-4 che manda le squadre negli spogliatoi per il secondo riposo. La frazione di gioco conclusiva vede i padroni di casa accorciare le distanze con Brugnoli, ma l’EV Bozen fa buona guardia e ha anche spazio per siglare la rete del definitivo 3-5 con Pircher. La compagine bolzanina porta a casa i primi tre punti delle ultime due stagioni lasciando quota 2 punti in classifica.

11ª giornata, 2 novembre
Merano Nils – Appiano Sparer Ponteggi 0-4 (0-1, 0-2, 0-1)
Caldaro Rothoblaas – Hockey Milano Rossoblù 2-8 (1-1, 0-6, 1-1) freccia dx 2011 recap
HC Gherdeina – EV Bozen 84 Mirò Dental 3-5 (1-2, 1-2, 1-1) freccia dx 2011 recap
Pergine Solarplus – Egna Riwega 5-6 ot (1-0, 1-3, 3-2, 0-1) freccia dx 2011 recap

Classifica
Egna 26
Milano 22
Merano 20
Appiano 20
Caldaro 16
Gherdeina 12
Pergine 11
Bozen ’84 5

Prossimo turno,
12ª giornata, 4 novembre
Appiano – Caldaro
Egna – Merano
Milano – Gherdeina
Ev Bozen – Pergine

Tags: