Serie A2: decima giornata

di Alessandro Postiglione

Egna ospita il fanalino di coda EV Bozen, nel tentativo di lasciarsi alle spalle la seconda sconfitta della stagione. I padroni di casa, però, non partono bene. È l’Ev Bozen infatti a passare in vantaggio grazie ad Intranuovo. La capolista trova la via del goal poco prima della sirena di chiusura del primo terzo con Ciresa, andando al riposo sull’1-1. Il secondo periodo mostra l’Egna con il piede sull’acceleratore, infatti la doppietta di Gilmozzi sposta gli equilibri della gara verso la compagine della Bassa Atesina. La frazione conclusiva vede i padroni di casa andare nuovamente in goal con Dominic Perna. Rimane tempo solo per la seconda marcatura degli ospiti che mandano a referto la rete di Jasecko a tre minuti dallo scadere.
Milano gioca la seconda partita casalinga di fila ed accoglie all’Agorà il Merano. La partita si presenta poco entusiasmante e nella prima frazione di gioco entrambe le compagini creano davvero poco sotto porta, andando negli spogliatoi sullo 0-0. Il risultato si sblocca dopo sette minuti dall’inizio del secondo periodo, quando Merano, abile a sfruttare una situazione di power play, manda in rete Rizzi. La risposta della compagine meneghina arriva pochi minuti dopo grazie ad Ansoldi che segna alla sua ex-squadra. Nel terzo periodo, sfruttando nuovamente un power play, Merano si porta in vantaggio con Simons (Merano 2 su 2 in power play). Milano prova ad agguantare il pareggio togliendo Terrazzano, ma Braito chiude il conto centrando la gabbia sguarnita per il definitivo 3-1.

Pergine visita Appiano, cercando di portare a casa punti che rendano merito dell’impegno profuso in queste dieci giornate di A2, ma si trova fin da subito in svantaggio, visto che i padroni di casa vanno in goal (Loikas) dopo solo 4 minuti dall’ingaggio di apertura. Gli ospiti rialzano la testa nel secondo periodo trovando la via del pareggio con Piva. Un buon gioco difensivo consente a Pergine di arginare gli attacchi dei padroni di casa e di portarsi in vantaggio con la rete di De Toni al minuto 27.25. A pochissimi secondi dalla sirena conclusiva c’è spazio per la seconda rete della serata di Piva che chiude definitivamente l’incontro consentendo alla sua squadra di portare a casa una vittoria meritata.
Caldaro affronta sul ghiaccio di casa il Gherdeina, cercando incrementare il vantaggio minimo che la separa da tale compagine. I padroni di casa partono bene e grazie ad una doppietta di Hilden nei primi dieci minuti dell’incontro, chiudono la prima frazione di gioco in vantaggio. La compagine ospite non demorde e riapre i giochi al minuto 33.45 segnando un power play goal con Wallenberg. Il terzo periodo vede dopo soli quattro minuti il pareggio del Gherdeina con Eastman. Quando la partita sembra ormai destinata ad andare all’overtime, ci pensa Frei a regalare a Caldaro il successo con 10 secondi rimasti da giocare.

Serie A2 – domenica 30 ottobre – 10 giornata

Egna Riwega – EV Bozen 84 Mirò Dental 4:2 (1:1, 2:0, 1:1)

Hockey Milano Rossoblù – Merano Nils 1:3 (0:0, 1:1, 0:2)

Appiano Sparer Ponteggi – Pergine Solarplus 1:3 (1:0, 0:1, 0:2)

Caldaro Rothoblaas – HC Gherdeina 3:2 (2:0, 0:1, 1:1)

Classifica di Serie A2
Egna 24 punti; Merano 20; Milano 19; Appiano 17; Caldaro 16; Gherdeina 12; Pergine 10; EV Bozen 2 punti.

Tags: