8ª A2 – L’Appiano insegue l’Egna che venerdì andrà a Milano

di Alessandro Postiglione

La capolista Egna incontra sul ghiaccio casalingo l’ostico Gherdeina. Nonostante la formazione ospite vanti la metà dei punti dell’Egna, la partita si presenta non facile. Il risultato si sblocca solo alla metà del primo periodo grazie alla rete di Perna in favore dei padroni di casa. Nella seconda frazione di gioco nessuna delle due compagini sembra prevalere nettamente sull’altra, nonostante il team della Bassa Atesina trovi maggiormente la porta rispetto al Gherdeina. Le emozioni forti le riserva il finale del terzo ed ultimo periodo, quando, nello spazio di un minuto, Gilmozzi firma il momentaneo 2-0 per i padroni di casa ed Eastman riapre i giochi. Passato questo minuto di fuoco le due squadre non trovano più la rete e l’incontro si conclude 2-1 in favore dei primi in classifica.
I Pirati di Appiano ospitano l’EV Bozen, cercando il successo che li manterrebbe a poche lunghezze dall’Egna. Nella prima parte della frazione di gioco iniziale si assiste ad un micidiale uno-due dei padroni di casa, grazie alla doppietta di Loikas. Prima dello scadere è Martini a portare il parziale sul 3-0, nonostante la sua squadra sia in inferiorità numerica. Finito il primo intervallo, gli ospiti tornano sul ghiacci determinati e dopo circa tre minuti accorciano le distanze con Harjula, bravo a sfruttare una situazione di power play. I Pirati, però non perdono le redini dell’incontro e siglano la quarta rete con Roggl. La frazione di gioco conclusiva vede i padroni di casa intenti a mantenere il controllo sulla gara, senza correre particolari rischi.

Milano prosegue la serie di trasferte andando a giocare a Pergine. La formazione casalinga, in costante crescita, dopo aver messo in seria difficoltà l’Appiano nella settima giornata, prova a strappare i tre punti alla compagine meneghina. Infatti, i trentini mettono in difficoltà Milano e per vedere il disco nella gabbia bisogna aspettare fino ai minuti conclusivi della seconda frazione di gioco, quando Ansoldi porta in vantaggio Milano. Si va quindi negli spogliatoi con gli ospiti in vantaggio, ma in apertura del terzo periodo è Pergine a pareggiare grazie alla marcatura di Mantovani, a cui fa seguito, sei minuti più tardi il goal di Barnes per il momentaneo 2-1. Il vantaggio dei padroni di casa dura fino a 2 minuti dalla sierna conclusiva, quando Lo Presti forza le squadre ad andare all’overtime. Nel prolungamento nessuna delle compagini trova lo spunto vincente, rendendo necessari i tiri di rigore. Peter Klouda firma il rigore vincente che regala a Milano 2 punti e a Pergine 1.
Caldaro gioca la sua seconda partita consecutiva sul ghiaccio casalingo, ospitando Merano. L’incontro si apre con i padroni di casa in difficoltà, grazie a due situazioni di inferiorità numerica, che però non conducono gli ospiti alla rete del vantaggio. Ciò favorisce il ritorno del Caldaro, che con il goal di Hilden si porta in vantaggio. Il secondo periodo vede invece Merano ribaltare il risultato in suo favore grazie alle reti di Schenk (in inferiorità numerica) e Rottensteiner. Il secondo goal di Rottensteiner, a pochi minuti dalla sirena porta gli ospiti sul parziale 1-3. Caldaro non si da per vinta e nella frazione conclusiva riapre l’incontro con la seconda rete della serata di Hilden, per pareggiare pochi minuti più tardi con Ambach. Alla sirena conclusiva le squadre sono sul 3-3 e procedono all’overtime, in cui nessuna delle due riesce a prevalere, pertanto il risultato viene affidato ai tiri di rigore. Gli shootout vedono Caldaro prevalere grazie alla realizzazione vincente di Hilden.

domenica 23 ottobre – 8ª giornata
Egna Riwega – HC Gherdeina 2-1 (1-0, 0-0, 1-1) freccia dx 2011 recap
Appiano Sparer Ponteggi – EV Bozen 84 Mirò Dental 4-1 (3-0, 1-1, 0-0)
Pergine Solarplus – Hockey Milano Rossoblù 2-3 d.t.r. (0-0, 0-1, 2-1, 0-0, 0-1) freccia dx 2011 recap
Caldaro Rothoblaas – Merano Nils 4-3 d.t.r. (1-0, 0-3, 2-0, 0-0, 1-0) freccia dx 2011 recap

Classifica di Serie A2:
Egna 21 punti; Appiano 17; Milano 16; Merano 15; Caldaro 10; Gherdeina 9; Pergine 6; EV Bozen 2 punti

Tags: