Pergine cede al Milano solo dopo i rigori

(com.stampa HC Pergine Solarplus) – Il Pergine Solarplus conquista un punto importante al termine di una sfida combattuta contro una delle squadre più forti del campionato, il Milano Rossoblù. La sconfitta ai rigori subita contro Migliore e compagni è un’ennesima dimostrazione dell’enorme potenziale della squadra di Liberatore, che ancora deve esprimersi al cento per cento. Folto pubblico all’impianto perginese per la partita contro il team meneghino: per l’occasione debutta anche la mascotte, un’enorme lince, infatti, scende sul ghiaccio, salutando le due tifoserie, gemellate tra loro.

I primi a rendersi pericolosi sono i giocatori ospiti, che al secondo minuto ci provano con un contropiede di Klouda, ma il passaggio non arriva a Migliore. Pergine Solarplus risponde con un’azione di Moren, ma l’iniziativa dell’avanti svedese s’infrange sul muro difensivo degli ospiti. Commisso viene chiamato in causa per la prima volta dalle conclusioni ravvicinate di Constant e Ansoldi, entrambe respinte. Al decimo minuto si vedono i padroni di casa con un tiro dalla linea blu, controllato agevolmente da Terrazzano. L’incontro è ricco di cambi di fronte: al tredicesimo ci prova Constant, mentre al diciassettesimo è la volta di Fontanive, ma in entrambi i casi i due portieri vigilano adeguatamente. Ad un minuto dal termine Commisso è nuovamente chiamato in causa e deve respingere di gambale un tiro di Mazzacane.

Parte bene la squadra di casa nel secondo parziale con un tiro dalla blu di Barnes, non trattenuto da Terrazzano; è ancora il canadese a rendersi pericoloso al terzo, dimostrando come il Pergine Solarplus non abbia timore della corazzata Milano. Le linci ci provano con Accarino, Tava e Virzi, ma il portiere meneghino si fa trovare pronto e blocca le azioni biancorosse. Gli ospiti sembrano stranamente apatici ed i padroni di casa intensificano gli attacchi, senza trovare la via del gol, anzi Commisso al sedicesimo deve respingere di pinza un tiro dalla linea blu. All’ultimo minuto il Milano passa in vantaggio: Ansoldi s’inserisce dalla destra e batte il portiere perginese, che nulla può sull’azione dell’attaccante meneghino.

Il terzo tempo comincia con il meritato pareggio delle linci, grazie ad un gran tiro dalla linea blu di Mantovani, che sigla la sua prima rete stagionale. Poco dopo ci prova Piva, ma Terrazzano vigila. All’ottavo i perginesi si portano in vantaggio con la marcatura di Troy Barnes, sfruttando al meglio la superiorità numerica. Sul rovesciamento di fronte ci prova Lutz, ma Commisso blocca il disco con la pinza. Ad un minuto dalla fine il Milano pareggia con Lo Presti, che spedisce in porta disco e portiere, al termine di un’azione probabilmente viziata da un fallo in attacco.

Si va quindi all’over time, ma nessuna delle due squadre riesce a trovare la rete della vittoria: ai rigori i ragazzi di Da Rin sono più freddi, realizzando due tiri liberi, e si portano a casa due punti, mentre al Pergine Solarplus rimane il rammarico per non aver controllato meglio l’ultimo minuto del terzo tempo, ma anche la consapevolezza che i biancorossi possono giocarsela alla pari con tutti.

«Siamo venti leoni feriti. – ha commentato Marco Liberatore al termine del match contro il Milano – Sono contento di come si stanno comportando i miei ragazzi in queste ultime giornate. Eravamo partiti pensando di non far neanche un punto nella prima andata, invece abbiamo conquistato cinque punti, collezionando belle prestazioni contro squadre molto più attrezzate di noi»

Pergine Solarplus – Hockey Milano Rossoblù 2-3 d.t.r. (0-0, 0-1, 2-1, 0-0, 0-1)
Marcatori: 0:1 Luca Ansoldi (38.58), 1:1 Davide Mantovani (42.00), 2:1 Troy Barnes (48.11), 2:2 Manuel Lo Presti (58.36), 2:3 rigore decisivo Peter Klouda
HC Pergine Solarplus: Thomas Commisso (Daniele Facchinetti); Troy Barnes, Per Braxenholm, Lorenzo Casetti, Giulio Bosetti, Alberto Meneghini, Fabio Rigoni; Pontus Morén, Michele Bertoldi, Andrea Bertoldi, Lino De Toni, Fabrizio Fontanive, Manuel Accarino, Andrea Costantino, Alessandro De Polo, Davide Mantovani, Stefano Piva, Alessandro Reffo, Alex Tava, Alberto Virzi. Allenatore: Marco Liberatore
HC Milano Rossoblù: Pasquale Terrazzano (Mattia Mai); Ryan Constant, Andreas Lutz, Alessandro Re, Federico Betti, Peter Stimpfl, Francesco Borghi; Luca Ansoldi, Peter Klouda, Tommaso Migliore, Manuel Lo Presti, Peter Wunderer, Mirko Migliavacca, Michael Mazzacane, Marcello Borghi, Nicolò Lo Russo. Allenatore: Massimo Da Rin

httpvh://www.youtube.com/watch?v=Jf_uZfOTtwA&

Tags: