Pergine conquista un punto in Val Gardena

(com. stampa HC Pergine) – Il Pergine Solarplus ci mette il cuore e riesce a conquistare un punto in casa del Gardena: la squadra ospite, infatti, esce sconfitta all’over time col risultato di cinque a quattro, ma per lunghi tratti è stata padrona del campo.

“Un risultato importante – commenta Marco Liberatore, coach delle linci – perché storicamente è difficile per tutti fare punti quassù. E’ stata una bella gara, che potevamo anche vincere, basti pensare al palo interno preso da capitan Bertoldi sul quattro pari, ma sono orgoglioso soprattutto per la prestazione dei ragazzi, che non mollano mai, come dimostrano le ultime partite, perse con un gol di scarto.”

Gardena che ha potuto schierare il roster al completo, mentre invece Liberatore ha dovuto rinunciare allo svedese Braxenholm, fermo ai box per uno stiramento all’inguine, ed al giovane Tombolato, bloccato dalla schiena.

 
Primo tempo abbastanza equilibrato con le due squadre che s’affrontano a viso aperto, anche se le migliori azioni si vedono quando una delle due rimane in inferiorità numerica. Al 7.18 Commisso si scalda bloccando un contropiede del Gardena. Un minuto più tardi sono gli ospiti a cercare il vantaggio in contropiede con Accarino, che solo davanti al portiere spara alto sopra la traversa. Bisogna aspettare fino al 18.02 per vedere il primo goal: Mantovani entra sulla destra e spara un disco non trattenuto dall’estremo gardenese, ne approfitta Andrea Bertoldi pronto a ribattere il puck in porta, per la sua prima marcatura in serie A2.
 
Il secondo tempo sia apre con il pareggio dei padroni di casa al 00.47, con James Shaafsma che da dietro la porta passa il disco a Benjamin Kostner, bravo a sorprendere Commisso nell’angolo alto a destra. Pergine Solarplus sfiora il goal in un paio di occasioni, ma a sorpresa passa in vantaggio il Gardena al 6.37: Brugnoli tira dalla distanza, Commisso non trattiene, il disco rimbalza davanti alla porta finché Fabio Kostner non lo butta in fondo al sacco. Gli ospiti rispondono pareggiando neanche trenta secondi dopo, con Andrea Costantino, assistito da capitan Michele Bertoldi. Il Pergine spinge ancora e ci prova da distanza ravvicinata con Moren, De Toni e Fontanive. All’11.52 il Gardena torna in vantaggio con Joel Brugnoli, che riceve un fortunoso passaggio di Luca Vinatzer e manda il disco in rete. Al 14.09 il trio Fontanive, De Toni, e Moren si rende nuovamente pericoloso, scambiandosi diversi passaggi davanti alla porta avversaria, ma non riescono a concludere. Dopo una brutta carica da tergo ai danni di Troy Barnes, Kevin Senoner viene mandato a farsi la doccia anticipatamente ed il Pergine Solarpuls può quindi sfruttare la superiorità numerica per cinque minuti. Tattica funzionante in questo caso, visto che arriva il pareggio con Fontanive, che dalla sinistra è bravo a centrare millimetricamente l’angolino opposto, e pochi istanti dopo anche il  vantaggio al 19.51ancora con Fontanive, che in mischia davanti alla porta è bravo a spingere il disco in goal.
 
Seppur in inferiorità numerica il Gardena trova il pareggio grazie ad un contropiede di James Shaafsma, bravo a trovare la stecca di Derek Eastman lasciato solo davanti a Commisso. I padroni di casa si rendono nuovamente pericolosi al 3.20 in due contro uno, ma Fabio Rigoni è bravo ad intercettare il passaggio. Tempo che prosegue con varie occasioni da entrambe le parti: al 15.47 Accarino arriva davanti alla porta, ma il portiere, già disteso a terra, riesce a bloccare il disco tra i gambali. A 1.45 dalla fine Commisso salva con una parata spettacolare su Wallemberg.
 
Nulla da fare quindi nei tempi regolamentari, bisogna quindi ricorrere ai cinque minuti di Overtime: il Pergine Solarplus sembra essere il padrone del gioco, ma è invece il Gardena a trovare la rete decisiva al 2.35 con Vinatzer, assistito da Wallenberg.

HC Gherdeina – Pergine Solarplus 5-4 d.t.s. (0-1, 3-3, 0-0, 1-0)
Marcatori: 0:1 Andrea Bertoldi (18.02), 1:1 Benjamin Kostner (20.47), 2:1 Fabio Kostner (26.37), 2:2 Andrea Costantino (27.17), 3:2 Joel Brugnoli (31.52), 3:3 Fabrizio Fontanive (36.51), 3:4 Fabrizio Fontanive (39.51), 4:4 Derek Eastman (41.12), 5:4 Gabriel Vinatzer (62.35)
HC Gherdeina: Benjamin Saurer (Florian Grossgastaiger); Derek Eastman, Fabrizio Senoner, Daniel Spinell, Marco Senoner, Davide Caprioli, Gabriel Lang; Jamie Schaafsma, Patrick Wallenberg, Julian Mascarin, Kevin Senoner, Ivan Demetz, Benjamin Kostner, Joel Brugnoli, Fabio Kostner, Gabriel Vinatzer, Luca Vinatzer, Aaron Pitschieler. Allenatore: Erwin Kostner
HC Pergine Solarplus: Thomas Commisso (Daniele Facchinetti); Troy Barnes, Per Braxenholm, Lorenzo Casetti, Giulio Bosetti, Alberto Meneghini, Fabio Rigoni; Pontus Morén, Michele Bertoldi, Andrea Bertoldi, Lino De Toni, Fabrizio Fontanive, Manuel Accarrino, Andrea Costantino, Alessandro De Polo, Davide Mantovani, Stefano Piva, Alessandro Reffo, Alex Tava, Riccardo Tombolato, Alberto Virzi. Allenatore: Marco Liberatore