Il Lugano sprofonda alla prima difficoltà

(Dal sito hclugano.ch) – Il Lugano esce dalla Kolping Arena con un umiliante 9-0 sulle spalle.

Dopo i primi otto minuti in cui era pure riuscito a crearsi qualche buona occasione da rete con l’ex Rintanen, la squadra bianconera ha dato il via all’8.16 ad un vero festival degli orrori, con una serie di svarioni individuali – anche da parte di elementi di classe ed esperienza – che ha spalancato la porta ai Flyers per dominare l’incontro a piacimento.

Kellenberger, Bodenmann e Jenni hanno di fatto chiuso la contesa ancor prima del ventesimo. E, alla ripresa delle ostilità, il calvario è proseguito con l’immediato 4-0 di Santala e il 5-0 di Wick.

A quel punto, si era al 24.20, lo staff tecnico ha richiamato in panchina un Conz non impeccabile ed ha gettato nell’acqua fredda il ventenne Alex Caffi, al suo esordio assoluto in Lega Nazionale. L’obiettivo della mossa era quello di stimolare i giocatori di movimento ad una migliore copertura difensiva.

In realtà, ben poco è cambiato. Gli aviatori hanno rigirato il coltello nella piaga, infilando altri quattro gol prima della sirena finale. Tutta la squadra è affondata all’insegna di una passività a tratti disarmante.

Tags: ,