7ª A2 – Appiano e Merano raggiungono il Milano al secondo posto

di Alessandro Postiglione

La capolista Egna affronta in trasferta Caldaro. I padroni di casa si presentano con un roster pesantemente inficiato da pesanti assenze (Giovannini, Alexander Andergassen, Belcastro e Gamper). Ciononostante la partita non si presenta facile per la compagine prima in classifica, che pur brava a sfruttare il primo power play dell’ incontro (Ciresa) si vede raggiungere dai lucci (Raphael Andergassen) poco prima che la sirena sancisca la fine del primo periodo. Il secondo periodo risulta molto combattuto e teso, ma sono nuovamente gli ospiti a portarsi in vantaggio grazie alla rete di Pellettier, realizzata in superiorità numerica. La frazione conclusiva dell’incontro vede l’Egna portare il risultato sul1-3 con la marcatura di Delladio, ma i padroni di casa non si danno per vinti e accorciano le distanze con Oberrauch (power play). Il finale vede i lucci all’assalto, che non riescono però a portar il risultato in parità, pur schierando l’extra attacker per un minuto.

Il big match di questa settima giornata è però quello tra Appiano e Milano. Le due formazioni mettono in scena fin da subito una partita molto accesa e combattuta. Dopo circa cinque minuti dall’ingaggio iniziale sono i padroni di casa a portarsi in vantaggio con il goal di Campbell. Nonostante entrambe le compagini si trovino a poter usufruire di tre power play per parte, il primo periodo si chiude senza ulteriori marcature. Non passa nemmeno un minuto dalla ripresa del secondo periodo che Milano trova la via del pareggio con Marcello Borghi. Il momentaneo pareggio dura poco meno di 8 minuti, quando Roggl riporta avanti i pirati. Le emozioni del secondo periodo non finiscono qui, Lutz trova la conclusione vincente e pareggia il conto. Il terzo periodo vede le squadre molto attente a non scoprirsi troppo e, nonostante una doppia superiorità numerica dell’Appiano, il risultato non cambia. Si procede dunque all’overtime, dove Campbell decide l’incontro a favore dei padroni di casa grazie ad una stoccata vincente.
Il Gherdeina ospita Pergine, cercando di ottenere i primi punti casalinghi. La squadra ospite si dimostra veramente ostica e dopo aver superato senza danni ben 3 inferiorità numeriche, grazie agli interventi di Comisso, si porta in vantaggio con Bertoldi, chiudendo il primo periodo in vantaggio. Il secondo parziale regala emozioni forti, con i padroni di casa che pareggiano (Benjamin Kostner) e passano in vantaggio (Fabio Kostner), Ma Pergine non demorde, trova la rete del pareggio con Costantino. Tre minuti più tardi è il Gherdeina a trovare la via del goal (Brugnoli), però il vantaggio dei gardenesi dura poco, infatti la doppietta di Fontanive chiude la seconda frazione di gioco con le Linci in vantaggio per 3-4. Il periodo conclusivo si apre con i padroni di casa all’attacco e dopo 72secondi la rete di Eastman riporta il risultato in parità. Nei restanti minuti nessuna delle due compagini riesce a trovare il guizzo vincente per portare a casa la partita, si va quindi all’overtime. Nei cinque minuti di prolungamento è Vinatzer a regalare la prima vittoria casalinga al Gherdeina.
L’ultima in Classifica EV Bozen, vede esordire sul ghiaccio di casa il nuovo allenatore Fedrizzi nel match che la vede opposta a Merano. Passano ben 17 minuti prima che il risultato si sblocchi, poi Merano infila per 3 volte in 2 minuti la porta difesa da Valle Da Rin (Braito 2 goal e Cainelli). Il secondo parziale vede i padroni di casa attaccare a testa bassa nel tentativo di ridurre lo svantaggio accumulato, ma la difesa meranese fa buona guardia e il parziale rimane di 0-3. Il periodo conclusivo regala due marcature all’EV Bozen (Pancheri, Martin Pircher), che di fatto riaprono i giochi. Gli ospiti non stanno a guardare e ripetendo il copione del primo tempo trovano tre reti (Simons, Mitterer, Stocker) in altrettanti minuti, chiudendo l’incontro sul definitivo 6-2.

Serie A2 – venerdì 21 ottobre – 7 giornata

Caldaro Rothoblaas – Egna Riwega 2:3 (1:1, 0:1, 1:1)

HC Gherdeina – Pergine Solarplus 5:4 d.t.s. (0:1, 3:3, 0:0, 1:0)

EV Bozen 84 Mirò Dental – Merano Nils 2:6 (0:3, 0:0, 2:3)

Appiano Sparer Ponteggi – Hockey Milano Rossoblù 3:2 d.t.s (1:0, 1:2, 0:0, 1:0)

Classifica di Serie A2:
Egna 18 punti; Appiano, Milano e Merano 14; Gherdeina 9; Caldaro 8; Pergine 5; EV Bozen 2punti

Tags: