60° Minuto: Capitals a vele spiegate

Phil Kessel riuscirà a fare l’imperatore al TD Garden, visto l’inizio di stagione stratosferico?

No. La prima scelta dei Bruins del 2006, è stata limitata egregiamente : un solo tiro in porta, pericolosità nulla e 6-2 per i padroni di casa.
Lo stesso non si può dire dei gemelli Sedin, che hanno spazzato i Predators. 1+2 per Daniel, 1+1 per Henrik e 5-1 per i Canucks.
Il derby delle cenerentole (Jets-Senators) è andato a Spezza e compagni. 4-1 il risultato finale.
Secondo shutout stagionale per Jonathan Quick a Phoenix : Kings 2-0 Coyotes.

Altri risultati :

Canadiens @ Pittsburgh 1-3 (0-1; 0-1; 1-1)
Islanders @ Tampa Bay 1-4 (0-1; 0-1; 1-2)
Sabres @ Florida 3-0 (0-0; 2-0; 1-0)
Blackhawks @ Colorado 3-1 (1-0; 0-1; 2-0)
Rangers @ Calgary 3-2 OT (2-2; 0-0; 0-0)
Wild @ Edmonton 2-1 SO (0-1; 0-0; 1-0)

_________________

Philadelphia Flyers vs Washington Capitals 2-5 (1-2; 0-0; 1-3)

Il Well Fargo Center ospita una delle sfide più interessanti per quanto riguarda la Eastern Conference. I Flyers, con 5 partite giocate e 1 sconfitta rimediata solamente all’OT, ospitano i padroni di questo inizio di stagione. 5-0-0 per i rappresentanti della capitale statunitense.

Inizio movimentato grazie ai padroni di casa.
Sembrerà paradossale ma l’inerzia del match cambia con l’arrivo delle prima penalità : 4vs4 e in panca puniti ci finiscono Semin e Briere. Passano 44” e Lilja bussa alla porta della dimora momentanea di Briere : 2′ pure per lui. Gli ospiti non sfruttano minimamente la superiorità numerica, facendo girare male il disco, e gettando automaticamente pure il successivo 5vs4.
La prima parte di periodo continua ad essere dominata dalle penalità e al minuto 5:45 ne fa le spese Hamrlik. Grazie ad un’ottima difesa degli ospiti, la superiorità a favore di Pronger & Co. viene debellata senza grossi problemi.
Nonostante i notevoli fischi, Washington risulta più organizzata e con in mano il telecomando per regolare il ritmo del match.
Il tutto salta al minuto 14:25, quando si presenta la “disattenzione alla Semin” : in situazione di 4vs4 (5vs4 di 4′ a favore dei Caps, annullati da una penalità rivedibile inflitta ad Ovechkin), si mette a fare il circense nella linea blu del terzo offensivo e Simmonds raccoglie l’invito. Puck rubato e Giroux, in contropiede, trafigge Vokoun.
Ritornati in superiorità numerica e ancora colpiti dalla rete subita, gli ospiti gettano totalmente i restanti 80”.
Il periodo si conclude con un capovolgimento della situazione : prima Perreault (con deviazione di Coboun) al minuto 18:40 e in un secondo momento Ovechkin (Backstrom, Brouwer) a 12” dal suono della prima sirena trafiggono Bryzgalov. Da ricordare il tweet del 2 Ottobre scorso, firmato dal goalie russo. Accontentato.

Primi 15′ della frazione centrale in cui regna la noia. Non tanto per il fatto della questione “no reti, no party”, è che proprio non accade nulla di veramente rilevante.
Proviamo a stendere una lista dei fatti salienti :
Brooks Laich vs Mike Tyson. In questo caso, il pugile di Brooklyn ha le sembianze della stecca di Briere. Stecca alta, sangue e solamente 2′ al giocatore di Phila : singolare;
– Al minuto 29:08, viene proiettata questa statistica : 15-4 Flyers, blocked shots;
– A metà periodo, Vokoun compie un miracolo ai danni di Matt Carle.
Ultimi 5′ di periodo in cui il ritmo si eleva un minimo. A 2′ dalla sirena, viene annullata una rete a Backstrom per un’infrazione di Ovechkin. Il prodotto russo entra nell’area di competenza del goalie e sposta il puck con un pattino, senza però andare a toccare l’avversario. Giusto, non giusto, da rivedere al replay? Non importa.

Ultimi periodo che sentenzia la gara durante i primi 5′.
42:23, 43:35 (PPG), 44:48 : Hamrlik (Perreault), Ovechkin (Backstrom, Wideman), Ward (Schultz) portano Washington sul 5-1 e chiudono anticipatamente la contesa.
Inutile, se non per fini personali, la rete del rookie Couturier (Nodl, Talbot) a 15” dalla sirena finale.