5ª A2 – Milano col fiato sul collo di Appiano ed Egna

di Alessandro Postiglione

Un match pregno di emozioni mantiene l’Appiano in testa alla classifica. In casa del Caldaro, la compagine allenata da Mensonen chiude il primo periodo in vantaggio grazie alle marcature di Loikas e Ceresa, pur essendo andata in svantaggio dopo pochi secondi dall’ingaggio iniziale (Frei 0.19). La seconda frazione di gioco vede l’uno-due di Caldaro, che grazie alla doppietta di Hilden si riporta avanti. La risposta dei pirati non si fa attendere e prima che la sirena sancisca la fine del secondo periodo il risultato viene ribaltato grazie al secondo goal di Loikas e alla doppietta di Roggl. Nel terzo periodo Caldaro accorcia le distanze con Ambach, ma il terzo goal della serata di Loikas e la rete di Andergassen chiudono definitivamente i giochi in favore dei pirati di Appiano.

L’Egna, dopo la sconfitta subita contro il Pergine si presenta alla Meranarena decisa a portare a casa il successo che le garantirebbe di mantenere la testa della classifica. Merano, forte dell’imbattibilità casalinga prova a rubare punti alla compagine ospite decisamente più esperta, ma nonostante un sostanziale equilibrio, il primo periodo si chiude con il vantaggio dell’Egna firmato da Perna. La frazione centrale di gioco, pur risultando molto combattuta si chiude a reti bianche, dando il la per un terzo periodo pregno di emozioni. Infatti il terzo periodo vede la compagine casalinga mai doma e sempre pronta ad attaccare, nonostante il raddoppio degli ospiti con Donati. Merano riapre i giochi con la rete di Wallin quando ormai mancano due minuti alla sirena. Troppo tardi e L’Egna rimane prima in classifica assieme all’Appiano.
A Selva di Val Gardena va in scena un match accesissimo tra il Gherdeina e il Milano. Le due compagini sono in cerca di continuità dopo i risultati altalenanti delle prime tre giornate e la partita si preannuncia tesa anche per i trascorsi della stagione passata tra le due dirigenze. Il primo periodo presenta una dimostrazione di forza della squadra ospite, che si porta in vantaggio con le reti di Constant, Lutz e Migliore (in inferiorità numerica). Un match molto muscolare e fisico ci conduce alla seconda frazione, dove i padroni di casa accorciano le distanze in doppia superiorità numerica con Wallenberg. Il periodo conclusivo vede il Gherdeina accorciare ulteriormente le distanze con Kostner, ma Milano chiude la gara con due reti in rapida successione (Lo Presti, Klouda).
Pergine, forte della prima vittoria in campionato a discapito della capolista Egna ospita l’EV Bozen. La compagine bolzanina presenta il nuovo allenatore Fedrizzi e prova ad agguantare il primo successo in campionato. Il match si presenta subito interessante, nei primi dieci minuti gli ospiti passano in vantaggio con Unterfauner, per poi subire il goal del pareggio per mano di Accarino (power play). Prima che la sirena sancisca la fine del primo periodo Pergine si porta in vantaggio con Barnes, bravo a sfruttare una situazione di superiorità numerica. Il secondo periodo si conclude a reti bianche, con gli ospiti che non capitalizzano due situazioni di power play. Il periodo conclusivo vede il subitaneo pareggio della compagine bolzanina con Harjula e il nuovo vantaggio dei padroni di casa con Morén. Sembrerebbe finita qui, ma a 62 secondi dalla chiusura dell’incontro il secondo goal della serata di Harjula manda le squadre all’overtime. Nel prolungamento nessuna delle due compagini prevale sull’altra, per tanto si procede con i tiri di rigore dove la freddezza di Intranuovo consente all’EV Bozen di portare a casa i primi 2 punti di questo campionato.

Risultati 5ª giornata
Caldaro Rothoblaas – Appiano Sparer Ponteggi 5-7 (1-2, 2-3, 2-2)
Merano Nils – Egna Riwega 1-2 (0-1, 0-0, 1-1)
HC Gherdeina – Hockey Milano Rossoblù 2-5 (0-3, 1-0, 1-2) freccia dx 2011 recap
Pergine Solarplus – EV Bozen 84 Mirò Dental 3-4 d.t.r. (2-1, 0-0, 1-2, 0-0, 0-1)

Classifica di Serie A2
1. Appiano Sparer Ponteggi 12
2. Egna Riwega 12
3. Milano Rossoblù 10
4. Merano Nils 8
5. HC Gherdeina 7
6. Caldaro Rothoblaas 5
7. Pergine Solarplus 4
8. EV Bozen 84 Mirò Dental 2

Prossimo turno, 6ª giornata, domenica 16 ottobre
Egna Riwega – Appiano Sparer Ponteggi
Merano Nils – Gherdeina  
Pergine Solarplus – Caldaro Rothoblaas  
Milano – Ev Bozen Mirò Dental

___________________________________________

Altri tabellini

Caldaro Rothoblaas – Appiano Sparer Ponteggi 5-7 (1-2, 2-3, 2-2)
Marcatori: 1:0 Alex Frei (0.19), 1:1 Juha Pekka Loikas (2.45), 1:2 David Ceresa (3.45), 2:2 Antti Hilden (20.42), 3:2 Antti Hilden (22.56), 3:3 Juha Pekka Loikas (30.19), 3:4 Lorenz Roggl (32.03), 3:5 Lorenz Roggl (35.05), 4:5 Armin Ambach (48.12), 4:6 Juha Pekka Loikas (48.46), 4:7 Stefan Unterkofler (53.03), 5:7 Raphael Andergassen (56.37)
Caldaro Rothoblaas: Massimo Camin (Daniel Morandell); Donald Nichols, Leonhard Rainer, Felix Oberrauch, Markus Siller, Alex Giovannini, Lukas Schweigkofler, Danny Elliscassis; Armin Ambach, Raphael Andergassen, Antti Hilden, Alex Frei, Alex Andergassen, Manuel Gamper, Patrick Gius, Aaron Tomasini, Michael Felderer, Thomas Waldthaler, Manuel Ribul. Allenatore: Cory Laylin
Appiano Sparer Ponteggi: Mark Demetz (Alex Tomasi); David Ceresa, Jonathan Coleman, Matthias Eisenstecken, David Gorfer, Felix Niedermayr, Daniel Sparer; Peter Campbell, Juha Pekka Loikas, Jan Waldner, Lukas Martini, Lorenz Roggl, Tobias Ebner, Stefan Unterkofler, Hannes Hofer, Philipp Platter, Fabian Ebner, Robert Raffeiner. Allenatore: Jarno Mensonen

Merano Nils – Egna Riwega 1-2 (0-1, 0-0, 1-1)
Marcatori: 0:1 Domenico Perna (10.13), 0:2 Simone Donati (45.41), 1:2 Viktor Wallin (58.19)
Merano Nils: Charles Corsi (Massimo Quagliato); Victor Wallin, Tyler Miller, Jan Mair, Jan Mair, Alessandro Lombardi, Daniel Valgoi, Stefan Smaniotto; Mickael Simons, Daniel Rizzi, Stefan Palla, Michael Stocker, Oliver Schenk, Gunnar Braito, Patrick Cainelli, Thomas Mitterer, Stefan Kobler, Davide Turrin, Philip Beber. Allenatore: Doug McKay
Egna Riwega: Martin Rizzi (Hannes Pichler); Steve Pellettier, Eric Werner, Manuel Bertignoll. Daniele Delladio, Alexander Sullmann, Kevin Zucal; Flavio Faggioni, Domenico Perna, Simone Donati, Michele Ciresa, Matteo Peiti, Federico Gilmozzi, Patrick Zambaldi, Markus Simonazzi, Hannes Walther, Michael Sulmmann, Dominik Massar. Allenatore: Rob Wilson

Pergine Solarplus – EV Bozen 84 Mirò Dental 3-4 d.t.r. (2-1, 0-0, 1-2, 0-0, 0-1)
Marcatori: 0:1 Thomas Unterfrauner (9.02), 1:1 Manuel Accarino (9.55), 2:1 Troy Barnes (12.17), 2:2 Tuomo Harjula (43.12), 3:2 Pontus Morén (54.35), 3:3 Tuomo Harjula (58.58), rigore decisivo di Raffaele Intranuovo
HC Pergine Solarplus: Thomas Commisso (Daniele Facchinetti); Troy Barnes, Per Braxenholm, Lorenzo Casetti, Giulio Bosetti, Alberto Meneghini, Fabio Rigoni; Pontus Morén, Michele Bertoldi, Andrea Bertoldi, Lino De Toni, Fabrizio Fontanive, Manuel Accarrino, Andrea Costantino, Alessandro De Polo, Davide Mantovani, Stefano Piva, Alessandro Reffo, Alex Tava, Riccardo Tombolato, Alberto Virzi. Allenatore: Marco Liberatore
EV Bozen Mirò Dental: Martino Valle Da Rin (Martin Profanter); Stanislav Jasecko, Roland Battisti, Manuel Basso, Andrea Gorza, Matteo Lotti, Andrea Gorza, Michael De Zanna; Ralph Intranuovo, Tuomo Harjula, Martin Pircher, Christian Pircher, Franz Josef Plankl, Hannes Holzl, Thomas Unterfrauner, Markus Malfertheiner, Philipp Grandi, Simon Obexer. Allenatori: Max Fedrizzi

Tags: