Ambrì e Lugano ricordano Peter Jaks

(da www.hclugano.ch)

Addio Peter!

Il Ticino sportivo e non solo piange la scomparsa di Peter Jaks.

Un personaggio che, a prescindere dall’orticello del tifo, è stato tra i protagonisti assoluti dell’hockey ticinese e svizzero dell’era moderna. Scorer di razza, al comando di una lunga serie di statistiche tra i marcatori, Peter è stato per quasi tutta la sua carriera una bandiera dell’Ambrì Piotta.

Tra il 1987 e il 1989 indossò tuttavia la maglia bianconera, conquistando con l’Hockey Club Lugano sotto la guida di John Slettvoll il suo primo titolo di campione svizzero.

Un trasferimento che fece scalpore all’epoca, quando un club poteva ancora bloccare un suo giocatore, scandalizzando una parte del Ticino sportivo. Le sue doti tecniche e soprattutto le sue reti, quasi ottanta, diedero un forte impulso a farlo accettare anche dal popolo bianconero.

Con Peterone, come scherzosamente veniva chiamato nell’ambiente, se ne va un campione orgoglioso e grande agonista sul ghiaccio e un uomo di sport al di fuori, appassionato e competente.

Le sue opinioni schiette, senza ipocrisia, il suo sguardo furbo, quasi di sfida, mancheranno agli sportivi ticinesi, siano essi di fede bianconera o biancoblù.

La famiglia bianconera porge ai familiari e ai tanti amici di Peter le più sentite condoglianze.

 

(Com. stampa HC Ambrì Piotta)

L’HCAP si stringe attorno alla famiglia Jaks

La grande famiglia biancoblù si stringe in questo momento di smarrimento e di dolore attorno alla famiglia Jaks, alla quale esprime tutta la sua solidarietà, il suo cordoglio e la sua amicizia per la tragedia che l’ha colpita.

Peter Jaks non è stato solo un idolo sportivo ed il miglior realizzatore della storia dell’Ambrì, ma un amico, un compagno e un uomo vero, per tutti coloro che l’hanno conosciuto nelle sue diverse funzioni.

La dirigenza HCAP si è interrogata sull’opportunità di sospendere la partita in calendario questa sera contro il Friborgo, consultandosi con la famiglia, con la direzione della Lega Nazionale e con le altre società presso cui Peter ha giocato. La conclusione comune è quella di giocare comunque le partite di questa sera, proprio nel ricordo e in omaggio a Peter. In accordo con la direzione della Lega Nazionale, su tutte le piste della LN verrà osservato un minuto di silenzio in sua memoria.

Per l’Ambrì in particolare, vale la convinzione che nei momenti di lutto i membri di una famiglia si riuniscono e non restano ciascuno a casa propria. La grande famiglia dell’Ambrì vuol dunque ricordare Peter Jaks, questa sera alla Valascia, con un omaggio sentito e vissuto insieme, sul ghiaccio e attorno al ghiaccio.

L’HCAP ricorderà ulteriormente Peter Jaks in una prossima occasione, con una cerimonia a lui dedicata e con il ritiro della sua maglia numero 19.

Per il CdA HCAP
Filippo Lombardi, presidente

 

Foto: www.hclugano.ch

Tags: