Dopo la partita è prima della partita

(com. stampa SSI Vipiteno) – Questa famosa frase coniata dal mitico Sepp Herberger ovviamente vale anche per i Broncos. Dopo la sorprendente vittoria contro l’Asiago, l’SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan già domani sabato disputerà l’ultima di queste tre partite casalinghe di questo inizio di stagione contro il Pontebba. I Broncos hanno l’insperata opportunità di affrontare la prima trasferta stagionale con otto di nove punti possibili nel bagagliaio.

“Quella di ieri era una partita matta”, dice l’head coach dei Broncos Oly Hicks della vittoria per 6 a 5 contro i campioni dell’Asiago. “Sicuramente mai più riceveremo talmente tante occasioni gol così ghiotte, e sopratutto spero che mai più lasceremo ai nostri avversari talmente tante occasioni gol così ghiotte!”

Domani con le Aquile Friuli Venezia Giulia affronteremo una squadra che tanti già avevano dismesso come la squadra materasso del campionato. Dieci giorni prima dell’inizio della stagione nella rosa ufficiale c’era la bellezza di quattro giocatori sotto contratto, ma in molti si sono dovute ricredere: contro questo Pontebba nessuno avrà il gioco facile. Con una panchina cortissima di due portieri e 13 giocatori di movimento, la compagine guidata da Tom Pokel ha fatto faticare non poco sia l’Asiago (sconfitta per 1:4 in trasferta) come anche il Bolzano (sconfitta per 2:3 in casa).

“Il Pontebba in queste due partite ha fatto benissimo, cosa che in pochi avevano previsto. Gli imports non avranno grandi nomi, ma conosco molto bene alcuni di loro e so che sicuramente non sono i peggiori del campionato, anzi. La squadra lavora sodo, ma anche noi abbiamo una squadra che lavora duramente. Continueremo a giocare con quattro linee e sfrutteremo la profondità della nostra rosa e la nostra velocità a nostro favore.” Hicks dunque offre già un piccolo assaggio di quello che aspetterà i tifosi.

Del resto, la vittoria contro l’Asiago per lui è acqua passata:

“Le prime due giornate hanno dimostrato che il campionato sarà molto equilibrato, forse ancora più del previsto. Non esistono partite facili, non esistono da nessuna parte e specialmente non esistono per noi, perché per noi ogni giornata di Serie A sarà una sfida. Dobbiamo guardare in avanti, indipendentemente da ciò che è successo nell’ultima partita. Vittoria o sconfitta, fa lo stesso contro chi, non ti deve interessare più, conta solo la prossima partita e nessuna sarà più facile delle altre.”

Tags: