La Lokomotiv Yaroslavl non esiste più

ore 16:20 Tragedia in Russia e nel mondo dell’hockey: l’aereo – un YAK-42 – che stava trasportando la squadra della Lokomotiv Yaroslavl, uno dei giganti dell’hockey russo, si è schiantato durante il decollo dall’aereoporto della città, a 300 km da Mosca. La squadra stava volando a Minsk per l’apertura della stagione della KHL contro la Dinamo. Secondo il primo comunicato della portavoce del ministero per le emergenze Yelena Smirnykh ci sarebbero 36 morti, ma anche alcuni sopravvissuti, uno o forse tre. Tra due giorni a Yaroslavl si aprirà un forum politico con la presenza del presidente Dmitri Medvedev, ma non si tratterebbe di un’azione terroristica, secondo le prime informazioni dei media russi.

I nomi delle vittime non sono ancora stati divulgati, ma il roster della Lokomotiv comprende superstar dell’hockey come Stefan Liv, Karlins Skrastins, Karel Rachunek, Pavol Demitra, Jan Marek, Ruslan Salei, Josef Vasicek, Alexander Vyukhin . Il coach è il canadese Brad McCrimmon, arrivato quest’anno dalla NHL.

ore 18:50 Arrivano le prime conferme da Yaroslavl: morti Ivan Tkachenko e Stefan Liv. Al momento sono stati ritorvati 31 corpi. Ci sarebbero solo due superstiti, non identificati, trasportati d’urgenza all’ospedale della città. Secondo fonti governative, a bordo dell’aereo ci sarebbero state 45 persone. Il team ha confermato la presenza sul mezzo dell’intero roster. La partita inaugurale della stagione tra Ufa e Atlant è stata interrotta dal Presidente Medvedev in persona a 15′ dal fischio iniziale.

Le prime immagini del disastro aereo

Le prime immagini del disastro aereo

ore 19:25 L’aereo non sarebbe riuscito a prendere quota durante il decollo, impattando così contro un antenna e terminando la corsa nel fiume Tulosha. Il Primo Ministro Vladimir Putin ha dato ordine al Ministro dei trasporti Igor Levitin di recarsi immediatamente sul luogo del disastro. Il Presidente della IIHF René Fasèl ha definito la giornata odierna come “la giornata più buia della storia dell’hockey”.

ore 19:40 La KHL affida ad un comunicato stampa i sentimenti della Lega:

Solo ora stiamo iniziando a immaginare l’impatto di questa tragedia che ha colpito il Lokomotiv Yaroslavl, gli amici che abbiamo perso e l’intera comunità hockeystica internazionale.

Prima di tutto desideriamo esprimere le nostre condoglianze alle famiglie dei giocatori, degli allenatori e di tutto lo staff che ha perso la vita nella tragedia. Sappiamo che tanti, nella grande famiglia della KHL, stanno soffrendo con noi.

Daremo il massimo appoggio agli investigatori, agli ispettori del governo, ai dirigenti del club e a tutta la comunità di Yaroslavl. Stiamo lavorando per trovare una maniera per onorare il club ed iniziare a sanare questa terribile ferita.

Sappiamo che molti di voi hanno molte domande sul futuro del campionato. Questa tragedia viene prima di tutto. Vi chiediamo pazienza, mentre cerchiamo la maniera migliore per procedere con la stagione. Vi comunicheremo i piani non appena prenderanno forma.

 

ore 20:10 Il Dipartimento Nazionale per le Emergenze russo ha diramato la lista ufficiale delle vittime dell’incidente aereo. Assieme ai membri del team, hanno perso la vita anche sette uomini dell’equipaggio. Aleksandr Galimov, unico giocatore superstite, è attualmente in sala operatoria nell’ospedale di Yaroslavl e ha subìto ustioni sull’80% del corpo.

Giocatori:
Vitali Anikeenko
Mikhail Balandin
Aleksandr Vasyunov
Josef Vasícek
Aleksandr Viyukhin
Pavol Demitra (Slovacchia)
Robert Dietrich (Germania)
Marat Kalimulin
Alexander Kalyanin

Andriy Kiryukhin
Nikita Klyukin
Stefan Liv (Svezia)
Jan Marek (Repubblica Ceca)
Sergei Ostapchuk (Bielorussia)
Karel Rachunek (Capitano, Repubblica Ceca)
Ruslan Salei (Bielorussia)
Karlis Skrastins (Lettonia)
Pavel Snurnitsin
Daniil Sobchenko
Ivan Tkachenko
Pavel Trakhanov
Gennady Churilov
Maksim Shuvalov

Artem Yarchuk
Yuri Urychev

Membri dello staff:
Yuri Bakhvalov
Aleksandr Belyaev
Andrei Zimin
Aleksandr Karpovtsev
Igor Korolev
Nikolai Krivonosov
Evgeny Kunnov
Vyacheslav Kuznetsov
Brad McCrimmon (Head coach, Canada)
Vladimir Piskunov
Evgeny Sidorov

ore 20:20 Secondo comunicato stampa della KHL, che conferma che il campionato non si fermerà:

In seguito alla tragedia che ha colpito oggi il Lokomotiv Yaroslavl, le prossime partite della Lega saranno dedicate alla memoria delle vittime e ogni festeggiamento per l’inizio della stagione sarà cancellato. Il campionato proseguirà regolarmente.

La partita Dinamo Minsk – Lokomotiv Yaroslavl, in programma per l’ 8 settembre, è rinviata.

La decisione sulla partecipazione del team alla KHL 2011/12 sarà presa nei prossimi giorni, come la data per il recupero del match Ufa – Atlant.

 

ore 20:30 Viene confermata la morte dell’unico giocatore sopravvissuto allo schianto, Aleksandr Galimov.
Il bilancio dei morti sale così a 44 persone. Al momento l’unico superstite è un assistente di volo.

 

Continueremo ad aggiornare l’articolo non appena ci saranno altre informazioni.

 

httpvh://www.youtube.com/watch?v=0K0h_4ehGms