L’ultimo colpo del Fassa: Brad Snetsinger

(com. stampa Hockey Val di Fassa, Roberto Santamaria) – La Sportiva Hockey Club Val di Fassa ha il piacere di annunciare l’acquisto dell’attaccante canadese Brad Snetsinger.
Nato ad Ajax in Ontario nel 1987, il neo ladino, è un’ala sinistra forte fisicamente (185 cm x 83 kg), veloce, con ottime doti tecniche e realizzative soprattutto in fase di superiorità numerica dove si è contraddistinto per un senso della posizione e un fiuto del goal davvero invidiabile.

Snetsinger inizia la propria carriera nella OHL in cui vi resta per cinque campionati con le maglie di Mississaugua e Windsor totalizzando 211 punti in 253 partite.
Proprio nelle tre stagioni disputate con la casacca degli Spitfires, il neo attaccante biancoblu si è più volte contraddistinto. Nella stagione 2006-07, infatti, conquista il titolo di capocannoniere del team con 62 punti e 29 goal in 60 incontri. In quella successiva arriva la definitiva consacrazione con una stagione vissuta da protagonista e conclusa come vice capocannoniere del team alle spalle del più quotato Josh Bailey, astro nascente dei New York Islanders. A testimonianza della bontà tecnica di cui dispone Brad Snetsinger ottiene la bellezza di 89 punti e 37 goal in 68 incontri davanti alla futura prima scelta assoluta del 2010, Taylor Hall; il 16° posto nella classifica marcatori dell’intera lega alle spalle di elementi del calibro di Azevedo, Tavares, Caputi e Stamkos, tutti odierni protagonisti in NHL, e a fianco dell’ex Valpe, Ryan McDonough.

Dalla stagione 2008-09 approda nelle leghe professionistiche nordamericane con la casacca di Trenton e Lowell, farm teams dei New Jersey Devils ed è subito protagonista conquistando il titolo di “Rookie of the Month” (miglior esordiente del mese). La stagione successiva la trascorre interamente in AHL collezionando 18 punti in 57 incontri. Nella passata stagione colleziona altri prestigiosi riconoscimenti nella ECHL come il “Player of the Week” (miglior giocatore della settimana) e la partecipazione all'”All Star Game“. Abbandona la ECHL per l’Italia con un bottino di tutto rispetto, frutto di 100 punti e 42 centri in 111 partite.

Il neo fassano, dunque, si presenta ai propri fans con le sembianze di un vero “Franchise Player” ovvero un giocatore in grado di coinvolgere e trascinare la squadra e i propri beniamini al successo.

Con l’inserimento di Brad Snetsinger si chiude il mercato in entrata per i biancoblu che possono contare anche su Doyle in porta; Vanderveeken, Turon, Sullivan, Dantone, e Oberdoerfer (prelevato dal Merano) nel reparto arretrato; e Piva, Kell, Margoni, Locatin, Iori, Piffer, Chelodi, Planchensteinser, Bernard e Castlunger in quello offensivo.

Stats su Eliteprospects Eurohockey – theahl.com

[table=160,6]