Tre allenatori per i giovani Lucci

Il Caldaro continua il suo mercato anche per potenziare il settore giovanile. Confermato Thomas Prossliner, dopo lunghe trattative faranno parte dello staff per i più piccoli due allenatori esperti quali Kari Rauhanen e Bernhard Lutz.
Thomas Prossliner è a Caldaro da anni prima come giocatore poi come collaboratore di Marco Liberatore e Karl Anderlan tra i giovani. Ha frequentato vari corsi di formazione e gli è riconosciuta grande dedizione e passione.
Bernhard Lutz lo ricordiamo sul pancone del Merano nel 2003/04 in Serie A. Difensore nato il 19 ottobre 1956, “Bax” vinse lo scudetto nel 1978 con il Merano, col quale giocava dal 1972. Nel 1980 lascia la sua città natale per giocare con il Caldaro tre anni, vincendo il campionato di Serie C nel 1981. Nal 1983 il suo ritorno a Merano fino alla stagione 1985/86 quando veste la maglia del Vipiteno. Dal 1986 inizia la sua carriera da allenatore a Caldaro pur continuando a giocare assieme ai ragazzi da lui diretti fino al 1992. Seguono due stagioni da coach dell’Egna prima del suo ennesimo ritorno in riva al Passirio nel 1995. A parte una stagione da vice coach della senior nel 1997/98 il suo apporto è stato per oltre un decennio tra i giovani del Merano. Ultimamente ha allenato la selezione del comitato regionale Alto Adige ottenendo numerose vittorie ai tornei. Allenatore di ferro, la società confida anche sul fatto che possa infondere ai ragazzi divertimento e voglia di socializzare creando un gruppo.

Kari Rauhanen, 49 anni di cui 14 ad allenare, è dei tre il più apprezzato in Europa. Ha allenato per anni in serie B svedese e finlandese, e dal 2008 al 2010 ha guidato il Basilea in NLB. Rauhanen, che ha due figli, vanta anche esperienze nei campionati giovanili scandinavi e per lui sarà la prima esperienza in Italia.
Stats su Eliteprospects

Tags: