Il capitano non lascia la nave dei White Weasels

(Comun. stampa Bozen 84) – La passata stagione era difficile per tutto l’entourage dell’EV Bozen. Soprattutto per Roland Battisti che come capitano aveva il difficile compito di tenere unita la squadra e alto il morale. Considerando l’impegno e la grinta messa in campo da parte di tutti fino all’ultima partita lo ha svolto egregiamente.
Roland Battisti, un White Weasel DOC, essendo nato nelle giovanili dell’EV Bozen, continuerà a contribuire alla crescita delle giovani leve, l’essenza del progetto dell’EV Bozen 84.

Il trentenne, in origine è nato come attaccante e le sue capacità tecniche lo dimostrano. Peccato che nella passata stagione non abbia potute mettere a frutto meglio la sua eleganza e le sue doti perché impegnato in primo luogo nei classici compiti difensivi. Ciò nonostante è riuscito a farsi abbuonare 7 punti in 29 partite. Le sue capacità non sono rimaste nascoste all’SSI Vipiteno che lo aveva ingaggiato come polizza assicurativa per i play off, vinti poi contro il Gardena.

La stagione al via vedrà un EV Bozen notevolmente diverso e opportunamente rinforzato grazie all’innesto degli stranieri giusti per questa squadra: un motivo in più per Battisti per continuare la sua avventura in bianco blu. E un motivo in più per dimostrare per quale motivo staff tecnico e compagni di squadra lo vogliono come capitano.

La rosa attuale dell’EV Bozen 84
Portieri: –
Difensori: Stanislav Jasecko (Svk)
Attaccanti: Tuomo Harjula (Fin), Franz Josef Plankl, Christian Pircher, Martin Pircher, Roland Battisti
Allenatori: Egon Schenk e Max Fedrizzi