“Sotts” va a caccia di gol per i Broncos

(Com. stampa SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan) – Christian Sottsas ha rinnovato il suo contratto con l’SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan. Sottsas, classe 1987, dal punto di vista dei numeri offensivi ha appena concluso la sua peggiore stagione nella maglia dei Broncos, ma il fatto che comunque ha all’attivo ben 13 reti in 47 partite, la dice lunga sull’agilissimo ed industrioso attaccante.
Nonostante i suoi 172 cm, per “Sotts” l’ago della bilancia si ferma a rispettabili 83 kg e fin dal suo passaggio alla formazione della Città dei Fugger cinque stagioni fa, egli fu sempre tra i marcatori più prolifici dei Broncos: ad un settimo posto nella classifica interna nella sua stagione di debutto 2006/07, fece seguire un terzo posto nel 2007/08 e due quinti posti nelle stagioni seguenti, quando nella classifica dei topscorer di scuola italiana dovette lasciare la precedenza solo a Paolo Bustreo.

L’appena 23enne ala che a 19 anni passò al Vipiteno dalle giovanili dell’HC Bressanone, ha collezionato ben 290 gettoni di presenza in Serie A2 e quindi, grazie alla sua esperienza che nonostante la giovane età si può già definire vasta, c’è da aspettarsi che riesca a superare l’ultima stagione un pò sottotono ed a ritrovare il suo tocco in tempo per il prossimo campionato. Che la relativa inefficienza offensiva non fosse da attribuire ad una mancanza di carica agonistica lo si poteva intuire facilmente osservandolo sul ghiaccio, ed è anche per questo che i tifosi dei Broncos in due incontri lo votarono come “Best Player” dei Broncos. Solo Paolo Bustreo, indiscusso beniamino dei supporter biancazzurri, ed il difensore nazionale lettone Olegs Sorokins vestirono la maglia con il numero (19)48 più di due volte.
“Sotts” però non vive solo della sua grinta, ma ha come pregio anche il fatto che le sue “pause creative” nel reparto offensivo raramente sono di lunga durata. Infatti anche nell’ultima stagione regolare il suo “periodo di carestia” più lungo durò la bellezza di tre partite. Quando però comincia a macinare gioco, i portieri avversari faticano a contenerlo: con ben nove reti in dieci partite nel playoff della stagione 2009/10 Sottsas fu il primo marcatore dei Broncos, lasciandosi alle spalle Simon Barg (otto reti) e Paolo Bustreo (sei reti).
Il suo talento ovviamente non rimase nascosto agli allenatori delle diverse nazionali giovanili: dal 2004 al 2007 Christian Sottsas disputò ben 25 partite in campionati mondiali di prima divisione con le rispettive Nazionali U18 e U20, mettendo a segno cinque reti ed un assist. Nell’edizione 2007 dei mondiali U20 di prima divisione con due reti ed un assist fu il miglior marcatore degli Azzurrini ed in occasione della vittoria contro la Gran Bretagna fu premiato come miglior giocatore della sua squadra.
I Broncos sono fiduciosi che l’industrioso attaccante possa ritrovare il suo tocco offensivo per la prossima stagione di Serie A, e che non dovrà ricorrere solo alla sua grinta ed al lavoro duro per far gioire i tifosi dei Broncos, ma che tornerà a farlo a suon di gol.

[table=165,6]