Hannes Stofner continua il suo comeback con i Broncos

(com. stampa SSI Vipiteno Broncos) – Con Hannes Stofner un’altra importantissima pedina locale rimane a bordo della nave guidata da Oly Hicks. L’attaccante 21enne è uno dei maggiori talenti sfornati dal vivaio dell’SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan negli ultimi anni. Non deve dunque sorprendere che “Stofi” si appresti a disputare già la settima stagione con la maglia della prima squadra e in questi anni ha collezionato oltre 170 gettoni di presenza nella Serie A2.
L’allrounder che con 186 cm e 94 kg vanta una stazza fisica di tutto rispetto e che sa maneggiare ugualmente il fioretto come anche l’ascia, come si suol dire, durante gli ultimi diciotto mesi ha passato un vero calvario a causa di infortunio al polso legato ad una reconvalescenza molto lunga e complicata.
All’inizio della stagione 2009/10 sembrava proprio che quello dovesse essere l’anno di Hannes Stofner: in sole 11 partite segnò quattro reti e diede cinque assist per nove punti complessivi, quando la rottura di un osso nel polso di colpo pose fine a quel che era un inizio stagione più che promettente.

Sotfner fu operato e già nelle semifinali contro il Gardena ritornò sul ghiaccio, dove però a causa del lungo periodo di riposo non riuscì a fare la differenza.
Oltretutto, questo tentativo di comeback fu precoce, dato che l’infortunio al polso si dimostrò piùttosto complicato e sopratutto la guarigione progredì molto più lentamente del previsto. Dopo un’altra operazione nell’estate del 2010 ed una lunga riabilitazione, finalmente nella partita del 03 dicembre 2010 festeggiò il suo ritorno nelle file dei Broncos.
Il lungo periodo di reconvalescenza ovviamente si fece notare, ma sopratutto con Markus Gander, il suo partner di linea fin dalle giovanili, e la giovane promessa Tobias Kofler, Stofi accennò più di una volta che non aveva perso nulla delle sue capacità. Ciò nonostante, nella regular season segnò una sola rete e cinque assists in 18 partite, ma nei playoff lentamente riuscì a ritrovare la forma. Nelle  finalissime contro il Gardena, infatti, segnò due reti importantissime, tra cui la rete che siglò la vittoria all’overtime nel primo incontro.
Stofner può vantare anche diverse presenze nelle Nazionali Juniores, con le quali in tutto disputò 15 partite in campionati mondiali di diverse categorie. Nei campionati mondiali U18 di seconda categoria del 2006 ebbe il suo successo personale maggiore, quando in cinque partite segnò tre reti, preparandone altre tre per un bottino totale di sei punti ed un bilancio +/- di ben +10 che, assieme a Florian Runer ed al compagno di squadra nel Vipiteno Florian Wieser, gli valsero il primo posto nella classifica +/-.
Grazie al suo gioco versatile che lo rende efficace in ruoli offensivi ed anche difensivi, sia sulla posizione centrale che come ala, Hannes Stofner regala ai Vipitenesi tante possibilità di variazione nella composizione delle linee offensive. I Broncos ovviamente sperano che il promettente avvio di stagione di due anni fa, grazie ad una preparazione senza problemi fisici, trovi continuazione anche in Serie A.

[table=165,6]