Mondiali Slovacchia 2011: Il derby ex sovietico per la salvezza è lettone

Bielorussia-Lettonia 3-6 (1-3, 1-1, 1-2)

Nel match della Steel Arena di Kosice è la Lettonia a partire “spalle al muro” quindi l’avvio è tutto di marca baltica, nel corso del nono minuto un errato rilancio di Mezin, goalie bielorusso, viene sanzionato con una penalità che lo special team della Lettonia impiega solamente 6 sei secondi per concretizzare realizzando con Cipulis la rete del vantaggio al 09.26. Un paio di minuti più tardi e un altro giocatore bielorusso si accomoda in panca puniti ed è ancora il power play lettone a sfruttare al meglio l’occasione con Pujacs che al 13.23 segna il 2-0. Dopo una penailtà passata indenne la Lettonia mettere a referto la terza rete ancora con Gregor Pujacs. La Bielorussa prova a reagire e nella seconda superiorità numerica a favore accorcia le distenze al 19.31 con Kostyuchyonok.

Il secondo periodo si apre con un’altra penalità comminata ai danni della lettonia e il power play bielorusso vanno a segno con Grabovski al 20.53 per la rete del 2-3 che riapre la partita. Il periodo scorre via in maniera piacevole, entrambe le squadre hanno diverse opportunità da rete grazie alle penalità comminate ma il risultato non si sblocca fino al al 36.17 quando il lettone Nizivijs riporta a due le lunghezze di vantaggio per i baltici con il 4-2 con cui si chiude il secondo periodo.

Nell’ultima frazione la Lettonia bada più che altro a gestire il vantaggio conquistato, non disdegnando qualche sortita offensiva, in prossimità di metà periodo arriva anche la rete del 5-2 ad opera ancora una volta della linea Rekis-Nizivijs e Cipulis con quest’ultimo a segnare la doppietta personale al 49.44, c’è gloria anche per Saulietis che al 57.29 sigla la sesta rete per la Lettonia e a al 59.50 arriva in superiorità numerica la terza rete della Bielorussia con Meleshko per il definitivo 6-3 con cui si chiudono le ostilità.

A questo punto diventano decisive le partite di domenica, visto che la classifica vede le quattro squadre appaiate in classifica a tre punti.

Marcatori: 09:26 (0-1=pp) Cipulis M (Rekis A, Nizivijs A), 13:23 (0-2=pp) Pujacs G (Dzerins A, Redlihs M), 17:19 (0-3) Pujacs G (Redlihs M), 19:31 (1-3=pp) Kostyuchyonok V (Kitarov A, Demkov A), 20:53 (2-3=pp) Grabovski M (Korobov D. Meleshko D), 36:17 (2-4) Nizivijs A (Cipulis M, Vasiljevs H), 49:44 (2-5=pp) Cipulis M (Nizivijs A, Rekis A), 57:29 (2-6) Saulietis K (Redlihs M, Dzerins A), 59:50 (3-6=pp) Meleshko D (Kostitsyn A, Kulakov A)
Bielorussia: Mezin Andrei (Shabanov Sergei); Kostyuchyonok Viktor “A” – Korobov Dmitri, Ugarov Alexei – Meleshko Dmitri – Grabovski Mikhail “C”; Goroshko Oleg – Kolosov Sergei, Mikhalyov Andrei “A” – Stas Andrei – Demagin Sergei; Ryadinski Alexander – Gotovets Kirill, Kulakov Alexander – Kostitsyn Andrei – Kovyrshin Yevgeni; Stasenko Nikolai – Demkov Artyom, Stepanov Andrei – Kitarov Alexander – Pavlovich Alexander. Allenatore: Zankovets Eduard
Lettonia: Masalskis Edgars (Raitums Martins); Rekis Arvids – Pujacs Georgijs, Vasiljevs Herberts “C” – Nizivijs Aleksandrs “A” – Cipulis Martins; Kulda Arturs – Cibulskis Oskars, Saulietis Kaspars – Dzerins Andris – Redlihs Mikelis; Sotnieks Kristaps – Redlihs Jekabs, Bukarts Roberts – Berzins Armands – Meija Gints; Andersons Janis – Stals Juris, Kenins Ronalds – Pecura Sergejs – Ankipans Girts “A”
Assenti: Bielorussia: Milchakov Dmitri (P), Enisov Vladimir (D), Drozd Sergei (A) – Lettonia: Jucers Maris (P), Darzins Lauris (A), Redlihs Krisjanis (D)
Penalità: 16-16 (6-4, 4-8, 6-4)
Tiri: 39-31 (9-8, 16-11, 14-8)
Spettatori: 4.976
Migliori giocatori: Grabovski Mikhail – Cipulis Martins

[TABLE=153,6]

Mondiali Hockey 2011 Slovacchia