NHL Playoff2011: Sweep Lightning

Washington Capitals-Tampa Bay Lightning 3-5 (1-1;1-2;1-2) I Lightning vincono la serie 4-0
Per provare una rimonta dal 3-0 nella serie ai Capitals serviva un miracolo, ma ahimè non è avvenuto, e così la squadra della capitale esce dalla corsa alla Stanley Cup eliminata dai Lightning con uno Sweep.
IL match è lottato ad armi pari da tutte e due le squadre, ma i padroni di casa di Tampa Bay dimostrano di avere quel qualcosa in più, al 12:37 sono subito in vantaggio con Malone (Lecavalier-St Louis) in PP; i Capitals che in avvio avevano colto un palo sempre con l’uomo in più riescono a pareggiare al 18:30 con Sturm (Arnott-Ovechkin).
Match in parità alla fine del primo parziale di gioco, ed è nel secondo che i Lightning costruiscono la loro vittoria due reti in successione di Bergenheim (Moore-Downie) in gol al 04:41 e al 12:34 assistito da  Moore spianano la strada alla vittoria.

I Capitals riescono al 13:40 ad accorciare le distanze con Erskine ma a vanificare gli sforzi offensivi di Ovechkin e compagni c’è anche un superbo Roloson una delle armi in più di questi Lightning.
Nel terzo tempo i padroni di casa trovano della sicurezza dopo appena cinque minuti in PP con Marc-Andre Bergeron (Downie-Purcell), il divario da recuperare per i Capitals si fa pesante e nonostante gli sforzi Roloson risulta per gli ospiti un rompicapo di difficile soluzione.
La situazione peggiora ulteriormente, per Washington al 16:52 quando St Louis (Purcell) firma con il gol in PP il quasi definitivo passaggio del turno; il gol di Carlson (Laich-Arnott) con Neuvirth  il panchina e la porta vuota  mette un po’ di pepe ai due minuti finali ma senza alterare il finale della storia, i Lightning volano in finale di Conference, mentre per i Capitals c’è pronta la vacanza.

Philadelphia Flyers-Boston Bruins 1-5 (0-2;1-2;0-1) Bruins in vantaggio 3-0 nella Serie
Boston vola davanti al pubblico amico e trascinata dalle “bordate” di Chara schiaccia, imponendosi fisicamente sui Flyers che non sono capaci di resistere a dei Bruins straripanti.
Se il buon giorno si vede dal mattino, il gol del capitano Chara (Marchand-Bergeron) dopo 30 secondi lascia ben sperare il pubblico casalingo.
Non c’è nemmeno il tempo per riprendesi dal primo gol per i giocatori di Philadelphia che Boston affonda la seconda stoccata con Krejci (Lucic-Horton) che al 01:03 fa nuovamente secco Boucher.
Il dominio fisico da parte dei Bruins è stato evidente ma non bisogna però pensare che i Flyers siano stati inoperosi, anzi Thomas è stato impeccabile parando tutto il possibile negando agli ospiti i gol che giustamente avrebbero meritato di segnare.
Ma le cose sono andate diversamente, nel secondo tempo Paille (Campbell-Boychuk) aumenta il bottino per i padroni di casa al 13:39, poco dopo il dominio di Boston si fa quasi imbarazzante con Horton (Krejci-Chara) che mette a segno il 4-0.
I Flyers cercano un riscatto quantomeno nell’onore e Meszaros (Powe-Carcillo) al 16:26 mette a segno il gol del 4-1.
sarà però l’unico gol concesso da un mostruoso Thomas che non si farà più superare, c’è invece ancora gloria per Chara (Krejci-Seidenberg) che porta a due gol il bottino di serata.

Detroit Red Wings-San Jose Sharks 4-3OT (1-1;1-2;1-0;1-0) Sharks in vantaggio 3-0 nella Serie
Delle tre partite in programma nella serata Sharks-Red Wings è stata la più avvincente ed equilibrata, con un infinità di tiri in porta da una parte e dall’altra ed i due goalie Niemi da una parte e Howard dall’altra che si sono superati rendendo al vita difficile agli attaccanti.
Alla Joe Louis Arena il giocatore che dopo 12 minuti di gioco sblocca il risultato è Setoguchi (Thornton-Pavelski) in PP, i Red Wings non stanno a guardare e a 20 secondi dalla sirena con Lidstrom (Zetterberg-Holmstrom) pareggiano.
Difficile il secondo periodo per la difesa degli Sharks e sopratutto per Niemi i giocatori di Detroit premono con insistenza trovando con Eaves (Helm-Draper) al 13:59, un Setoguchi (Boyle-Thornton) particolarmente ispirato riporta tutto in parità al 14:49.
Al 18:17 in PP Datsyuk (Zetterberg-Lidstrom) fa nuovamente però esultare la Joe Louis Arena che festeggia il gol della stella russa che riporta avanti i padroni di casa.
I Red Wings cercano con insistenza durante tutto il terzo tempo il gol del Ko mettendo alla prova la resistenza di Niemi ma niente da fare la rete non arriva ed invece Boyle (Wellwood-Mitchell) al 15:52 porta sul pari gli Sharks.
I padroni di casa sono costretti al supplementare, ma non si perdono d’animo e bombardano a più riprese la porta del goalie finlandese senza però trovarlo impreparato allora un contropiede scaturito da uno di questi attacchi porta Setoguchi (Thornton) a realizzare il gol della vittoria che gli vale anche la tripletta e porta i Red Wings sull’orlo del baratro.

Primo posto nelle stelle della giornata è meritatamente per Devin Setoguchi (San Jose) tripletta per lui, al secondo posto David Krejci (Boston) 1 gol e 2 assist ed in terza posizione Sean Bergenheim (Tampa Bay).