E i Capitals … “chè la diritta via era smarrita”

Di Nicola Tosin

Washington Capitals @ Tampa Bay Lightning 3-4 (0-1; 3-1; 0-2) [Serie : 3-0 Lightning]

I padroni di casa scendono sul ghiaccio consapevoli di avere effettuato due miracoli al Verizon Center. Due match vinti offrendo un hockey “spettacolare senza l’utilizzo del fattore spettacolo”, dove le basi scolastiche di tale sport sono riuscite a sconfiggere la classe e la poca organizzazione di squadra degli avversari.
La lettura pre-partita si rivela tale fin dall’inizio, dove i Capitals caricano con decisione e i Lightining non si lasciano minimamente influenzare da ciò. Dopo una rete annullata agli ospiti, per via dei 6 giocatori di movimento schierati sul ghiaccio, Tampa Bay passa in vantaggio grazie a un perfetto uno-due Moore Bergenheim, concluso da quest’ultimo tra i gambali di Neuvirth. Washington rischia di trovare il pareggio con Fehr al minuto 18:54, ma un grande Roloson blocca con il pattino.

La frazione centrale inizia nel migliore dei modi per lo Zar e soci. Grazie a un’azione in solitaria del russo non andata in porto e trasformatasi in assist, Knuble batte il goalie avversario al minuto 00:59. La voglia di far notare al mondo la qualità del proprio roster, porta i Capitals a giocare un ottimo hockey per svariati minuti. Secondo le regole dello sport, queste situazioni tendono ad avvantaggiare i volenterosi : Washington passa in vantaggio (per la prima volta nella serie) al minuto 7:58 con John Carlson (Chimera, Johansson). La risposta dei padroni non si fa attendere e il capitano Lecavalier”e” (St.Louis, Purcell) riporta il match in parità al minuto 11:51. Grazie a una seconda parte di periodo con 10′ di penalità inflitte (6 TB, 4 WC), al minuto 17:27 Ovechkin (Semin, Green) sfrutta un 5 vs 3 (gestione oscena, come tutti i PP dei ragazzi allenati da Bruce Boudreau) per portare nuovamente in vantaggio la squadra della capitale. I Lightning non sfruttano un PP nel finale e il vantaggio dei Capitals resta salvo.
Terzo periodo in cui gli ospiti commettono un’infinità di errori : mentali, di approccio e di gioco. Tampa Bay colpisce con un 1-2 firmato Stamkos (5’23”) e Malone (5’47”). I Capitals sembrano svogliati al massimo e la più grande occasione è in una traversa di Semin, in situazione di PP, verso la metà della frazione. St.Louis e compagni rischiano in più di un’occasione di chiudere il match in anticipo, ma questo non porta Washington a cambiare il ritmo della propria manovra. La gara si chiude con quasi 2′ di 6 vs 5 giocatori in movimento per i padroni della Eastern Conference durante la Regular Season. Risultato? Roloson non rischia nulla e i Lightining ipotecano la serie.

Altri risultati :

Vancouver Canucks @ Nashville Predators 3-2 OT (0-1; 1-0; 1-1) [Serie : 2-1 Canucks]