Mondiali Slovacchia 2011: Un terzo drittel super regala la vittoria agli USA

di Groden.

Seconda giornata del girone C che si apre con USA- Norvegia a cui seguirà nella serata Austria-Svezia.
Entrambe le squadre vengono da due vittorie ma ottenute in modo diverso.
Gli Usa hanno svolto bene il loro compitino con l’Austria mentre la Norvegia ha battuto, anche se ai rigori, una delle pretedenti alla medaglia d’oro.
Gli Stati Uniti devono vincere se vogliono continuare a sognare, anche perchè nell’ultima giornata incontreranno una Svezia che non può permettersi altri passaggi a vuoto dopo quello con la Norvegia.
Gli Stati Uniti riescono finalmente a mettere sul ghiaccio 4 linee recuperando rispetto alla prima giornata Gaustad.
La Norvegia parte subito forte e grazie a un primo tempo molto nervoso degli americani, chiude il primo drittel avanti 2-0 per le reti segnate all’8.09 da Olimb e al 9.22 in inferiorità, 2 minuti fischiati a Forsberg, da Bastiansen.

Nel secondo tempo le due squadre pensano più a controllare che a far gioco e nemmeno le 4 penalità fischiate dagli arbitri, 2 per parte, portano a un vantaggio a una delle due formazioni.
Il secondo intervallo sveglia gli americani e il terzo drittel è un vero capolavolo della squadra di coach Gordon.
Al 41.16 accorcia le distanze con Palmieri e al 44.59 pareggia con Skille.
Gli americani non si fermano e continuano a premere e in superiorità, 2 minuti fischiati a Tollefsen, si portano in vantaggio con Palmieri.
Al 57.09 viene fischiata un’altra penalità alla Norvegia, 2 minuti a Lorentzen, e in superiorità gli americani realizzano la quarta rete con Smith.
Vittoria importante per gli Stati Uniti che si giocheranno il primato nel girone mercoledì 4 maggio con la Svezia ma che si presenteranno con 2 punti di vantaggio e con 2 risultati disponibili su 3.

USA- Norvegia 4-2 (0-2, 0-0, 4-0)
Reti: 8.09 Olimb (Nor), 9.22 Bastiansen (Nor) in superiorità, 41.16 Palmieri (Usa), 44.59 Skille (Usa), 53.44 Palmieri (Usa) in superiorità, 58.34 Smith (Usa) in superiorità.
Tiri: Usa 49, Norvegia 15.
Penalità: Usa 10, Norvegia 14.
MVP: Usa: Palmieri; Norvegia: Tollefsen.