Repubblica Ceca a punteggio pieno, Danimarca ancora a quota zero

Di Nicola Tosin

La gara contro la Finlandia ci aveva regalato una Danimarca da Relegation Round assicurato? Così non sembra durante la prima frazione del match disputato contro la Repubblica Ceca. Per la seconda uscita sul ghiaccio della Orange Arena di Bratislava, la compagine danese si degna, quantomeno, di scendere sul ghiaccio.
Il risultato è figlio di un secondo periodo alla Albert Fish, dove Green e compagni provano piacere nel farsi rigirare come calzini dagli avversari. Un 5 vs 3 di 1’43” gettato e 4′ di totale blackout, completano l’opera.
Dopo aver trovato la rete del vantaggio al minuto 2:29 con Frolik (Hubacek, Michalek), i campioni in carica non premono con decisione sull’acceleratore e la Danimarca ne approfitta per mettere in piedi un primo periodo combattuto. Nonostante la netta superiorità ceca, i danesi si rendono pericolosi in più di un’occasione e Pavelec si ritrova a sudare freddo al minuto 15’23”, quando Jesper Jensen si libera del difensore con una piroetta in stile “rigore di Joe Jensen (guarda il caso), contro l’Asiago, in gara 6”. Un palo di Plekanec risulta essere l’ultima vera azione del periodo. Nulla di fatto e primi 20′ conclusi con il singolo vantaggio per Jagr e soci.

Dopo 45” dal ritorno sul ghiaccio, l’alternate capitain dei Canadiens si rende nuovamente pericoloso, ma Galbraith si trasforma nel segnale dello stop verso la seconda rete. Capovolgimento danese e occasione del pareggio divorata.
Ed ecco che arriviamo al minuto 4:21, quando Cervenka deve accomodarsi in panca puniti. La Repubblica Ceca non bada all’inferiorità numerica e così facendo si scopre a dismisura. A farne le spese è Zidlicky in un 4 vs 2 a favore dei danesi. Il 5 vs 4 dura solamente 17”, vista l’evoluzione in un 5 vs 3 dal minuto 4:38. La Danimarca gestisce abbastanza bene le superiorità ma non trova la rete del pareggio. Il match si spegne fino al 9° minuto, quando i ragazzi provenienti da Praga si rendono conto che il singolo vantaggio inizia ad essere stretto.
Attuano un forcing della durata di quasi 6′, in cui i danesi vengono brutalmente denudati di ogni orgoglio. Nel giro di 3’04” (11’34” -> 14’38”), arrivano 4 reti. Le firme portano tali cognomi : Michalek (x2, la prima in situazione di PP), Frolik e Plekanec. Danimarca stesa a terra. La Repubblica Ceca continua a spingere, trovando un penalty a 2′ dalla sirena, quando Patrik Elias viene atterrato in situazione di superiorità numerica. L’opportunità non viene sfruttata, mandando tutti a riposo sul risultato di 5 a 0.
Terzo periodo privo di interesse, con una Repubblica Ceca che protegge il vantaggio e la serata perfetta di Pavalec. Inseriscono altri titoli di coda al minuto 16:23, quando Prucha (Frolik) trafigge Galbraith per la sesta volta.
Repubblica Ceca a punteggio pieno e Danimarca ancora a quota zero. Repubblica Ceca – Finlandia e Danimarca – Lettonia delineeranno le sorti di tale girone.

REPUBBLICA CECA – DANIMARCA 6-0 (1-0; 4-0; 1-0)

Repubblica Ceca : Pavelec – K. Rach?nek, Z. Michálek, Židlický, Škoula, Krají?ek, ?áslava – Jágr, Plekanec, ?ervenka – Havlát, Eliáš, M. Michálek – Vorá?ek, Marek, Rolinek – Frolík, Novotný, Hubá?ek, od 41. navíc Pr?cha. Trené?i: Alois Hadamczik a Josef Pale?ek.

Danimarca : Galbraith – D. Nielsen, Lassen, K. Jensen, J. Jensen I, Hersby, Mads Boedker, Eskesen – Starkov, Green, Hardt – J. Jensen II, Jakobsen, Madsen – Staal, Mikkel Boedker, Christensen – Degn, Dresler, Poulsen – Storm. Trenér: Per Bäckman.

Penalità : 11’10 – Krajicek (2 min – Hooking); 24’21” – Cervenka (2 min – Interference); 24’38” – Zidlicky (2 min – Holding an opponent); 32:23 – Team Penalty Danimarca (2 min – Too many players on the ice); 36’49” – Christensen (2 min – Tripping); 38’00” – Jesper (numero 41) Jensen (penalty shot – Hooking); 45’42” – Rolinek (2 min – Holding an opponent); 54’12” – Plekanec (2 min – High Sticking); 57’25” – Jagr (2 min – Holding an opponent) [Totale minuti di penalità : Repubblica Ceca 12; Danimarca 4]

Reti : 2’29” Frolík (Hubá?ek, Z. Michálek); 31’34” M. Michálek (Židlický); 33’17” M. Michálek (Havlát, Eliáš); 34’25” Frolík (?áslava, Novotný), 34’38”. Plekanec (?ervenka), 56’23” Pr?cha (Frolík).

Spèttatori : 9217