La Germania vince l'”amichevole” con la Slovenia

Questa partita non contava nulla. Germania matematicamente alla seconda fase con 6 punti, Slovenia già pronta per il relegation round. Tuttavia né quello tedesco né quello sloveno sono un popolo che ama perdere e la sfida ha comunque divertito il pubblico. La Germania non risparmia il portiere delle meraviglie Endras che però deve già inchinarsi al 5° per l’autorete di Kevin Lavallée sul tiro dall’angolo di Ziga Jelic, il quale gioca con la maschera integrale per la rottura del setto nasale. Nella Slovenia c’è tanta Italia a partire dal portiere Hocevar (non preferito però oggi da coach Kopitar lasciando spazio a Kristian), compagno di squadra a Pontebba del difensore Andrej Tavzelj. In difesa c’è anche Sabahudin Kovacevic, ingaggiato dall’Asiago e poi girato all’Alleghe. Vecchie conoscenze anche quelle di Gregory Kuznik (ex Fassa e Pontebba) che ha giocato nelle file del Villach con Tomaz Razingar, ex Val Pusteria.
La Germania preme di più ma il gol che arriva è ancora della Slovenia per il 2-0 al 29° con Ticar di polso (ancora su assist di Sabolic), confermando che la bella partita degli sloveni contro la Russia non è stata un caso isolato. Il gol che accorcia le distanze arriva solo al 36° con il primo centro al mondiale del capitano Wolf, attaccante dell’Iserlohn. Fatale l’errore della panchina che per troppi uomini in pista ha concesso il powerplay che ha propiziato la rete. Una volta sbloccatasi la Germania nel terzo periodo si fa più decisa a trovare il pareggio, incontrandolo al 46° con Felix Schütz, centro dell’Erding, che raccoglie il rebound nato dal tiro di Justin Kreuger dalla blu.
La partita si spegne e dopo le occasioni di Kreuger da distanza ravvicinata e Sabolic con uno slap dal centro d’ingaggio si fila dritti verso i rigori. Il duello a distanza tra due portieri è favorevole a quello tedesco: Endras degli 8 tiri si fa superare solo da David Rodman. Il collega sloveno, autore durante la partita di 58 salvataggi e premiato moglior giocatore dei suoi) deve cedere a Reimer e Hördler.

Slovenia – Germania 2-3 dtr (1-0, 1-1, 0-1, 0-0, 0-1)
Marcatori: 04:09 (1-0) Jeglic (Sabolic, Robar), 28:33 (2-0) Ticar (Sabolic), 35:19 (2-1=Pp) Wolf (Rankel, Hospelt), 45:32 (2-2) Schütz (Krueger, Gogulla)
Rigori: Greilinger (D) Parato; Ticar (S) Parato; Ullmann (D) Parato; Jeglic (S) Parato; Wolf (D) Parato; Pajic (S) Parato; Rodman D. (S) GOL; Reimer (D) GOL; Sabolic (S) Parato; Reimer (D) Parato; Rodman D. (S) Parato; Kreutzer (D) Parato; Rodman M. (S) Parato; Muller (D) Fuori; Jeglic (S) Parato; Hördler (D) GOL.
Slovenia: Kristan Robert (Hocevar Andrej); Kuznik Gregory – Kranjc Ales, Razingar Tomaz “C” – Rodman David – Rodman Marcel “A”; Gregorc Blaz – Robar Mitja “A”, Jeglic Ziga – Ticar Rok – Sabolic Robert; Tavzelj Andrej – Pretnar Klemen, Sivic Mitja – Pance Ziga – Pajic Rok; Dervaric Damjan – Kovacevic Sabahudin, Hocevar Matej – Golicic Bostjan – Hebar Andrej. Allenatore: Kopitar Matjaz
Germania: Endras Dennis (Pätzold Dimitri); Krueger Justin – Dietrich Robert, Wolf Michael “C” – Hospelt Kai – Rankel Andre; Holzer Korbinian – Braun Constantin, Muller Marcel – Greilinger Thomas – Ullmann Christoph “A”; Lavallée Kevin – Hördler Frank, Tripp John – Schutz Felix – Gogulla Philip; Goc Nicolai, Kreutzer Daniel “A” – Mauer Frank – Barta Alexander – Reimer Patrick. Allenatore: Krupp Uwe
Penalità: 12-8 (6-2, 4-2, 2-4, 0-0)
Tiri: 26-61 (6-15, 7-24, 9-18, 4-3)
Spettatori: 8.010
Migliori giocatori: Kristan Robert – Wolf Michael

Mondiali Hockey 2011 Slovacchia