NHL Playoff2011: Completata la griglia per le semifinali di Conference

Di Nicola Tosin

Montreal Canadiens @ Boston Bruins 3-4 OT (1-2; 1-0; 1-1) [Serie : Boston 4-3 Montreal]
Tampa Bay Lightning @ Pittsburgh Penguins 1-0 (0-0; 1-0; 0-0) [Serie : Tampa Bay 4-3 Pittsburgh]

Prime parole del CSBBoston : “Nathan Horton ha dovuto aspettare 6 anni per disputare i playoff. Una volta arrivato, ha dimostrato il valore della pazienza“.
Serie con i botti quella tra Canadiens e Bruins. Il back to back e la seconda rete della vittoria da parte di Nathan Horton, ha colpito la franchigia canadese escludendola dalle semifinali di conference. Doveva essere una serie spettacolare e così si è rivelata, dove 3 match si sono decisi all’OT e con un fattore campo assente durante le prime 4 partite.
In casa Bruins sono “quasi” tutti solari, contenti, euforici, … perchè eliminare Montreal è sempre un comandamento da rispettare. Quel “quasi” non è stato inserito senza alcun secondo fine, visto che nella città di Ben Affleck c’è gente che piange ancora per l’eliminazione avvenuta l’anno scorso. Avanti di 3 nella serie, recuperati e battuti in casa nella decisiva gara 7. Direte : “Eh, sono cose che capitano”. Sì, è vero, ma se quella squadra che ti ha recuperato ed eliminato ha completato il cammino laureandosi runner-up, … beh, … la delusione è difficile da eliminare con un bicchiere/una bottiglia/una damigiana di whisky.

Tornando alla serie appena disputata, la gazette di Montreal loda (giustamente) la franchigia che rappresenta la città, facendo notare che la maggior parte degli addetti ai lavori non avevavo ipotizzato o puntato un singolo dollaro su un’eventuale gara 7. L’articolo è un misto di delusione, per il fatto che le partite in OT sono state portate a casa dai Bruins, e gratitudine, alla forza del team e in particolare a quel goalie stratosferico appena 23enne/quasi 24enne e a Subban.
Il roster canadese è in vacanza, mentre quello proveniente dal Massachusetts dovrà tornare sul ghiaccio sabato in quel di Philadelphia.

No Crosby, no Malkin, nada passaggio del turno. In casa Penguins non si è presentato un vero trascinatore e i Lightning, anche con un Stamkos poco produttivo (2+2), hanno passato il turno. Impietose le stats del Lemieux-team, dove il ruolo del “goleador” è stato svolto da Arron Asham, un vero e proprio stinco di santo affidabile (sì, è ironia). Staal non pervenuto. Il team ha lavorato bene e l’approdo in gara 7, sommato al vantaggio 3-1 nella serie, ne è la conferma. Il problema è che senza il leader realizzativo questa squadra non sarebbe mai approdata e non approderà mai all’ultimo piano dell’edificio.
A Tampa sono tutti esaltati, per via della più “grande rimonta della storia della franchigia”. Non raggiungere la post-season per 3 anni di fila, vuol dire pure questo. Oltretutto, i Lightning non passavano il primo turno dalla stagione 2003/04, culminata con la vittoria della Stanley Cup.
Stamkos, nel post-partita, si è permesso di esaltare il proprio goalie : “Non sono sorpreso di come ha giocato la serie. Doveva essere il nostro MVP della serie e lo ha dimostrato“.
Volo verso la capitale. Imbarco. Decollo.

I QDF sono terminati e tra poche inizieranno le SDC. Sul ghiaccio Canucks vs Predators. Ecco il calendario completo :

(1) Washington Capitals vs (5) Tampa Bay Lightning [G1 : 29/04; G2: 1/05; G3 : 3/05; G4 : 4/05; G5 : 7/05; G6 : 9/05; G7 : 11/05]
(2) Philadelphia Flyers vs (3) Boston Bruins [G1 : 30/04; G2 : 2/05; G3 : 4/05; G4 : 6/05; G5 : 8/05; G6 : 10/05; G7 : 12/05]

(1) Vancouver Canucks vs (5) Nashville Predators [G1 : 28/04; G2 : 30/04; G3 : 3/05; G4 : 5/05; G5 : 7/05; G6 : 9/05; G7 : 11/05]
(2) San Jose Sharks vs (3) Detroit Red Wings [G1 : 29/04; G2 : 1/05; G3 : 4/05; G4 : 6/05; G5 : 8/05; G6 : 10/05; G7 : 12/05]