Tutto facile per l’Olanda

(Budapest) – In uno stadio semideserto animato solamente dalle scolaresche, l’Olanda supera la Spagna che rimane ancora a 0 punti in classifica.

Nel primo tempo gli iberici hanno l’occasione di andare in vantaggio dopo pochi secondi, ma Groeneveld gli nega la prima rete in questo torneo. Da quel momento gli olandesi prendono il controllo della situazione con gli spagnoli costretti a tentare solo con sparuti e inefficaci contropiedi. A 3’33” giunge la prima rete dei “tulipani”, Schaafsma insacca infilando tra i gambali di Alcaine. Passano poco meno di 4 minuti e a 7’10” è Demelinne ad andare in rete per gli arancioni, questa volta “inbucando” il disco sotto il sette alla destra del portiere spagnolo. A 8’35” gli iberici sono in power play (fallo di Kars), ma non riescono ad approfittare della superiorità numerica, anzi, a 9’31” si fanno nuovamente colpire da Hegemejer che dopo una discesa sulla destra segna la rete del provvisorio 3 a 0. Passa poco più di un minuto e arriva la quarta rete olandese, questa volta è Kars a segnare in contropiede. A poco più di 5 minuti dalla fine è da segnalare il palo di Betran per la Spagna.

Il secondo tempo è fotocopia del primo. L’Olanda attacca e la Spagna gioca di contropiede. A 30’46” è Wurm a bucare la porta di Alcaine. Gli animi si scaldano leggermente ma la partita rimane comunque corretta su entrambe i fronti. Ma è ancora Olanda, che sigla il 6 a 0 con Hagemeijer bravo ad approfittare di un power play (Parra in panca puniti).

Terzo tempo più gradevole, Basile tenta la carta Alonso (levando quindi Alcaine dalla porta). A 44’25” prima rete spagnola in questi mondiali, Quevedo assistito da Munos segna la rete del temporaneo 1 a 6. Poi è nuovamente Olanda con la rete di Wurm che buca Alonso tra i gambali (45’57”) e con quella di Kars dopo pregevole scambio con van Sloun (47’47”). La seconda rete iberica del torneo giunge a 52’19” quando, con Tummers in panca puniti, Palacin segna il definitivo 2 a 8. Nel finale la squadra guidata da Hartogs non riesce a sfruttare un doppio power play.

Le foto della partita

Spagna – Olanda 2 – 8 ( 0 – 4 , 0 – 2 , 2 – 2 )
Spagna: Ander Alcaine (Jose Luis Alonso) – Juan Brabo, Guillermo Betran, Daniel Hilario, Dany Parra, Eduardo Paz, Alejandro Vea, Alejandro Hernandez – Salvador Barnola, Pablo Munoz, Jose Gavilanes, Jaun Munoz, Alejandro Pedraz, Pol Gonzalez, Jose Antonio Biec, Carlos Quevedo, Antonio Gavilanes, Bastien Ribot-Tona, Oscar Vazquez, Desiderio Perez, Juan Palacin.
Coach: Antoine Lucien Basile
Olanda: Phil Giroeneveld (Ian Meierdres) – Michael Brandasu, Bjorn Willemse, Mike Dalhuisen, Erik Tummers, Nick de Jong, Jordy van Oorschot, Wesley Hendriks – Casey van Schagen, Jamie Schaafsma, Anthony Demelinne, Bob Teunissen, Diederick Hagemeijer, Kevin Bruijsten, Marcel Kars, Sander Dijkstra, Lars van Sloun, Roland Wurm, Mickey Bastings, Levi Houkes. Ivy van den Heuvel.
Coach: Tommie Hartogs

Marcatori:
03.33 0-1 SCHAAFSMA, Jamie (HAGEMEIJER, Diederick)
07.10 0-2 DEMELINNE, Anthony (VAN SCHAGEN, Casey; DE JONG, Nick)
09.31 0-3 HAGEMEIJER, Diederick (VAN DEN HEUVEL, Ivy; GROENEVELD, Phil)
10.43 0-4 KARS, Marcel (HOUKES, Levi; BASTINGS, Mickey)
30.46 0-5 WURM, Ronald (HOUKES, Levi; BASTINGS, Mickey)
35.14 0-6 HAGEMEIJER, Diederick (KARS, Marcel; WILLEMSE, Bjorn)
44.25 1-6 QUEVEDO, Carlos (MUNOZ, Juan)
45.57 1-7 WURM, Ronald (BASTINGS, Mickey; HOUKES, Levi)
47.47 1-8 KARS, Marcel (VAN SLOUN, Lars; BRUIJSTEN, Kevin)
52.25 2-8 PALACIN, Juan Jose

Arbitri: LOKSIK Peter (SVK); Linesmen: FLURI Nicolas (SUI) , NEMETH Marton (HUN)
Penalità: Spagna 12 (2/4/6) – Olanda 12 (4/4/4)
Tiri: Spagna 22 (7/7/8) – Olanda 61 (22/23/16)
Spettatori: 1960
MVP: QUEVEDO Carlos (Spagna), HAGEMEIJER Diederick (Olanda)