Il 60° Minuto: ad Est è tutto deciso, ad Ovest no

Programma ricchissimo quello della penultima giornata di Regular Season in NHL; tra gli 11 match match in programma spiccano il derby tra Devils e Rangers e la gara dell’ RBC Center tra i ‘Canes e i Bolts. Difatti dall’incrocio tra questi 2 risultati si decide il nome dell’ ultima squadra qualificata alla postseason ad Est: la spuntano i Rangers, vittoriosi 5-2 sui Devils mentre gli Hurricanes vengono sconfitti 6-2 in casa dai Bolts. Da segnalare anche il doppio derby canadese con gli Habs che fanno lo sgambetto casalingo ai Leafs e i Canucks che festeggiano il President Throphy chiudendo la stagione con una vittoria all’ overtime su Calgary.

I Risultati:

New Jersey Devils – New York Rangers 2-5 (2-1; 0-3; 0-1)
Ottawa Senators – Boston Bruins 1-3 (1-1; 0-1; 0-1)
Tampa Bay Lightning – Carolina Hurricanes 6-2 (3-0; 1-1; 2-1)

Buffalo Sabres – Columbus Blue Jackets 5-4 (0-0; 3-2; 2-2)
Montreal Canadiens – Toronto Maple Leafs 4-1 (2-1; 1-0; 1-0)
New York Islanders – Philadelphia Flyers 4-7 (3-3; 1-2; 0-2)
Washington Capitals – Florida Panthers 0-1 (0-0; 0-0; 0-1)
Nashville Predators – St. Louis Blues 0-2 (0-0; 0-1; 0-1)
Vancouver Canucks – Calgary Flames 3-2 OT (0-0; 0-2; 2-0; 1-0 OT)
Phoenix Coyotes – San José Sharks 1-3 (0-0; 0-2; 1-1)
Anaheim Ducks – Los Angeles Kings 3-1 (2-0; 1-1; 0-0)

Partita da dentro o fuori per i Rangers che chiudono la Regular Season 2010/2011 davanti ai propri tifosi contro i Devils in uno dei classici della NHL; i Rangers non solo sono obbligati a prendere almeno 1 punto ma devono anche sperare in un passo falso degli Hurricanes contro i già qualificati Bolts. Inizia male per le blueshirts che subiscono l’1-0 dopo poco più di 2 minuti da Palmieri (Kovalchuk-Zajac). Il pareggio di New York arriva però a stretto giro di posta con la rete del rientrante Drury (Christensen-Zuccarello), assente dal ghiaccio dal 3 Febbraio scorso. Sul finire del primo periodo sono ancora gli ospiti a passare con Kovalchuk (Greene-Salmela). Il periodo centrale si apre con la rete di Wolski (Fedotenko-Sauer) che rimette in equilibrio le sorti del match; la rete del primo vantaggio Rangers arriva poco oltre la metà del periodo allorchè McDonagh
(Prospal-Gaborik) realizza il suo primo gol in NHL. A consolidare il vantaggio ci pensano poi le reti di Prust (Dubinsky-Stepan) e Prospal (Anisimov-Girardi).

Gli Hurricanes hanno la possibilità di agganciare il treno-play off all’ ultimo momento contro i Bolts; unico obbligo: portare a casa i 2 punti contro la franchigia di Tampa, peraltro già qualificata per la Postseason. Peccato che i Bolts non siano in North Carolina per una passerella di fine stagione: infatti gli ospiti vanno a bersaglio 3 volte nel periodo iniziale con Moore (Downie-Bergeron), Lecavalier (St. Louis) e Stamkos (Purcell-Gagne). I dispiaceri per i tifosi di casa continuano nel secondo periodo con Clark (Lecavalier-St.Louis) che porta a 4 le reti degli ospiti. Carolina tenta di tornare a galla con 2 reti in Power Play di Stillman (Staal E.-Skinner) e di Larose (Sutter-McBain) nel periodo finale ma le 2 realizzazioni a porta vuota di Gagne (Thompson) e St Louis (Purcell-Smith) fanno calare il sipario sul match e sulla stagione degli Hurricanes.

Diamo ora uno sguardo alle “3 Stelle” della serata: terzo posto per Dan Ellis (Anaheim) che con 43 parate aiuta i Ducks a superare i Kings. Secondo posto per Halak (St Louis) che realizza uno shutout da 24 parate nel 2-0 con cui i Blues superano i Predators. Primo posto per Meszaros (Philadelphia) autore di 2 reti e 2 assist nel 7-4 contro gli Islanders. Da segnalare anche le doppiete di Gionta (Montreal)e Hartnell (Philadelphia).

In chiusura la consueta analisi settimanale sulle classifiche delle 2 conference

Con le partite del Sabato sera si è chiuso il cerchio sulla composizione della griglia-Play Off per quanto riguarda la Western Conference; con Bolts, Habs e Sabres qualificatisi matematicamente in settimana, l’ ultimo dubbio riguardava l’ ultima piazza disponibile con in lizza Carolina e Rangers. Dopo che in settimana, complice l’incrocio con i Thrashers di entrambe le franchigie ma con destini diversi, Eric Staal e soci avevano sopravanzato la squadra della grande mela, si era arrivati all’ ultimo match con in ballo appunto l’accesso ai Play Off. Dopo la cocente delusione dell’ anno passato, quest’anno sono i Rangers e festeggiare, grazie alla netta ffermazione sui Devils e l’altrettanto netta sconfitta dei ‘Canes che all’RBC Center lasciano strada ai Bolts. Unica altra variazione da registrare è lo scambio di posizioni tra Senators e Islanders con i primi che guadagnano una posizione a danno della franchigia di Long Island.

 1 Washington   107
 2 Philadelphia 106
 3 Boston       103
 4 Pittsburgh   104
 5 Tampa Bay    103
 6 Montreal      96
 7 Buffalo       96
 8 NY Rangers    93
 9 Carolina      91
10 Toronto       85
11 Atlanta       80
12 New Jersey    79
13 Ottawa        74
14 NY Islanders  73
15 Florida       72

Nella Western Conference la settimana di sconvolgimenti: a rimanere invariate sono soltanto le prime 3 posizioni mentre le carte vengono rimescolate dal quarto posto in giù. Ai piedi del “podio” infatti troviamo Anaheim che chiude la regular season in crescendo e scala ben 3 posizioni. In quinta posizione salgono i Predators ai danni dei Coyotes. I Kings, pur assicurandosi come tutte le squadre già citate, un posto in postseason, perdono ben tre posti. L’unico dubbio ancora presente ad ovest è quello relativo alla lotta per l’ottava piazza con i Blackhawks, detentori della Stanley Cup 2010, che si giocheranno all’ ultimo match la possibilità di difendere la coppa fino in fondo. Ad insidiare Kane e compagni sono i Dallas Stars che inseguono a 2 punti. Fuori dai giochi invece Calgary che chiude la stagione 2011 in decima posizionne. Scatto d’orgoglio per i Blues che salutano i propri tifosi con un salto in avanti di 2 posizioni. Fanalini di coda troviamo, al solito, Avalanche e Oilers.

 1 Vancouver  117
 2 San Jose   105
 3 Detroit    102
 4 Anaheim     99
 5 Nashville   99
 6 Phoenix     99
 7 Los Angeles 98
 8 Chicago     97
 9 Dallas      95
10 Calgary     94
11 St Louis    87
12 Minnesota   84
13 Columbus    81
14 Colorado    66
15 Edmonton    61