CO26 – I Falchi Bosco non partecipano alle final four di Serie C

(Com. Stampa ASD Falchi Hockey Bosco Chiesanuova)

falchiboscoI Falchi di Bosco Chiesanuova non parteciperanno alle finali nazionali di Serie C, in programma oggi e domani ad Aosta, a causa di un grosso difetto di comunicazione attribuibile pienamente al comitato organizzatore.

Qualificati già da tempo per aver vinto il proprio raggruppamento, i Falchi hanno ricevuto comunicazione ufficiale di data e sede delle finali soltanto nel pomeriggio di  mercoledì 06 aprile. Non essendo la squadra formata da giocatori professionisti, è stato impossibile per gran parte di essi cambiare programmi e rinunciare ad impegni lavorativi, familiari e personali già presi, con soli tre giorni di preavviso.

«La cosa delittuosa ­­è che, dopo un inverno di battaglie sportive con le grandi avversarie Roana e Zoldo, restiamo a casa proprio noi che abbiamo vinto il girone.» dice il presidente dei Falchi. Dopo i successi degli ultimi due anni, nessun team veneto difenderà il titolo, «… e questo perché l’organizzazione ha dimostrato di essere ben al di sotto delle aspettative: una convocazione fuori tempo adeguato poteva benissimo essere riparata con un rinvio delle finali.» Che invece si svolgeranno ugualmente, con tre club che per di più dovevano appartenere allo stesso raggruppamento sin dall’inizio stagione.

Tuttora non è arrivata ai Falchi alcuna spiegazione da parte della FISG né del comitato lombardo, organizzatore, riguardo tale grave superficialità comunicativa, visto che una fonte della società ospitante, l’Aosta Gladiators, ha riferito di sapere dell’evento da ormai 10 giorni.

«A meno che il comitato organizzatore non trovi una soluzione-tampone, si assisterà ad un quadrangolare “monco” che non rappresenterà appieno la Serie C e che quindi attribuirà, a parer nostro, un titolo che sarà nazionale solamente a parole.» conclude amareggiato il presidente.