Il 60° Minuto: vittorie della speranza per Carolina e Calgary

Il fattore ghiaccio detta legge nella serata di Merc0ledì con 8 vittorie su 8 registrate dalle squadre di casa; molto importanti in chiave playoff le vittorie di Carolina, che tiene vive le speranze dei propri tifosi battendo Detroit, ormai sicura dell’accesso alla postseason; importanti anche le affermazioni di Chicago, all’ overitime su St. Louis e di Calgary che nel derby dell’ Alberta seppellisce sotto 6 reti il fanalino di coda della lega Edmonton dal momento che Calgary e Chicago sono in lotta fra loro per l ‘ultimo posto ad Ovest con i campioni uscenti avanti di 2 punti e con un match in più da giocare.

I Risultati:

New York Islanders – Boston Bruins 2-3 (0-1; 2-2; 0-0)
Toronto Maple Leafs – New Jersey Devils 2-4 (0-1; 0-2; 2-1)
Florida Panthers – Washington Capitals 2-5 (0-2; 0-1; 2-2)

Detroit Red Wings – Carolina Hurricanes 0-3 (0-0; 0-2; 0-1)
St Louis Blues – Chicago Blackhawks 3-4 OT (1-0; 1-3; 1-0; 0-1OT)
Edmonton Oilers – Calgary Flames 1-6 (0-0; 0-3; 1-3)
S. Josè Sharks – Anaheim Ducks 2-6 (0-2; 1-4; 1-0)
Phoenix Coyotes – Los Angeles King 2-3 SO (2-1; 0-1; 0-0; 0-0OT; 0-1SO)

Carolina ci crede ancora e nel match che la vede opposta ai Red Wings, con Detroit che non ha più nulla da chiedere alla regular season stante la qualificazione ai Play Off ormai abbondantemente messa al sicuro, fa gioire il proprio pubblico battendo nettamente Lidstrom e soci. Dopo un primo periodo a reti inviolate nonostante i tentativi di entrambi gli attacchi, nel secondo periodo è Derek Joslin (Stillman-Staal E.)  ad aprire le danze in Power Play; sul finire del periodo poi è Jeff Skinner (Staal E.) a raddoppiare con la trentesima realizzazione stagionale. Anche il periodo finale arride ai padroni di casa e grazie ad un’ ottima prova di Cam Ward, gli Hurricanes riescono a non subire reti nonstante le 13 conclusioni degli ospiti. Anzi sono ancora gli Hurricanes ad andare a segno con Erik Cole (Staal E.) nella prima metà del periodo. Da evidenziare l’ ottima prova di Ward che con 42 salvataggi realizza lo shutout numero 4 quest’anno.

Calgary stravince il derby canadese con Edmonton e rimane aggrapata alla ormai flebilissima speranza di accesso ai Play Off. Anche in questo caso il primo periodo non riserva marcature e nel terzo periodo è Rene Bourque (Jokinen O. – Bouwmeester)in Power Play a portare in vantagio i padroni di casa; il raddoppio è opera di capitan Iginla (Backund-Babchuk) e lo stesso Iginla (Tanguay-Backlund), questa volta in Power Play, porta a 3 le marcature dei Flames. Dopo pochi secondi del terzo tempo arriva anche il 4-0 a opera di Tanguay (Backlund-Iginla). Gli Oilers si danno una scossa tardiva e con Paajarvi (Cogliano) mettono a segno la rete della bandiera: è il classico fuoco di paglia e difatti tra il 6’24” e il 6’47” i Flames chiudono i conti con Glencross (Nemisz-Babchuk) e con la rete, ancora in Power Play, che frutta l’ Hat Trick a Jerome Iginla (Jackman-Tanguay).

Diamo per finire il consueto sguardo alle “3 Stelle”: terza posizione per Jerome Iginla (Calgary) che va a referto con 3 reti e 1 assist; seconda posizione per Cam Ward (Carolina) autore di 42 salvataggi. Primo posto per Corey Perry (Anaheim) autore anch’ egli di 3 reti ed 1 assist nella larga affermazione dei Ducks su San Josè. Da ricordare anche la doppietta di Grabner (NY Islanders).