Il 60° Minuto: Toronto e Carolina ci credono ancora.

Solito ricco menù quello del Sabato sera in NHL con 11 sfide in programma; a spiccare è la vittoria dei Leafs nella “Battaglia dell’ Ontario” contro i Senators, battuti per 4-2 alllo Scotiabank Place. Vittoria esterna anche nell’ altro derby canadese, con gli Oilers che espugnano il General Motorplace di Vancouver. Da rimarcare anche la vittoria in overtime di Washington e l’ affermazione deigli Hurricanes su gli Islanders.

I Risultati:

Atlanta Thrashers – Boston Bruins 2-3 (1-1; 1-1; 0-1)
Tampa Bay Lightning – Minnesota Wild 3-1 (0-1; 2-0; 1-0)
Detroit Red Wings – Nashville Predators 4-3 OT (0-1; 2-2; 1-0; 1-0 OT)
Dallas Stars – Los Angeles Kings 1-3 (0-0; 1-1; 0-2)
Montreal Canadiens – New Jersey Devils 3-1 (1-0; 0-0; 2-1)
Baffalo Sabres – Washington Capitals 4-5 OT (2-2; 0-0; 2-2; 0-1 OT)

Pittsburgh Penguins – Florida Panthers 4-2 (1-2; 1-0; 2-0)
Carolina Hurricanes – New York Islanders 4-2 (1-1; 0-1; 3-0)
Toronto Maple Leafs – Ottawa Senators 4-2 (1-0; 1-1; 2-1)
Edmonton Oilers – Vancouver Canucks 4-1 (1-0; 2-1; 1-0)
Anaheim Ducks – San José Sharks2-4 (2-0; 0-2; 0-2)

I Leafs non si arrendono all’ idea dell’ ennesimo anno a vedere i Paly Off dai campi da Golf. Nel derby dell’ Ontario infatti, i giocatori in bianco e blu portano a casa i 2 punti contro i cugini della capitale e mantengono vive le speranze dei propri tifosi. In vantaggio con Kessel (Grabovski-MacArthur) nel primo periodo, gli ospiti raddoppiano nel periodo centrale con Kadri. Sempre nel secondo periodo arriva la rete di Spezza (Butler) che accorcia le distanze per i Senators. Il pareggio dei padroni di casa è ancora opera di Spezza (Benoit-Wierchioc) che i Power Play pareggia i conti. I Leafs però non ci stanno e prima si riportano avanti con Bozak (Lupul-Gunnarsson) sempre in Power Play, poi mettono a segno la rete del definitivo 4-2 con Kulemin (MacArthur).
Se Toronto non molla, anche Carolina non è da meno; gli uomini di Coach Maurice portano a casa 2 punti importanti dalla trasferta di Long Island e continuano a sperare. Andati in vantaggio grazie alla rete di Jussi Jokinen (Corvo-Joslin), gli ospiti vengono prima raggiunti e poi superati dalle reti di Joensuu(Hillen) e Tavares (Moulson-Reese). Un terzo periodo di marca Hurricanes però indirizza la partita verso la vittoria esterna di Carolina: sono infatti gli ospiti a portare a casa i 2 punti grazie alle reti di Corvo (Gleason-Ruutu T.), Cole (Staal E.- Corvo) ed Eric Staal che mette a segno l’ Empty Net Goal che a 48″ della sirena finale, in short-hand, mette la parola fine sul match.
Diamo ora la consueta occhiata alle “3 Stelle” della serata: terzo posto per Dwayne Roloson (Tampa Bay) autore di un pregevole 29-30 nella vittoria dei Bolts sui Wild. Secondo posto per Joe Corvo (Carolina), a referto con una rete e 2 assist nella vittoria degli Hurricanes sugli Isles. Primo posto per il goalie di Edmonton Dubnik, autore di 40 salvataggi nella vittoria degli Oilers sui Canucks.

Cambio al vertice al Est con i Capitals che scalzano i Flyers dalla prima posizione; terzo posto sempre per i Bruins che precedoni i Penguins. Le tre posizioni seguenti rimangono invariate mentre i Sabres scavalcano i Rangers approfittando di una doppia sconfitta per la compagine della grande mela. Del doppio passo falso delle Blueshirts approfittano anche gli Hurricanes che si avvicinano a -1 e i Leafs che, seppur quasi spacciati, rimangono aggrappati con le unghie e con i denti al sogno-playoff.

1 x  Washington 103
2     x  Philadelphia 102
3     y  Boston 99
4     x  Pittsburgh 100
5     x  Tampa Bay 97
6      Montreal 91
7      Buffalo 88
8 NY Rangers 87
9      Carolina 75        86
10    Toronto           84
11     Atlanta             78
12     New Jersey     77
13     NY Islanders 72
14     Ottawa             70
15     Florida             70

Nella Western Conferencela settimana appena trascorsa porta qualche cambiamento nelle posizioni ma nessuno che porti ad uno sconvolgimento della possibile griglia dei Play Off: primo posto sempre per i Canucks ormai sicuri di portarsi a casa il Presidente Trophy, al secondo posto salgono gli Sharks che scavalcano i Red Wings. Subito sotto troviamo i Kings che agganciano i Coyotes mentre Nashville e Anaheim mantengono le rispettive posizioni. Inizia a farsi delicata invece la situazione dei campioni in carica di Chicago che vedono ridursi ad appena 3 punti il margine su Calgary; ancora matematicamente non condannati ma comunwue con poche speranze le Stars mentre ormai fuori dai giochi Minnesota, Columbus e St. Louis.
1       P Vancouver 113
2      x San Jose 101
3     Detroit 100
4     Los Angeles 96
5     Phoenix 96
6      Nashville 95
7      Anaheim 93
8      Chicago 92
9      Calgary   89
10      Dallas 87

11      Minnesota   82
12      Columbus    81
13      St Louis        80
14      Colorado      66
15      Edmonton 59