Il 60° Minuto: I Capitals sono ad un passo dalla vetta della Conference

Non demordono ancora i Leafs e a farne le spese ai rigori sono i Bruins che vengono sconfitti, il derby della grande mela va agli Islanders con i Rangers che così rischiano di gettare al vento nelle ultime partite un ottima stagione.
Altra squadra che rischia in questo caso di perdere la vetta della Eastern Conference sono i Flyers che vengono sconfitti di misura dai Thrashers; la squadra che sta insidiando il primato alla franchigia di Philadelphia sono i Capitals vittoriosi all’Ot contro i Bluejackets.
I Senators abbandonata da tempo ogni velleità di classifica battono in una sfida tra deluse i Panthers in trasferta.
Cambiando Conference gli Wild in casa s’impongono sugli Oilers, mentre i Predators passano in casa degli Avalanche irriconoscibili quest’anno; i Canucks dopo il primato nella divisione e successivamente quello nella Conference si aggiudicano anche il President Trophy l’ultima partita di giornata è giocata a San Jose con gli Sharks che con un secco 6-0 liquidano gli Stars.

I Risultati:

Toronto Maple Leafs-Boston Bruins 4-3SO (1-0;1-3;1-0;0-0)
New York Rangers-New York Islanders 2-6 (1-0;0-4;1-2)
Atlanta Thrashers-Philadelphia Flyers 1-0 (0-0;0-0;1-0)
Columbus Bluejackets-Washington Capitals 3-4OT (0-1;2-2;1-0;0-1)
Pittsburgh Penguins-Tampa Bay Lightning 1-2 (0-2;0-0;1-0)
Ottawa Senators-Florida Panthers 4-1 (1-0;3-1;0-0)
Edmonton Oilers-Minnesota Wild 2-4 (0-2;1-2;1-0)
Nashville Predators-Colorado Avalanche 3-2 (1-0;1-0;1-2)
Los Angeles Kings-Vancouver Canucks 1-3 (1-0;0-2;0-1)
Dallas Stars-San Jose Sharks 0-6 (0-1;0-2;0-3)

I Capitals vedono sempre più vicini i Flyers e la partita casalinga contro Columbus può essere appunto considerata “semplice da vincere” e una vittoria con eventuale stop per la squadra di Philadelphia avvicinerebbe ulteriormente Washington.
Se il progetto per il match era questo l’esecuzione sembra rispettare i piani con Carlson (Laich-Chimera) che al 01:39 complice una deviazione che fa sbagliare la presa a Mason, impallina lo stesso con freddezza per il vantaggio; i Bluejackets non fanno molto per reagire e nel primo tempo il risultato non cambia.
Nel secondo periodo gli ospiti si fanno più intraprendenti contrastando efficacemente i padroni di casa riuscendo anzi a pareggiare con Vermette (Calvert-Kubalik) al 11:10.
I Capitals un minuto più tardi sono però nuovamente in vantaggio complice neanche a dirlo un rebound di Mason che lascia il disco davanti alla porta all’accorrente Knuble (Backstrom-Ovechkin) che realizza il nuovo sorpasso.
Siamo al 13:14 e i Bluejackets dimostrano grinta andando a pareggiare con Tyutin (Kubalik-Calvert), ma anche in questo caso l’equilibrio è di breve, anzi brevissima durata 13 secondi per la precisione il tempo necessario ad Arnott (Sturm) per firmare il pari.
Il terzo periodo è il più spento con pochi tiri in porta da parte delle due squadre, uno però risulta decisivo, quello di Upshall (MacKenzie) che al 14:23 firma l’ennesimo pareggio.
I Capitals adesso sono costretti a giocare l’Ot per cercare il successo e proprio nel supplementare al 02:30 Chimera (Laich-Carlson) realizza la rete che vuol dire vittoria.

Per gli Wild tutto facile contro gli Oilers che vengono spazzati via senza difficoltà , un uno due micidiale al minuto 7 spiana la strada alla vittoria: Miettinen (Cullen-Brunette) al 07:24 in PP, mentre al 07:59 è Zidlicky (Bouchard-Brodziak) che realizza il 2-0.
Gli Oilers si affidano alle prodezze di Khabibulin per non capitolare nuovamente ma non concretizzano molto in attacco.
Nel secondo periodo altre due marcature per i padroni di casa, al 06:24 Staubitz (Nystrom-Madden) e al 13:13 Havlat (Kobasew-Burns); partita decisa ed i gol di Gilbert (Jones-Paajarvi) in PP al 19:19 e di Omark (Gilbert-Vandermeer) sempre in superiorità numerica al 14:44 non cambiano l’esito della sfida per Edmonton

Le Stelle che sono emerse dalle partite di questa sera sono Chris Mason 43-43 (Atlanta) che viene nominato al primo posto, certo il gol di Antropov ha consegnato il successo ai Thrashers ma altrettanto decisivo è risultato Mason bloccando tutti tiri dei Flyers.
In seconda posizione Colin Greening (Ottawa) che contribuisce con 2 gol alla vittoria della squadra canadese, al terzo posto Patrick Marleau (San Jose) che partecipa alla goleada degli squali con 2 gol; da ricordare anche la doppietta di Joffrey Lupul (Toronto).