Il 60° Minuto: Pareggio nella sfida a distanza tra Buffalo e Carolina

Nelle sfide della serata risalta il duello a distanza per l’ ultimo posto utile per i Play Off ad Est tra i Sabres, che occupano attualmente l’ ottava piazza e gli Hurricanes che inseguono a 3 punti di distanza. Per entrambe è da regisrtare il successo con i Sabres che liquidano i Panthers all’ HSBC Arena e gli Hurricanes che passano al St, Pete Times Forum contro i Bolts. Vittoria agli shootout per i Pens, affermazione interna per i Senators e vittoria “on the road” per i Canucks nelle altre gare in programma.

I risultati:

New Jersey Devils – Pittsburgh Penguins 0-1 SO (0-0; 0-0; 0-0; 0-0 OT; 0-1 SO)
Washington Capitals – Ottawa Senators 0-2 (0-0; 0-1; 0-1)
Vancouver Canucks – Atlanta Thrashers 3-1 (0-0; 2-0; 1-1)
Carolina Hurricanes – Tampa Bay Lightning 4-3 (1-1; 1-0; 2-2)

Florida Panthers – Buffalo Sabres 2-4 (1-1; 0-1; 1-2)

I Sabres dovevano aggiudicarsi il match interno con Florida per mantenere a distanza Carolina e così è stato. Partono forte i padroni di casa che vanno avanti con Pominville (Vanek-Sekera) dopo appena 1’23”. Il pareggio degli ospiti arriva quasi subito con Samsonov che di rovescio batte Miller e rimette in equilibrio il match. Il secondo periodo vede il ritorno in vantaggio di Buffalo che va quasi subito a segno con Stafford (Boyes-Ennis), ma lo strappo decisivo arriva nella prima metà dell’ ultimo terzo con 2 reti nello spazio di 13″ per Buffalo: prima il Power Play porta la rete di Leopold (Pominville-Stafford) poi il quarto gol porta la firma ancora di Stafford (Ennis) alla doppietta personale. Inutile la rete del definitivo 4-2 di Dadonov (Bergfors) a 3″ dalla sirena finale.
Anche Carolina porta a casa i 2 punti contro i Bolts e tiene viva la corsa ai Play Off. Ad aprire le danze è il Power Play dei Bolts con Gagne (St. Louis-Lecavalier) che mette alle spalle di Ward il disco dell’ 1-0. Il pareggio arriva da Skinner (Ruutu T.-Pitkanen) sempre nei primi 20 minuti di gioco. Nel periodo centrale arriva la rete del sorpasso: a realizzarla, in situazione di Power Play, è Erik Cole (Stillman-Staal E.) mentre nel terzo periodo ancora Cole e la rete in superiorità di Eric Staal (Corvo-Pitkanen) mettono a segno le reti che scavano il solco decisivo tra le 2 compagini. I Bolts tuttavia non si danno per vinti e nello spazio di 52″ mette a segno due reti con Lecavalier (Hedman) ed ancora con Gagne (St. Louis-Clark) in Power Play, che riportano sotto i padroni di casa. La rimonta però non si completa e gli Hurricanes possono ancora sperare.
Per chiudere diamo la consueta occhiata alle “3 Stelle” della serata: terzo posto per Marc-Andrè Fleury (Pittsburgh) che porta a casa il terzo shutout stagionale nella sfida vinta ai rigori su New Jersey. Secondo gradino del podio per Drew Stafford (Buffalo) autore di 2 reti ed un’assist nella vittoria contro Florida. Primo posto per un’ altro goalie, Craig Anderson (Ottawa) autore di 31 interventi decisivi che gli valgono lo shutout contro i capitals. Da ricordare anche le doppiette di Simon Gagne (Tampa Bay) ed Erik Cole (Carolina).