Il 60° Minuto: Successi in OT per i Predators sui Sabres e dei Ducks su Calgary

La Domenica conclude un altra settimana, sei i match giocati con una sola vittoria casalinga: ad Est i Rangers battono in trasferta i Penguins centrando la questa vittoria consecutiva, i Sabres invece all’OT si fanno stoppare dai Predators.
Nell’altra Conference i Bluejackets in casa sono sconfitti dai Devils, gli Wild sempre tra le mura amiche sono umiliati dai Canadiens.
Partita tirata tra Blackhawks e Coyotes con quest’ultimi che perdono di misura davanti al proprio pubblico; nell’ultimo match i Ducks conquistano punti d’oro contro i Flames all’OT.

I Risultati:

New York Rangers-Pittsburgh Penguins 5-2 (1-1;0-0;4-1)
Nashville Predators-Buffalo Sabres 4-3OT (1-0;0-3;2-0;1-0)
New Jersey Devils-Columbus Bluejackets 3-0 (1-0;1-0;1-0)
Montreal Canadiens-Minnesota Wild 8-1 (2-0;4-0;2-1)

Chicago Blackhawks-Phoenix Coyotes 2-1 (1-0;0-1;1-0)
Calgary Flames-Anaheim Ducks 4-5OT (1-3;2-0;1-1;0-1)

I Sabres in casa si complicano la vita e perdono all’OT contro i Predators un punticino che per quanto insignificante, a fine stagione potrebbe decidere la qualificazione o meno ai playoff.
Nel primo periodo dal match, più attivi i padroni di casa in attacco, ma a subire il primo gol sono proprio i giocatori di Buffalo che al 06:44 subiscono il gol di Geoffrion (Wilson-Dumont).
Nel Secondo tempo c’è la riscossa dei padroni di casa che pareggiano al 07:04 con Gerbe (Gaustad-Mancari) e poi 40 secondi più tardi si portano in vantaggio con Connolly (Vanek-Myers); a concludere ottimamente il periodo al 19:00 il PP gol di Ennis (Stafford-Miller) che fissa il risultato sul momentaneo 3-1 per i padroni di casa.
Buffalo gestisce la partita nel terzo tempo, ma crolla proprio alla fine subendo negli ultimi cinque minuti i gol che portano al pari: prima al 17:33 Geoffrion e poi lo stesso Geoffrion (Franson-Kostitsyn) inaspettatamente pareggia forzando l’OT.
Nei supplementari il mattatore è Erat (Suter-Legwand) che consegna la vittoria agli ospiti realizzando il gol vittoria.

Tra Duckc e Flames in palio punti pesanti per la volata all’ottavo posto nella conference: dire che i padroni di casa abbiano un avvio di match positivo è un eufemismo, in cinque minuti i paperi realizzano tre gol costringendo l’allenatore dei Flames a cambiare Kiprusoff.
Le marcature sono messe a segno da Getzlaf (Perry) al 01:18, poi è la volta di Perry (Selanne-Getzlaf) in PP al 03:36 e infine Beauchemin (Koivu-Selanne) al 05:49.
I Flames sono costretti ad inseguire un pesante break dei padroni di casa, ma nel finale riescono comunque ad accorciare le distanze con Stajan (Kostopoulos-Jackman) al 18:42.
Nel secondo tempo vanno meglio le cose agli ospiti che pareggiano l’incontro con i gol di Bourque (Glencross-Kostopoulos) al 08:04 e di Kostopoulos (Staios) al 16:44.
La partita si accende nel terzo tempo quando Iginla (Tanguay-Giordano) al 07:10 in PP porta in vantaggio Calgary; un altro PP finalizzato da Selanne (Getzlaf-Visnovsky) al 17:59 rimette in equilibrio le cose.
In OT poi Perry (Lydman-Getzlaf) chiude i conti dando il successo ai padroni di casa

In questo podio serale delle stelle, al primo posto troviamo Blake Geoffrion (Nashville) con 3 gol che contribuiscono in maniera sostanziosa al successo esterno dei Predators.
Seconda posizione per P.K. Subban (Montreal) serata da ricordare per lui che mette a segno 3 gol e serve 1 assist; terzo posto a Corey Perry (Anaheim) con  2 gol ed 1 assist che però pesano ai fini del successo sui Flames.
Da ricordare inoltre con una doppietta: David Clarkson (New Jersey) e Tom Kostopoulos (Calgary).