Il 60° Minuto: I Leafs si aggrappano al treno playoff, mentre i Rangers vincono di rigore

Mancano ormai poche poco più di dieci partite alla fine della stagione regolare, dunque la tensione si fa altissima con ogni risultato che risulta decisivo. Diamo adesso il consueto sguardo partendo da est con i Penguins che vengono superati in casa dai Canadiens, i Leafs invece tra le mura amiche fermano i Sabres coltivando ancora qualche speranza di non guardare la post season in TV.
Dietro la franchigia di Toronto di due punti ma i Devils sembrano ancora credere nell’impresa, la vittoria arriva in OT contro gli Islanders; i Flyers incappano in un nuovo stop concedendo la vittoria  esterna ai Thrashers.
Hurricanes sconfitti tra le mura amiche dai Bluejackets che sono ormai però tagliati fuori dalle zone calde della classifica; I Lightning non riescono ad espugnare l’arena dei Panthers nell’ultima partita ad est.
Spostandoci di Conference successo in trasferta per i Red Wings che fermano la serie positiva dei Blues, per i Predators invece passeggiata sulle ceneri degli Avalanche.

In una sfida tutta canadese, i Canucks battono i Flames e per finire i Rangers sono corsari contro gli Sharks battendoli ai rigori.

I Risultati:

Montreal Canadiens-Pittsburgh Penguins 3-0 (1-0;2-0;0-0)
Buffalo Sabres-Toronto Maple Leafs 3-4 (1-1;2-1;0-2)
New York Islanders-New Jersey Devils 2-3OT (0-1;2-0;0-1;0-1)
Atlanta Thrashers-Philadelphia Flyers 5-4OT (0-1;0-2;4-1;1-0)
Columbus Bluejackets-Carolina Hurricanes 3-2 (1-0;1-0;1-2)
Tampa Bay Lightning-Florida Panthers 3-4OT (0-0;1-1;2-2;0-1)
Detroit Red Wings-St Louis Blues 5-3 (2-1;1-0;2-2)
Colorado Avalanche-Nashville Predators 2-4 (0-2;2-1;0-1)
Vancouver Canucks– Calgary Flames 4-3(1-2;3-1;0-0)
New York Rangers-San Jose Sharks 3-2SO (1-1;1-1;0-0;0-0)

I Sabres vogliono fare dell’Air Canada Centre terra di conquista cercando punti importanti in ottica playoff, e dopo appena due minuti di gioco i progetti ospiti sembrano concretizzarsi con il gol di Weber (Connolly-Niedermayer), i Leafs non hanno intenzione di concedere vita facile agli avversari e al 11:23 con MacArthur (Grabovski-Kulemin) pareggiano.
Un primo periodo vivace con i due goalie che vengono impegnati dagli attaccanti più lavoro per Reimer ad essere sinceri.
Nel secondo tempo al 10:10 Toronto riesce a passare in vantaggio con Bozak (Kessel-Lupul) la reazione dei Sabres è però istantanea e al 11:04 Hecht (Sekera-Vanek) pareggia e al 15:31 Leopold (Ennis-McCormick) ribalta addirittura la situazione portando in vantaggio gli ospiti.
Protagonista di questo secondo tempo è però nonostante i due gol subiti  Reimer che ne para 18 ai Sabres; nel terzo tempo dopo quattro minuti c’è il nuovo pareggio realizzato da Grabovski (Gunnarsson-Phaneuf) e due minuti dopo una grande azione di Kessel (Schenn-Reimer) riporta in vantaggio i Leafs che lo mantengono poi fino alla sirena finale.

I Rangers ospiti a San Jose riescono a fare un brutto tiro ai padroni di casa; gli Sharks in vantaggio in PP con Clowe (Couture-Boyle) al 12:30 subiscono il pareggio di Christensen (Prospal-Gaborik) al 16:57.
Gli ospiti non si accontentano e nel secondo tempo con Sauer (Fedotenko-Prust) dopo un minuto di gioco prendono in mano l’incontro, fischi si sentono nell’arena indirizzati verso i padroni di casa.
Forse stimolati dal pubblico al 16:26 gli Sharks pareggiano con Eager (Mitchell-Boyle).
Nel terzo tempo molti problemi per Lundqvist che però si difende bene portando il match prima all’Ot e poi ai rigori nei quali prevalgono i Rangers.

Tra le stelle della serata la primo posto c’è il goalie di Montreal Carey Price 26-26 che ferma con lo shutout le incursioni dei Penguins; la tripletta di Ville Leino (Philadelphia) che non basta per aver ragione di Atlanta porta all’ala sinistra dei Flyers la seconda posizione tra le stelle.
In terza piazza va a Daniel Sedin (Vancouver) 2 gol ed 1 assist per lui, da ricordare anche la doppietta di Derek MacKenzie (Columbus).

Per concludere ecco lo sguardo alla situazione nelle classiche delle due conference:

In vetta alla division poco cambia con i Flyers che guidano seguiti però dai Capitals che sono in serie positiva da ormai sette partite, rallentano un po’ i Bruins in quarta posizione i Penguins inseguono tallonati dai Lightning che hanno perso la vetta superati dai Capitals e adesso si trovano in quinta posizione.
Sesti i Canadiens con ampio margine su Rangers e Sabres che inseguono in settima ed ottava posizione; considerando ormai tagliate fuori dai giochi Panthers, Islanders e Senators, le altre aspettano un passo falso per poter strappare un posto nella post Season.
In nona posizione gli Hurricanes sono ad appena due punti dai Sabres, appaiate a due punti dagli Hurricanes Thrashers e Leafs inseguono; ancora in corsa sono i Devils che restano aggrappati con i denti alla volata per l’ottavo posto.

Eastern                               Pts     GP     Streak

1      Philadelphia         91 68
2      Washington         88 69    Won 7
3      Boston                     85 68    Lost 1
4      Pittsburgh            86 69    Lost 1
5      Tampa Bay           85 69
6      Montreal                83 69    Won 1
7      NY Rangers           76 70    Won 1
8      Buffalo                     74 68    Lost 1
9      Carolina                     72 69    Lost 2
10      Toronto                   70 69    Won 1
11      Atlanta                     70 69    Won 1
12      New Jersey            68 68    Won 2
13      Florida                     65    69    Won 1
14      NY Islanders         65    70
15      Ottawa                     59    68    Won 3

Se la primo posizione dei Canucks è consolidata così come quella dei Red Wings in seconda posizione e degli Sharks in terza, dalla quarta in poi le posizioni sono soggette a continue variazioni.
L’altra settimana in quarta piazza c’erano i Blackhawks, mentre adesso troviamo gli Stars con la franchigia di Chicago che scivola in quinta piazza; i Kings sono sesti e dietro ci sono settimi i Coyotes e ottavi i Flames. C’è però da dire che dal quinto all’ottavo posto le squadre sono raccolte in  un punto; la bagarre poi nelle retrovie è infernale distanziati di un punto troviamo i Predators e poi dietro ad un punto dalla squadra di Nashville i Ducks.
Ancora con speranze ci sono anche gli Wild, sembrano invece tagliati fuori Bluejackets e Blues, con la testa in vacanza in coda Avalanche e Oilers.

Western                         Pts     GP     Streak

1      Vancouver       99 70    Won 5
2      Detroit               90 69    Won 2
3      San Jose            86 69
4      Dallas                 82 68    Won 1
5      Chicago            81 68
6      Los Angeles   81 68    Won 2
7      Phoenix            81 69    Won 1
8      Calgary             81 71    Lost 2
9      Nashville            80 69    Won 2
10      Anaheim          79 68    Won 2
11      Minnesota        77    69    Lost 2
12      Columbus         73 68    Won 1
13      St Louis             71    69    Lost 1
14      Colorado          60    68    Lost 4
15      Edmonton       55    69