Il 60° Minuto: Sabres in corsa playoff…Blues appesi ad un sogno

Nella serata di giovedì sono sette i match in programma, l’ovest a farla da padrone con ben 4 incontri i restanti 3 invece ad est ed è da questi che iniziamo.
I Bruins vengono superati dai Sabres che conquistano punti importanti per la corsa playoff, la sconfitta di misura dei Leafs contro i Flyers invece può segnare il definitivo abbandono delle residue speranze di post season dei canadesi. Sconsolatamente in ultima posizione i Senators centrano la vittoria esterna contro i Panthers.
Spostandosi adesso ad ovest, successo per i Blues che si sbarazzano dei Canadiens centrando la vittoria consecutiva numero tre restando ancora agganciati al sogno playoff; anche i Predators sono in piena lotta per un posto tre le magnifiche otto, e la larga vittoria contro gli Wild fa vedere quanto i giocatori di Nashville ci credano.

Successo anche per i Coyotes che battono i Flames agganciandoli a quota 81 punti; nel big match della sera tra Canucks e Sharks successo dei canadesi che s’impongono ai rigori.

I Risultati:

Buffalo Sabres-Boston Bruins 4-3OT (0-1;2-1;1-1;1-0)
Philadelphia Flyers-Toronto Maple Leafs 3-2 (1-0;2-1;0-1)
Ottawa Senators-Florida Panthers 2-1 (0-0;0-0;2-1)
Montreal Canadiens-St Louis Blues 1-4 (1-1;0-1;0-2)
Minnesota Wild-Nashville Predators 0-4 (0-3;0-0;0-1)
Calgary Flames-Phoenix Coyotes 0-3 (0-0;0-1;0-2)
Vancouver Canucks-San Jose Sharks 5-4SO (2-0;1-2;1-2;0-0)

I Bruins ospitano i Sabres in un match importante per gli ospiti, una sconfitta avrebbe la conseguenza di far ripiombare la squadra in piena lotto per l’ottavo posto vincendo invece Buffalo avrebbe la possibilità di allungare il divario dagli Hurricanes che inseguono in classifica.
Nel primo tempo partono molto forte i padroni di casa che spingono rendendosi subito pericolosi
e passano in vantaggio al 08:54 con Horton (Lucic-Krejci) dopo un ottima triangolazione.
I Sabres non stanno a guardare e solo un miracolo con il gambale di Thomas che para il tiro a colpo sicuro di Pomiville salva il vantaggio di Boston.
IL primo periodo si conclude con i padroni di casa in vantaggio, ma al ritorno sul ghiaccio i problemi per Thomas aumentano la pressione dei Sabres si fa intensa e i Bruins sono li li per capitolare ma proprio nel momento migliore per gli ospiti arriva il raddoppio dei padroni di casa con Recchi (Ryder-Chara) al 11:26.
Non c’è nemmeno il tempo per sentire il marcatore annunciato dallo speaker che Ennis (Montador-Stafford) al 11:53 fa riavvicinare gli ospiti, al 18:52 in PP c’è poi il pareggio firmato da Vanek (Ennis-Myers).
Nel terzo tempo c’è prima il nuovo Boston vantaggio firmato da Campbell (Chara-Thornton) al 02:18 e poi il repentino pari al 05:05 realizzato da Connolly (Vanek-Boyes).
Le due squadre non riescono a superarsi e proseguono la battagli anche nell’OT e qui dopo un tentativo di gol respinto dalla difesa dei Sabres il contropiede che ne consegue porta al gol di Boyes (Gerbe) che chiude la partita.

I Blues ospitano i Canadiens e venendo da due successi l’obbiettivo è la vittoria per rincorrere il sogno dei playoff, i Canadiens invece in sesta posizione ad est cercano punti per allontanare il più possibile Rangers e Sabres che inseguono in settima e ottava posizione.
Nei primi 10 minuti le due squadre si fronteggiano senza esclusione di colpi ma a farla da padrone sono i due goalie Price ed Halak.
Gli ospiti al 12:30 sbloccano il risultato con Halpern (Picard-Mara) i Blues non demordono e dopo un ingaggio vinto al 18:59 centrano il pari con Backes (McDonald).
Nel secondo periodo dopo un minuto di gioco c’è il vantaggio dei padroni di casa con McDonald (D’Agostini), i Canadiens non riescono a recuperare e nel terzo tempo subiscono il definitivo tracollo con i gol di D’Agostini (McDonald) al 18:31e in EN Oshie (Berglund) al 19:37;
la vittoria permette ai Blues di restare aggrappati al sogno playoff,

Diamo uno sguardo alle “stelle” nominate dalla lega per la serata, Ilya Bryzgalov 39-39 (Phoenix) si aggiudica il primo posto con le sue parete che hanno mandato a vuoto gli avanti dei Flames; secondo posto ad Andy McDonald (St Louis) 1 Gol e 2 assist per lui che come i suoi compagni crede ancora nella possibilità del playoff.
In terza piazza Ryane Clowe (San Jose) autore di una doppietta; da menzionare anche Erik Karlsson (Ottawa) e Nick Spaling (Nashville) entrambi autori di una doppietta.