Il 60° Minuto: i Leafs ad un passo dall’ addio ai sogni di Play Off

Nel ricco programma del Sabato NHL salta all’ occhio come, su 10 match in programma, il fattore-ghiaccio sia stato rispettato in soltanto 3 occasioni con gli Islanders che sconfiggono al Nassau Coliseum i Blues, i Thrashers che si impongono all’ overtime su Florida ed in ultimo i Coyotes che ai rigori battono Detroit. Per il resto tra le 7 vittorie esterne da segnalare quella di Chicago che spegne forse definitivamente le velleità dei Leafs di presenziare alla postseason.

I Risultati:

Buffalo Sabres – Philadelphia Flyers 5-3 (0-2; 3-1; 2-0)
St. Louis Blues – New York Islanders 2-5 (0-2; 0-1; 2-2)
Vancouver Canucks – Los Angeles Kings 3-1 (1-1; 0-0; 2-0)
Chicago Blackhawks – Toronto Maple Leafs 5-3 (3-0; 2-1; 0-2)
Montreal Canadiens – Tampa Bay Lightning 4-2 (2-0; 1-1; 1-1)
Florida Panthers – Atlanta Thrashers 3-4 OT (1-0; 0-1; 2-2; 0-1 OT)

Pittsburgh Penguins – Boston Bruins 3-2 OT (0-0; 2-1; 0-1; 1-0 OT)
Detroit Red Wings – Phoenix Coyotes 4-5 SO (2-1; 2-0; 0-3; 0-0 OT; 0-1 SO)
Edmonton Oilers -Colorado Avalanche 5-1 (2-0; 2-1; 1-0)
Dallas Stars – S. José Sharks 3-2 (1-1; 0-1; 2-0)

Buffalo crede alla possibilità di agguantare l’ ultimo treno che porta alle partite che contano e lo dimostra andando a vincere sul ghiaccio della capolista Philadelphia: partono forte i padroni di casa che nella seconda metà del primo periodo vanno in vantaggio con un Power Play finalizzato da Versteeg (Carle-Richards) e raddoppiano pochi minuti dopo con Van Riemsdyk (Giroux). La reazione degli ospiti arriva nella frazione centrale con Stafford (Vanek-Ennis) che accorcia le distanze prima che Ennis (Gaustad-Sekera) e Sekera (Boyes-Pominville) operino il sorpasso. Philly non cista e con Timonen (Coburn) rimette la situazione in equilibrio ma nel terzo drittel sono gli ospiti ad operare l’ allungo vincente con Pominville (Vanek-Boyes) e con la rete a porta vuota di Gerbe (Gaustad-Kaleta).
I Leafs subiscono una battuta d’arresto che potrebbe compromettere la loro rincorsa ai Play Off; già nel primo periodo i campioni in carica fanno capire ai Leafs che tipo di serata sarà andando a segno per tre volte con Marian Hossa, Frolik (Brower-Dowell) e Toews (Kane-Hossa). La reazione dei Leafs arriva soltanto nel periodo centrale con la rete di Lupul che accorcia le distanze ma sono i Blackhawks a passare ancora con Stalberg (Kopecky-Johnson) e ad allungare ulteriormente con Bickell (Bolland-Seabrook). Nel terzo periodo i Leafs tentano la rimonta e cambiano il goalie con Giguere che sostituisce Reimer dopo che quest’utltimo ha incassato 5 reti su 19 tiri ma le reti di Crabb (Schenn) e Schenn non bastano per raddrizzare una partita nata male per i canadesi.

Diamo ora il consueto sguardo alle “3 stelle” della serata: terza piazza per Dustin Byfuglien (Atlanta) autore di 3 assist nella vittoria all’ overtime su Florida; seconda piazza per Dustin Jeffery (Pittsburgh) a referto con 2 reti compreso il “Game Winning goal” nella sfida che i Pens si aggiudicano all’ overtime al TD Garden. Prima posizione per Carey Price (Montreal) autore di un’ ottimo 43-45 nella vittoria degli Habs a Tampa.

Come ogni domenica diamo uno sguardo alle classiche della NHL ma, visto l’ avvicinarsi dei Play Off, concentriamoci sulla situazione delle 2 conference:

Eastern Conference:

Con le prime 4 posizioni abbastanza delineate , ad est le uniche incognite sono da cercare  negli ultimi 2 posti disponibili in postseason; se la stagione si chiudesse oggi, ai playoff oltre a Flyers, Bruins, Bolts, Pens, Capitals e Habs andrebbero i Rangers e gli Hurricanes, tuttavia New York sembra attraversare un momento delicato con Gaborik fuorigioco e con 3 sconfitte nelle ultime 4 partite: il riscatto è arrivato soltanto venerdì con la vittoria sul fanalino di coda Senators. Per quanto riguarda gli  Hurricanes, vale più o meno lo stesso discorso fatto per le Blueshirts dal momento che i Sabres incalzano ad un solo punto di distanza. Più difficile sembra la possibilità di rivedere in Post Season i Leafs dal momento che la franchigia canadese accusa un ritardo di 4 punti dagli Hurricanes ma con lo stesso numero di match giocati.
Philadelphia Flyers                        86
Boston Bruins                                     84
Tampa Bay Lightnings                81
Pittsburgh Penguins                     84
Washington Capitals                    80
Montreal Canadiens                      79
New York Rangers                          72
Carolina Hurricanes                     71

Buffalo Sabres                                        70
Toronto Maple Leafs                          67
Atlanta Thashers                                65
New Jersey Devils                              62
Florida Panthers                                60
New York Islanders                         59
Ottawa Senators                               53

Western Conference
Anche ad ovest troviamo le prime posizioni abbastanza delineate se non nel piazzamento, almeno nell’ identità delle squadre, con Vancouver che guida il gruppo seguita dall’ eterna Detroit poi S. José e Chicago. Da qui in poi iniziano gli enigmi, con 7 squadre nello spazio di 4 punti: Phoenix dovrebbe essere abbastanza tranquilla; un pò meno serene Dallas, Calgary e Los Angeles incalzate in classifica da Ducks e Predators, in ritardo di un solo punto rispetto alla coppia sopra citata. Più difficile, anche se matematicamente possibile, l’accesso ai Play Off per i Wild. Fuori dai giochi, a meno di miracoli, Columbus.
Vancouver Canucks                       91
Detroit Red Wings                           86
San José Sharks                                82
Chicago Blackhawks                    80
Phoenix Coyotes                              78
Dallas Stars                                         77
Calgary Flames                                77
Los Angeles Kings                          76

Anaheim Ducks                                     75
Nashville Predators                            75
Minnesota Wild                                    74
Columbus Blue Jackets                     69
St Louis Blues                                        65
Colorado Avalanche                         60
Edmonton Oilers                                 54