U18 – Il Cortina sconfigge i pusteresi ai rigori

(com. stampa SG Cortina, Luca Dell’Osta) – Prima partita dei play-off per gli scoiattoli dell’Under 18, che si trovano a dover affrontare sul ghiaccio dell’Olimpico la corazzata Val Pusteria, seconda alla fine della regular season.
Il Cortina schiera la squadra quasi al completo: mancano all’appello soltanto gli infortunati, e comunque anche in campo si nota qualche acciaccato: il fisico è messo sotto pressione dal gran numero di partite disputate in questo ultimo periodo, dal momento che quasi tutti gli atleti giocano sia con l’Under 18 sia con l’Under 20.
 
Il primo tempo inizia con le squadre che pattinano a grande velocità; le difese sono guardinghe e gli attacchi disciplinati anche in zona difensiva. I portieri hanno comunque il loro bel da fare: anche se il Val Pusteria scaglia qualche tiro in più, le occasioni più nitide sono del Cortina che colpisce anche due volte il palo. Il capo arbitro Da Corte gestisce bene la partita, aiutato in questo anche dalle due compagini che pensano soprattutto a giocare, certamente senza risparmiare le cariche e i contrasti, ma sempre in maniera pulita e corretta. Il tempo finisce in parità a reti inviolate.

 
Nella seconda frazione di gioco il Cortina pattina più aggressivo, e tenta con maggior insistenza di portarsi in vantaggio, ma la difesa pusterese, guidata da un ottimo Glira (atleta che ha giocato tutto il campionato regolarmente in serie A), regge bene all’ urto e aiuta in ogni momento il proprio portiere. Il tempo continua a scorrere e davanti a entrambe le porte continua la lotta per il goal del vantaggio, che arriva per il Val Pusteria al 13.31, con il Cortina in inferiorità: Dietmar Goetsch ben imbeccato da Althuber riesce a fuggire in contropiede e, nonostante un attento Frescura, trova il pertugio giusto per portare gli altoatesini in vantaggio. Parte subito la reazione ampezzana, si trona nello spogliatoio sullo 0 a 1.
 
Nel terzo drittel la situazione tattica ovviamente cambia. Il Cortina è costretto a spingere per recuperare lo svantaggio e il Brunico attende gli attaccanti del Cortina sulla linea blu di difesa pronto a ripartire in contropiede. Il coach ampezzano Marco Scapinello stringe a due linee per aumentare il ritmo, ma ben presto la stanchezza si fa sentire e gli scoiattoli sembrano non farcela più. Negli ultimi due minuti l’adrenalina a mille consente il forcing finale ampezzano che sfocia nel tanto cercato pareggio per merito di un tiro veramente potente di Federico Lacedelli dalla linea blu, grazie anche all’assist di Damiano Bravin. Sulle ali dell’entusiasmo il Cortina rischia di segnare per ben tre volte negli ultimi secondi di gioco.
 
1 a 1, quindi, al termine dei tempi regolamentari, e si va ai tiri di rigore. Il portiere Seidl del Brunico fa una certa impressione per la dimensione, che gli consente di coprire veramente bene la porta. Parte per primo il Val Pusteria, che riesce a segnare con Obermair. L’ampezzano Larese non riesce a scartare con una finta Seidl, cosa che riesce invece subito dopo a Tommasini. Riccardo Lacedelli riaccende le speranze del Cortina segnando il suo rigore con un classico palo-gol e subito dopo Goetsch si fa parare il tiro da Frescura. È tutto nelle mani del capitano Alex Talamini: la pressione e la stanchezza sono altissime, e Talamini non riesce a segnare pur tentando in maniera furbesca un bel tiro in mezzo alle gambe di Seidl. Gara 1 va quindi al Val Pusteria, con il tabellone che segna il 2 a 3.

«È stata una partita emozionante, equilibrata e che ha divertito molto il pubblico presente», ha commentato Lorenzo Lacedelli, il responsabile dell’Under 18. «Andare a Brunico a vincere e rimettere in parità la serie non sarà ovviamente cosa facile, ma ieri si è visto che tra le due compagini c’è grosso equilibrio e quindi provarci è d’obbligo».

Tags: