Il 60° Minuto: Kovalchuk e Visnovsky decisivi per Devils e Ducks

Le partite che ci separano dall’inizio dei playoff sono sempre meno, e dunque ogni partita è importante, lo sanno i Devils che dall’abisso nel quale erano sprofondati stanno intravedendo addirittura l’ottava posizione, in questo caso a farne le spese sono i Penguins battuti all’OT.
Un po’ con il freno a mano tirato nelle ultime partite i Rangers si riprendono regolando con quattro gol i Senators ultimi ad ovest.
Nella Western Conference i Blackhawks vincono in casa contro gli Hurricanes ed è il settimo successo consecutivo che li lancia all’inseguimento dei Red Wings che attualmente guidano la Central Division.
I Flames soffrono contro i Bluejackets ma di misura riescono a portate a casa la vittoria; con il medesimo risultato e fatica anche i Ducks strappano agli Stars la vittoria all’OT.

I Risultati:

Pittsburgh Penguins-New Jersey Devils 1-2OT (0-0;1-1;0-0)

New York Rangers-Ottawa Senators 4-1 (1-0;2-0;1-1)
Carolina Hurricanes-Chicago Blackhawks 2-5 (1-2;0-0;1-3)
Columbus Bluejackets-Calgary Flames 3-4 (1-2;1-2;1-0)
Dallas Stars-Anaheim Ducks 3-4OT (0-1;3-0;0-2;0-1)

Diverse le posizioni di classifica tra Pittsburgh e New Jersey, ma anche la condizione attuale delle due squadre è diversa, i Devils sono in risalita dall’ultima posizione in cui erano sprofondati, mentre i Penguins sono sempre alle prese con gli Infortunati eccellenti.
Il match che ne scaturisce vede un primo periodo senza molte difficoltà per i due goalie, in evidenza però Kovalchuk molto propositivo in fase offensiva.
Nel secondo tempo il ghiaccio si “riscalda” e sono i padroni di casa che con un perfetto capovolgimento di fronte vanno in rete grazie a Zajac (Palmieri-Greene) che in backhand trafigge Johnson.
I Penguins ci mettono però poco a pareggiare, al 05:58 Kennedy con un preciso  wrist shot impallina Brodeur che nulla può sulla conclusione del numero 48.
Nel terzo tempo le due squadre non riescono a superarsi e la partita scivola via fino all’OT che vede i Devils in PP a più riprese tentare la conclusione fino che Kovalchuk (Elias-Rolston) infila finalmente il puck in rete al 04:35.

Dallas contro Anaheim con in palio punti pesanti per la post season, in una Pacific Divison equilibratissima le due squadre sono vicine e in questa corsa alle ultime posizioni disponibili sarà lotta senza quartiere fino alla fine.
Nel primo tempo sono i paperi padroni di casa a far avere più preoccupazioni a Lethonen e un tiro preciso di Visnovsky (Ryan-Sexton) al 09:22 porta in vantaggio i padroni di casa.
Gli Stars un po’ più che spettatori nel primo tempo si rifanno con gli interessi nel secondo parziale di gioco; al 02:23 una perfetta transizione dalla difesa al terzo offensivo è chiusa magistralmente da Benn (Goligoski-Morrow) con un puntuale tap-in.
Questa volta sono i Ducks a sparire dalla scena lasciando campo libero agli Stars che ringraziano, segnando al 10:35 con Burish (Williams-Daley) in contropiede mentre al 18:37 è un PP finalizzato da Eriksson (Robidas-Ribeiro) a portare gli ospiti sul 3-1.
Nel terzo tempo i paperi al 05:24 hanno l’occasione giusta per rifarsi sotto in PP e Visnovsky (Selanne-Getzlaf) che dimostra di avere la stecca particolarmente “calda” non perdona.
Gli Stars ancora guidano per 3-2 e per i Ducks il tempo per rimettere in discussione il risultato cala, al 18:57 però una bella manovra dei giocatori di Anaheim si conclude con il tiro finale di Selanne (Getzlaf-Visnovsky) che manda in visibilio l’Honda Centre e porta il match all’OT
IL finale si conclude…per Visnovsky (Getzlaf) con il gol che chiude l’incontro e rende memorabile la serata per il difensore n°17 che firma la tripletta.

Tripletta, un assist per un difensore, che cosa si può volere di più il primo posto di Lubomir Visnovsky (Anaheim) è più che meritato; seconda posizione per Curtis Glencross (Calgary) un gol e due assist per lui.
In terza posizione il recordman dei goalie mister Martin Brodeur 25-26 (New Jersey) autore di una prestazione ottima.