Il 60° Minuto: Set and Match per i Flames

Regna l’ equilibrio nei match del Martedì sera NHL: sono infatti equamente divisi tra vittorie casalinghe ed in trasferta i risultati dei 10 match in programma; tra tutti spicca il rotondo 6-0 con cui Calgary espugna il ghiaccio di St. Louis con un roboante ultimo periodo. Prosegue invece il momento-no di Colorado che perde ancora, stavolta ai penalty shot, contro S. Josè. Importante vittoria in prospettiva playoff a est per Buffalo che si impone al Madison Square Garden e si mantiene in scia a Carolina, a sua volta vittoriosa su Florida, per l’ ultimo posto ai Play Off.

I Risultati:

Montreal Canadiens – Atlanta Thrashers 3-1 (1-0; 1-0; 1-1)
New York Islanders –Washington Capitals 1-2 OT (0-0; 1-0; 0-1; 0-1 OT)
Florida Panthers – Carolina Hurricanes 1-2 (0-2; 1-0; 0-0)
Buffalo Sabres – New York Rangers 3-2 (1-0; 1-1; 1-1)

Boston Bruins – Ottawa Senators 1-0 (0-0; 0-0; 1-0)
Calgary Flames – St. Louis Blues 6-0 (1-0; 0-0; 5-0)
Dalla Stars – Phoenix Coyotes 3-2 (1-0; 0-0; 2-2)
Nashville Predators – Edmonton Oilers 1-2 SO (1-1; 0-0; 0-0; 0-0 OT; 0-1 SO)
Columbus Blue Jackets – Vancouver Canucks 1-2 SO (0-1; 1-0; 0-0; 0-0 OT; 0-1 SO)
Colorado Avalanche – S. José Sharks 1-2 SO (0-0; 0-0; 1-1; 0-0 OT; 0-1 SO)

Come detto in fase di riepilogo, con un’ottimo terzo periodo i Flames espugnano lo Scottrade Center di St. Louis. Andati in vantaggio con Tanguay (Iginla) nelle fasi finali del primo periodo e dopo un secondo tempo che non registra segnature, è il terzo periodo a regalare tutte le emozioni del match con gli ospiti che vanno a rete 3 volte nello spazio di 10 minuti con Iginla (Morrison-Tanguay), Moss (Giordano) in Power Play ed ancora Iginla (Morrison-Tanguay). Ancora il Power Play regala ai Flames il quinto gol con Regehr (Morrison-Bourque) mentre il sigillo finale all sfida lo mette Hagman (Backlund) quando mancano 5 secondi alla sirena finale. Da rimarcare l’ ottima prova di Kiprusoff che ferma tutti i 25 tiri dei Blues e marca il suo sesto shutout stagionale.
Importante vittoria in chiave Play Off per i Sabres che nella sfida tutta interna alla Eastern Conference espugna l’MSG. Il vantaggio degli ospiti arriva negli ultimi minuti della prima frazione allorchè, con l’ uomo in più sul ghiaccio, è Myers (Stafford-Connolly) a superare Lundqvist per l’ 1-0. Il raddoppio arriva al 13’00” del secondo periodo, sempre in Power Play, ed a realizzare questa volta è Boyes (Gaustad-Sekera). La reazione dei Rangers al secondo schiaffo è pressochè immediata e Christensen (McCabe-Prospal), sempre in Power Play, accorcia le distanze nello spazio di 45″. Buffalo però non ha alcuna intenzione di farsi riagguantare e con Hecht (Sekera-Montador) ristabilisce il doppio vantaggio. I padroni di casa tentano comunque di rientrare e tornano sotto con Anisimov (Callahan-Wolski) ma un Miller in buona vena evita il pareggio e permette ai Sabres di portare via 2 punti preziosi da New York.

Prima di chiudere diamo il consueto sguardo alle “3 Stelle” della serata: terzo gradino del podio per Jerome Iginla (Calgary) a referto con 2 reti ed un’assist nella larga affermazione dei Flames sui Blues. Secondo gradino per Cam Ward (Carolina) autore di un pregevole 41-42 nella vittoria contro i Panthers. Primo gradino del podio per un’altro goalie, Tuukka Rask (Boston) autore di 33 saves che gli valgono il secondo shutout stagionale.