Il 60° Minuto: ancora una sconfitta per gli Avalanche

Serata domenicale con in programma 8 gare: continua la crisi che sembra ormai senza fine degli Avs che lasciano 2 punti anche all’ Honda Center; sconfitta lontano dalle mura amiche anche per Columbus a Nashville, per i Leafs in casa dei Thrashers, per Phoenix a Windy Town e per St. Louis a Calgary. Vittorie esterne invece per i Bolts all’ MSG, per i Devils a Sunrise e per Boston al Rexall Place.

I Risultati:

Tampa Bay Lightning – New York Rangers 2-1 (1-0; 0-1; 1-0)
Columbus Blue Jackets – Nashville Predators 2-3 (0-0; 1-0; 1-3)
Toronto Maple Leafs – Atlanta Thrashers 2-3 OT (2-0; 0-0; 0-2; 0-1 OT)
New Jersey Devils
– Florida Panthers 2-1 (0-0; 2-0; 0-1)
Phoenix Coyotes – Chicago Blackhawks 3-4 SO (0-2; 3-1; 0-0; 0-0 OT; 0-1 SO)

St. Louis Blues – Calgary Flames 0-1 (0-0; 0-0; 0-1)
Colorado Avalanche – Anaheim Ducks 2-3 (1-0; 0-2; 1-1)
Boston Bruins
– Edmonton Oilers 3-2 (2-1; 1-0; 0-1)

I Rangers festeggiano  una loro accanita fan presente all’ MSG alla veneranda età di 100 anni ma per la nonnina oltre all’applauso di tutto il Garden rimane l’ amarezza della sconfitta subita dai suoi beniamini; ad imporsi sono gli ospiti che vanno in vantaggio nei primi minuti della gara con il solito St. Louis (Downie) al 24esimo centro stagionale. Il pareggio delle Blueshirts arriva poco prima della metà gara con Prust (McDonagh-Boyle) che supera Roloson in short hand e rimette il match in parità. Il dispiacere finale per la centenaria fan dei Rangers e per tutto il pubblico dell’ MSG arriva nei primissimi minuti del periodo conclusivo dalla stecca dell’ altra star dei Bolts, Lecavalier (St.Louis-Purcell) che in Power Play da ai suoi il vantaggio che risulterà poi decisivo.

Per quest’ anno sembra proprio che giocare contro Colorado sia sinonimo di 2 punti quasi certi: l’ interruzione della striscia negativa per gli uomini di coach Sacco è stato un caso isolato e dalla vittoria contro i Blues sono arrivate altre 3 sconfitte l’ ultima delle quali, domenica sera, contro i Ducks. Eppure la serata dell’ Honda Center era cominciata bene per gli Avs, andati in vantaggio con Porter (Duchene-Holos) poco dopo il dodicesimo minuti del primo periodo. La reazione dei padroni di casa però arrivava nel secondo periodo con in apertura la rete di Getzlaf (Perry-Ryan) che rimetteva il match in parità; poi sul finire del periodo era Marchant (Sbisa-Ruutu J.) a permettere ai padroni di casa di andare in vantaggio. L’ illusione del nuovo pareggio di Colorado la dava Jones (Hunwick-Stastny) dopo meno di 2 minuti del terzo periodo ma la doccia fredda per gli ospiti arrivava all’ 11’23” con la rete in Power Play di McMillan (Ryan-Beauchemin).

Diamo ora la consueta occhiata alle “3 Stelle” della serata: terza posizione per Ron Hainsey (Atlanta) autore del game winning goal all’ overtime contro i Leafs. Seconda posizione per Miikka Kiprusoff (Calgary) autore di 27 parate che gli valgono lo shutout numero 5 dell’ anno e aiutano i Flames a superare i Blues allo Scotiabank Place. Prima posizione per Jonathan Toews (Chicago) autore di 2 reti nella vittoria dei Blackhawks sui Coyotes agli shotout.