Ladies – La prima di Coppa Campioni è del Lugano

di Gianpiero Palombo 

Le ragazze di Patrice LEFEBVRE sconfiggono dopo i tiri di rigore la temibili campionesse kazake dell’AISULU ALMATY al termine di un incontro per larghi tratti dominato.
 
Se il buongiorno si vede dal mattino la prestazione odierna delle Ladies bianconere non può che far ben sperare. Già da domani quando incroceranno le stecche con la compagine finlandese dell’ILVES TAMPERE vittoriosa al debutto contro le russe del NOVGOROD. Una partita che rischia di essere già decisiva per il prosieguo della competizione.
Il pubblico presente alla Resega ha potuto assistere ad un ottimo incontro delle padrone di casa, che fin dalle prime battute hanno mostrato una grande determinazione, lottando su ogni disco e mettendo spesso in apprensione le ragazze kazake peraltro molto accreditate. Il forechecking del Lugano costringe nei primi tre minuti l’AISULU ALMATY a ricorrere due volte alla penalità.
Superiorità numeriche che tuttavia non vengono sfruttate al meglio solo per errori di precisione sottoporta. Alla fine del primo saranno sedici i tiri scagliati verso la gabbia del goalie kazako contro la miseria di tre. Un dominio assoluto frutto di una valida organizzazione di gioco e da una condizione fisica invidiabile.

Il periodo centrale è quello più equilibrato e nel quale si assiste alla prima segnatura. Un disco perso a causa di una distrazione in balaustra mette in condizione TUKHTIYEVA di puntare dritto la porta di Jessica MULLER constringendo al fallo da rigore MUZERALL. Penalty che la stessa giocatrice kazaka trasforma (0-1). Il merito delle ragazze di Lefebvre è a questo punto quello di non scoraggiarsi. E mantenendo il giusto equilibrio tattico poco alla volta riacquistano il controllo del gioco arrivando al meritato pareggio nel periodo conclusivo con il Top Scorer della stagione Kira MISIKOWETZ velocissima nel ribadire in rete una respinta dell’ottimo goalie OBYDENNOVA (1-1). Le ladies a questo punto danno fondo a tutte le loro energie nonostante un roster decisamente piu’ “corto” per vincere la partita come strameriterebbero nei tempi regolamentari. Iveta KOKA sembra avere una marcia in più, splendidamente supportata da  BULLO e MCLEOD in particolar modo, ma pur provandoci in tutti i modi, un po’ per sfortuna o per errori di mira non trova il goal vittoria.
Anche il conseguente overtime non porta altre segnature. Si decide la vincitrice con i tiri di rigore. Per le kazake l’unica segnatura porta ancora la firma di TUKHTIYEVA mentre le due reti delle ragazze bianconere sono entrambe di KIRA MISIKOWETZ. MVP il goalie Jessica MULLER. Finisce così in gloria il temuto debutto delle Ladies!
Un buon viatico per una competizione che, nel ventennale della fondazione, per quello che si è visto stasera, potrebbe dare grandi soddisfazioni! L’obbiettivo più intrigante della stegione!
Il risultato positivo e la concomitanza dell’inizio dei playout maschili si spera porti un maggiore afflusso di pubblico. Le ragazze lo meritano davvero!       
 
Lugano Ladies Team – Aisulu Almaty 2-1 (0-0, 0-1, 1-0, 0-0) dopo i rig
Reti: 30:15 0-1=SH=RIG Tukhtiyeva; 48:58 1-1=PP Misikowetz (Koka – Muzerall)
Rigori: Koka parato; Ashikhina parato; Bullo parato; Tukhtiyeva goal; Misikowetz goal; Sazonova parato;
Tukhtiyeva parato; Misikowetz goal
Penalità: Lugano 3×2 min. – Aisulu 6×2 min
Arbitro: Eskola (FIN)
Spettatori: 512