Il Lugano regola il Bienne

di Gianpiero Palombo

IMPORTANTE VITTORIA DEI BIANCONERI CHE RAGGIUNGONO PROVVISORIAMENTE IL NONO POSTO, ASSICURANDOSI COMUNQUE IL VANTAGGIO DEL FATTORE CAMPO NELLA PRIMA FASE DEI PLAY-OUT.

E dire che l’inizio del match non e’stato dei migliori.. Solo due minuti e gli ospiti sono gia’in vantaggio. Giusto il tempo di vedere POPOVIC accomodarsi in panca puniti e dopo l’ingaggio il disco finisce sulla stecca del Top Scorer SPYLO che batte AEBISCHER con un tiro in diagonale (0.1). Buona la reazione dei padroni di casa che trovano il pareggio con REUILLE reattivo nel ribadire in rete un precedente tiro di SANNITZ respinto da BERRA (1.1). Funziona alla perfezione il power-play del Lugano e proprio con l’uomo in piu’ DOMENICHELLI trova con un bel diagonale la rete del vantaggio ben servito da GENOWAY (2.1).Non demorde la compagine di SCHLAEPFER che si rende spesso pericolosa. In breve tempo realizza anche due reti annullate però dagli arbitri, la prima delle quali grazie al supporto delle immagini televisive (Goal di pattino di SPYLO). Il tempo si chiude col minimo vantaggio dei bianconeri.

Nel periodo centrale allunga il LUGANO. Protagonista Colby GENOWAY,assolutamente il migliore dei suoi, questa sera uomo ovunque. Elogiato anche da coach McNAMARA nel dopo partita.
Due reti consecutive che creano un solco importante tra le due formazioni. Al minuto 21:12 finalizza un veloce contropiede condotto da BOURQUE e quindi dopo un palo colpito di SPYLO che poteva dimezzare il distacco, al minuto 36:29 e’bravo a infilare BERRA riprendendo un suo stesso stesso salvato da GOSSWEILER disteso sul ghiaccio (4.1).
La vittoria sembra a questo punto a portata di mano ma in due minuti i bianconeri subiscono la bellezza di tre reti. Prima un tiro del difensore SEYDOUX verso lo slot batte in maniera beffarda AEBISCHER poi due diagonali, rispettivamente di BORDELAUX e TSCHANTRE’, riportano incredibilmente il risultato in parita’ (4.4). Mancano ancora dieci minuti alla fine e MC NAMARA chiede l’ovvio time-out. Che diventa determinante per ricompattare le idee e il morale della squadra di casa. Con l’uomo in piu’ decisiva la rete di BOURQUE che quasi in tuffo ribadisce in goal un tiro dell’onnipresente GENOWAY (5.4). Agevolato da una doppia “penalita” inflitta a GLOOR per bastone alto ai danni di KIENZLE il LUGANO riesce piuttosto agevolmente a controllare il risultato A nulla servono prima il time-out chiesto dalla panchina del Bienne e poi l’uscita di porta di BERRA. Gli ultimi tentativi di portare alla partita all’overtime passano sulla stecca del difensore STEINEGGER ma si infrangono sul corpo di AEBISCHER.
Finisce in gloria per il Lugano che raggiunge il nono posto e attende l’ultima giornata della stagione regolare, con la trasferta di FRIBORGO, per conoscere l’avversaria del primo turno di play-out. Vedremo cosi’se sara’derby! Intanto arrivano buone notizie dall’infermeria: HIRSCHI e NUMMELIN potrebbero essere molto presto disponibili. Un motivo in piu’per guardare con ottimismo i prossimi impegni.
 
LUGANO – BIENNE  5.4 ( 2.1 – 2.0 – 1.3) 
02:15  0.1  18.SPYLO  (12.TSCHANTRE’) PP1
07:13  1.1  32.REUILLE  (38.SANNITZ)
13:09  2.1  76.DOMENICHELLI  (26.GENOWAY – 19.BOURQUE) PP1
21:12  3.1  26.GENOWAY  (19.BOURQUE – 76.DOMENICHELLI)
36:29  4.1  26.GENOWAY  (76.DOMENICHELLI – 77.POPOVIC) PP1
48:16  4.2  81.SEYDOUX  (11.MIEVILLE – 48.WETZEL) PP1
49:32  4.3  17.BORDELEAU  (29.LEUENBERGER – 27.BEAUDOIN)
50:45  4.4  12.TSCHANTRE’  (21.PETER – 93.EHRENSPERGER)
53:09  5.4  19.BOURQUE  (26.GENOWAY – 76.DOMENICHELLI) PP1
PENALITA’ : LUGANO  6X2 MIN. –  BIENNE  6X2 MIN.
ARBITRI : MASSY – STRICKER
SPETTATORI : 2626

Tags: ,