Gara 3 quarti di play off – Milano insuperabile: Pirati ancora sconfitti all’Agorà

di Groden

MILANO – APPIANO 3-2 (2:0)(1:1)(0:1)

Milano ed Appiano tornano all’Agorà per gara 3 di questi quarti di finale con la squadra di casa avanti due a zero.
Gli ospiti si presentano senza F. Ebner mentre nella squadra di casa oltre all’infortunato Tomasello assente ancora una volta per tournover Matt Dias.
I Rossoblu quest’anno contro l’Appiano hanno totalizzato fino ad ora 6 vittorie su 6 incontri ma questo non vuol dire che gli ospiti partono battuti; nelle prime due partite di questi quarti hanno lottato fino alla fine arrendendosi a Da Rin e soci solo nei minuti finali nel primo match e nel supplementare in gara due dopo essere  stati in vantaggio fino a 7 secondi dalla fine.
La partita per i primi 8 minuti non presenta nessuna emozione; le due squadre si controllano a vicenda e ai rispettivi portieri non vengono creati pericoli fino al 8.19 quando il ceco del Milan Kostourek serve in mezzo un disco perfetto per Tommaso Migliore che tutto solo davanti a Demetz non sbaglia.

All’11° occasione per l’Appiano con Raffeiner che sbaglia a porta sguarnita.
Il Milano continua a premere e al 12.26 raddoppia con Martin Ondrej, servito da Wunderer, che con un tiro preciso infila Demetz tra i gambali.
Al 13.30 gli ospiti si rendono pericolosi con Raffeiner, ma è bravo Della Bella a non farsi sorprendere. Al 14.36 prima penalità della partita per Ondrej.
Al 15.51 altra penalità per il Milano fischiata a Re. I Pirati sprecano 45 secondi di 5vs3 e 1.15 5vs4. Con la parità numerica il Milano si rende ancora pericoloso con Kostourek.

Il secondo drittel inizia con una superlativa parata di Della Bella su un tiro al volo di Campbell. Al 23.15 altra occasione per gli ospiti con T. Ebner che scarta Della Bella ma spreca tutto tirando a lato. Al 23.17 vengono fischiati 2′ di penalità a Lo Presti; gli ospiti ne approfittano realizzando al 24.08 con Andreas Pichler, che dalla blu trafigge un incolpevole Della Bella. Il Milano non riesce a concretizzare un power play per penalità fischiata a Pichler. Al 30.17 penalità per Ebner non sfruttata dai Rossoblu e subito pareggiata dai 2 minuti, molto dubbi, fischiati a Kostourek. Al rientro di Ebner, gli ospiti sprecano 53” di power play.
Ripristinata la parità numerica i Rossoblu si rendono pericolosi con Lo Presti e con un tiro di Ondrej respinto da un difensore a portiere oramai battuto.
Al 37.39 gol del Milano con Tommaso Migliore che raccoglie un tiro respinto da Demetz su tiro dalla blu di Borghi e realizza con il Milano in superiorità per penalità fischiata a D. Fabris. Il tempo si conclude con l’Appiano ancora in inferiorità per due minuti fischiati a Hofer.

Il terzo drittel si apre come si è concluso il secondo con 1.10 di superiorità del Milano non sfruttata. L’Appiano riesce a sprecare ancora 1.26 di 5vs3 e 32 secondi 5vs4 per penalità fischiate a Borghi e Johnson. Ripristinata la parità i Rossoblu si rendono pericolosi al 47.28 con Kostourek ma Demetz para in tuffo e 30 secondi dopo con Caletti che manca la deviazione su assist di Kostourek.
Dopo un’altra penalità passata senza troppi problemi dal Milano, fischiati 2 minuti a Ondrej, la squadra di casa si rende pericolosa con un tiro di Migliore e al 56.04 realizza con Kostourek, ben servito dallo stesso Migliore, ma l’arbitro annulla per spostamento della porta. Al 57.07 timeout chiamato dall’Appiano che si ripresenta sul ghiaccio senza Demetz e un uomo di movimento in più. Il Milano si chiude e i Pirati accorciano le distanze con Lukas Martini al 59.25, bello l’assist di Hofer che da dietro la porta serve il compagno; per gli ospiti è però troppo tardi e il Milano conquista così anche gara 3.
Ora la serie ritorna ad Appiano domenica 20 febbraio con l’occasione per i Rossoblu di chiudere ogni discorso di qualificazione e con la consapevolezza di avere una grossa occasione per arrivare in semifinale.
Reti:
8.19 Migliore, 12.26 Ondrej, 24.08 A. Pichler in superiorità, 37.49 Migliore, 59.25 Martini.