La scarsa concretezza condanna il Lugano a Rapperswil

(Com. Stampa HC Lugano) – Niente da fare nemmeno al quarto tentativo stagionale contro il Rapperswil, redivivo dopo il cambio alla transenna e capace con il nuovo allenatore Pavlov di inanellare, compresa quella contro il Lugano, tre vittorie consecutive. Sul ghiaccio della Diners Club Arena i bianconeri non hanno saputo sfruttare diverse occasioni da gol e hanno mostrato lacune difensive che nelle prossime partite bisognerà riuscire ad evitare.

L’entrata in materia è stata a dir poco difficoltosa per la squadra di McNamara, con i padroni di casa che al secondo tiro verso Caron, al rientro dopo cinque incontri, hanno trovato la rete del vantaggio. Il Lugano ha saputo reagire pareggiando nemmeno due minuti dopo grazie a Popovic, ma ancora prima della metà del terzo i Lakers si sono riportati avanti con un contropiede finalizzato da Friedli.

Nel periodo centrale i bianconeri hanno aumentato la pressione sulla porta avversaria, riagganciando gli avversari con la rete di Conne. La gioia per il nuovo pareggio è però durata meno di due minuti, con Reid che ha messo a segno il gol rivelatosi alla fine decisivo. In seguito Julien Vauclair e compagni si sono fatti a lunghi tratti preferire ai sangallesi, ma non sono riusciti a concretizzare diverse ghiotte occasioni, come con Domenichelli a pochi secondi dalla terza sirena.

A due incontri dalla fine della regular season il Lugano ha ancora due lunghezze di vantaggio sull’undicesimo posto, occupato proprio dal Rapperswil. Contro Bienne e Friborgo sarà fondamentale riuscire a difendere quei due punti che equivalgono al vantaggio casalingo nella prima serie e poter ritrovare quella fiducia nei propri mezzi indispensabile per affrontare al meglio la fase cruciale della stagione.

www.rsi.ch

Rapperswil – Lugano 3-2 (2-1, 1-1, 0-0)

Reti: 0.37 Friedli (Berger, Nordgren) 1-0, 2.21 Popovic (Reuille, Profico) 1-1, 9.15 Friedli (Pöck) 2-1, 23.17 Conne (T. Vauclair, Kostovic) 2-2, 25.15 Reid (Berger, Riesen) 3-2

Lugano: Caron; Popovic, Ulmer; J. Vauclair, Kamber; Kienzle, Nodari; Domenichelli, Hennessy, Bourque; Profico, Sannitz, Reuille; Jörg, Romy, Murray; T. Vauclair, Conne, Kostovic

Penalità: 3 x 2′ + 1 x 10′ (Nordgren) contro il Rapperswil, 4 x 2′ + 1 x 10′ (J. Vauclair) contro il Lugano

Arbitri: Kurmann; Kehrli, Kohler

Note: Diners Club Arena, 4’087 spettatori. Lugano senza Nummelin, Hirschi (infortunati), Aebischer e Genoway (in soprannumero). Al 59.08 timeout del Lugano. Dal 59.16 Lugano senza portiere