Quarti di finale gara 1: Bolzano, vittoria col brivido

di Fabrizio Bombarda

Bolzano – Aqulie FVG Pontebba 4-3 (1-0; 1-1; 2-2)

Iniziano oggi i play off della stagione 2010/2011. Come l’anno scorso, i quarti di finale vedono il Bolzano incrociare il Pontebba in una sfida che si preannuncia entusiasmante. Gordon da una parte e Chvatal dall’altra le vittime del turn over.  La prima emozione del match arriva dopo un minuto e venti secondi grazie agli ospiti che sfiorano il gol. Un paio di minuti dopo è Insam a sprecare un bell’assist di Scandella appena uscito dalla penalità. Il ritmo è molto elevato rispetto  alle ultime partite viste al Palaonda. Il Bolzano riesce pian piano a prendere il comando delle operazioni e, prima Souza ben servito da Zisser, poi lo stesso Zisser spaventano Hocevar che nella seconda occasione compie un mezzo miracolo per fermare il nr. 2 biancorosso. Gli ospiti non stanno certo a guardare e all’undicesimo minuto Lavrentiev batte Zaba ma il disco si ferma contro la parte interna del palo. La partita è gradevole, molto combattuta e dura, come dimostrano le numerose penalità fischiate da Colcuc. Il Bolzano passa indenne un 3 contro 5 intorno al tredicesimo minuto ed è bravo a sfruttare la medesima situazione cinque minuti dopo, allorché Souza devia in rete un tiro di Fretter. La prima frazione si chiude con il Bolzano meritatamente in vantaggio.

Alla ripresa delle ostilità il Pontebba dimostra subito di avere gran voglia di riacciuffare il pareggio, pressando i padroni di casa a tutto campo. La foga dei ragazzi di Pokel viene smorzata da una penalità inflitta a Lavrentiev che permette ai foxes di raddoppiare: stavolta è Mazzolini a  battere Hocevar deviando al volo un tiro da fuori di Suhonen. Intorno alla metà del tempo scoppia una parapiglia tra Irmen, Nicoletti e Fretter con gli ultimi due che vengono puniti con quattro minuti di penalità. Pochi secondi dopo anche Irmen finisce nel penalty box e stavolta sono gli ospiti a capitalizzare al meglio la ghiotta opportunità: Marchetti dalla blu lascia partire un bel tiro basso e molto preciso che Zaba non vede nemmeno: 2 a 1. Dopo il gol la squadra friulana, ancora più galvanizzata, si butta su ogni disco con la determinazione che una partita di play off richiede. Il Bolzano si difende abbastanza bene cercando di pungere in contropiede, soprattutto con Scandella e Mazzolini.

L’ultima frazione inizia con il Pontebba in superiorità numerica (out Egger al 19° del secondo tempo), ma ad andare in gol è il Bolzano. Dopo 25 secondi di gioco, Irmen intercetta un disco sulla propria blu e si invola in contropiede, eludendo il recupero di un difensore: giunto davanti a Hocevar lo batte con un rovescino sotto l’incrocio dei pali. Grandissima azione del nr. 61 biancorosso. Due minuti dopo, avviene un fatto abbastanza insolito: l’arbitro Colcuc viene colpito alla testa da un disco scagliato da un giocatore ospite e, nonostante alcune sommarie medicazioni, è costretto ad abbandonare la partita, che verrà quindi portata a termine dal solo Metelka. Al sesto minuto il Bolzano usufruisce di un’altra superiorità numerica e, cosa molto insolita quest’anno, riesce a segnare nuovamente: Souza riesce ancora una volta a deviare un tiro dalla blu di Suhonen per il  4 a 1. A questo punto il match sembra prendere la direzione biancorossa, ma solo un minuto dopo, Insam viene punito per una bastonata involontaria al volto di un avversario e il Pontebba torna a sperare. Il power play degli uomini di Pokel funziona e l’ottimo Luca Felicetti sigla il  4 a 2. Il Bolzano sembra accusare il colpo, mentre gli ospiti sentono l”odore del sangue” e spingono ancora di più sull’acceleratore. All’undicesimo minuto, le aquile vengono premiate: l’azione di Guerin e Monych è perfetta e ancora Luca Felicetti batte comodamente Zaba sul secondo palo. Quattro a tre a dieci minuti dalla fine, la sfida diventa ancora più interessante. Gli ospiti provano ad assediare il terzo biancorosso, ma le energie iniziano a scarseggiare e diventa sempre più difficile impensierire Zaba. Il Bolzano, dal canto suo, cerca di far scorrere il tempo il più velocemente possibile non rinunciando ad attaccare ogni volta che è possibile. Gli ultimi due minuti Pokel decide di giocarli senza Hocevar e il Bolzano soffre non riuscendo mai ad uscire dal proprio terzo difensivo. Zaba però resiste e gara 1 è biancorossa. Bello spettacolo al Palaonda, e Pontebba che esce con la certezza di poter giocarsi l’accesso alla semifinale alla pari con in biancorossi.

Il Tabellino:
1°Tempo:
18:09 Souza (2PP) (Fretter, Egger)
2°Tempo:
22:48 Mazzolini (PP) (Insam, Suhonen)
31:26 Marchetti (PP) (Monyc, Felicetti)
3°Tempo:
40:25 Irmen (PK)
46:16 Souza (PP) (Suhonen, Fretter)
48:28 Felicetti (PP) (Marchetti)
50:12 Felicetti (Guerin)

Migliori in campo:
Bolzano: Mazzolini  –  Pontebba: Felicetti

httpvh://www.youtube.com/watch?v=DeRwGCUw30I

Tags: