U20 – Il Gherdeina espugna il PalAlbani

Varese – Gherdeina 1 – 4

(com. stampa HC Varese) – Varese incontra al Palalbani il Gardena, privo di Migliavacca e Latin impegnati con la A2 e di De Lorenzo intento a dare un esame al Politecnico. Gli atesini di coach Liberatore si presentano invece al gran completo, intenzionati a contendere sino alla fine il primato in classifica ai rivali del Bolzano.

Primo tempo equilibrato, con i padroni di casa che reggono bene le folate offensive dei gardenesi creando anche alcune buone occasioni nei pressi della gabbia difesa da Senoner.
Al termine dei primi venti minuti squadre al riposo a reti inviolate, con il Gardena in leggero vantaggio sui tiri effettuati peraltro sempre ben neutralizzati da un ottimo Tesini.

Secondo drittel e Varese da subito in avanti. Al minuto 22 Di Vincenzo, in situazione di superiorità, è bravo a rubare un disco e involarsi nel terzo del Gardena battendo rapidamente a rete insaccando il puck alle spalle del portiere avversario per il vantaggio varesino.

Pronta la reazione degli ospiti e assalto alla porta giallonera che deve capitolare al 30° quando in situazione di inferiorità subisce il goal del pareggio rosso blu.
Il Gardena non si accontenta e spinge ancora costringendo la difesa e Tesini agli straordinari. Al 36 e 34 arriva così la seconda rete ospite ad opera del bormiese Holzknecht.
Varese cerca la reazione ma non trova la via del goal e si arriva al secondo riposo con il Gardena avanti di una rete. I “mastini” pagano in questo tempo le troppe penalità subite e la poca capacità di tiro (9 tiri contro i 26 ospiti)

Terzo ed ultimo periodo con Gardena caparbiamente in avanti e Varese incapace di giocare ai livelli del primo periodo e dell’inizio del secondo.
Al 45° circa gli atesini passano nuovamente e controllano agevolmente il gioco in un periodo caratterizzato dalle poche penalità per entrambe le squadre (4 minuti Varese, 2 minuti Gardena)
Al 53 e 12 nuova marcatura atesina e di fatto partita chiusa. Varese non riesce a impostare azioni di attacco significative e chiude il periodo con una impressionante differenza sul gabellino dei tiri effettuati/subiti : 4 a 30.

Gardena si conferma squadra ostica per i colori giallo neri. Ora un turno di riposo e poi trasferta infrasettimanale in quel di Bolzano per cercare una pronta riscossa contro la prima in classifica .

Tags: