Lugano sconfitto in casa del nuovo leader Davos

(Com. Stampa HC Lugano) – Le buone prestazioni e i risultati del recente passato, con sette vittorie nel 2011, di cui quattro in trasferta, avevano fatto ben sperare per la difficile trasferta in terra grigionese. Il Davos, forte del secondo posto in classifica e di una statistica casalinga che lo ha visto vittorioso 18 volte su 22 incontri, ha però subito preso in mano le redini del gioco e affondato il Lugano già nel primo tempo.

In meno di sette minuti, a cavallo del 10′, Bednar, Sejna e Sciaroni hanno infatti deciso anticipatamente la gara, con la difesa bianconera che non è riuscita a tenere testa alle veloci incursioni della squadra di Del Curto, mentre le azioni pericolose offensive sono state troppo sporadiche.

A differenza del weekend prima della pausa dedicata alla Nazionale, in cui la squadra di McNamara era riuscita a vincere in rimonta contro Ambrì e Friborgo, a Davos non si sono trovati gli spunti vincenti per sperare di tornare in partita, nemmeno dopo la rete di Domenichelli in superiorità numerica. Nel momento migliore del Lugano, all’inizio del periodo conclusivo, sono stati infatti i padroni di casa a mettere in chiaro il risultato con il gol di Dino Wieser, che ha definitivamente chiuso la gara e, grazie alla sconfitta del Kloten a Zurigo, regalato la leadership ai grigionesi.

Saranno però le sfide di venerdì a Rapperswil e sabato alla Resega contro il Bienne a dare al coach bianconero importanti indicazioni sullo stato di forma della sua squadra contro avversari diretti a una settimana dall’inizio dei playout.

www.rsi.ch

Davos – Lugano 4-1 (3-0, 0-1, 1-0)

Reti: 8.37 Bednar (Grossmann) 1-0, 10.35 Sejna (Guggisberg, R. Von Arx, esp. Ulmer) 2-0, 15.32 Sciaroni (Untersander) 3-0, 32.40 Domenichelli (Kamber, Genoway, esp. Guggisberg) 3-1, 48.18 D. Wieser (Bürgler, Back) 4-1

Lugano: Aebischer; Popovic, Ulmer; J. Vauclair, Profico; Kienzle, Nodari; Domenichelli, Kamber, Bourque; Sannitz, Hennessy, Jörg; Murray, Romy, Genoway; T. Vauclair, Conne, Kostovic

Penalità: 6 x 2′ contro il Davos, 6 x 2′ + 1 x 10′ + PP (Genoway) contro il Lugano

Arbitri: Reiber; Kohler, Kehrli

Note: Vaillant Arena, 4’576 spettatori. Lugano senza Hirschi, Nummelin (infortunati), Reuille (malato), Caron (in soprannumero). Al 16.07 timeout del Lugano

Tags: ,