Il 60° Minuto: La tripletta di Grabner lancia gli Islanders

Domenica sera ricco di incontri, ben otto in cartello, ad est Gli Islanders all’Ot in trasferta battono i Sabres, successo anche per i Rangers sui Penguins; stop casalingo per i Flyers che sono battuti di misura dai Kings, tra Hurricanes e Thrashers la spuntano i primi che s’impongono di misura in trasferta.
Nell’ultimo incontro nella eastern conference vittoria casalinga dei Panthers che con un gol di scarto battono gli Sharks.
Passando ad ovest Red Wings vittoriosi contro i Bruins tra le mura amiche, i Bluejackets passano di misura sul ghiaccio degli Stars; ad Edmonton infine gli Oilers sono superati in casa dai Ducks.

I risultati:

Boston Brunis-Detroit Red Wings 2-4 (2-1;0-2;0-1)
New York Islanders-Buffalo Sabres 7-6 Ot (2-3;1-1;3-2;1-0)
Pittsburgh Penguins-New York Rangers 3-5 (2-2;0-3;1-0)

Columbus Bluejackets-Dallas Stars  2-1 (1-1;1-0;0-0)
Los Angeles Kings-Philadelphia Flyers 1-0 (0-0;1-0;0-0)
Carolina Hurricanes-Atlanta Thrashers 3-2  (1-0;1-1;1-1)
San Jose Sharks-Florida Panthers 2-3 (1-0;0-1;1-2);
Anaheim Ducks-Edmonton Oilers  4-0 (1-0;2-0;1-0)

I Sabres ospitano gli Islanders con l’obbligo di fare punti per riagganciare la zona playoff, gli Islanders invece ormai quasi sicuramente fuori dai giochi vogliono disturbare gli avversari, e dopo appena 40 secondi la cosa sembra riuscire, con Grabner (Nielsen-Okposo) che aggirato Miller dietro la porta lo infilza.
La reazione di Buffalo non si fa però attendere troppo e al 06:46 Hecht realizza il pareggio, passa un minuto e Stafford(Ennis-Connolly) ribatte in rete la respinta di Koskinen e realizza il 2-1.
Gli Islanders restano però agganciati ai padroni di casa grazie alla marcatura di Tavares (Hamonic-Moulson) che approfitta del rebound concesso da Miller per riportare la contesa in parità.
Non è ancora finito il periodo che Stafford (Ennis-Connolly) a conclusione di una velocissima transizione dei Sabres realizza il gol del 3-2.
Dopo questo spumeggiante primo periodo, il secondo scivola via con meno emozioni, più tranquillità per i due goalie due reti vengono però segnate, una per parte: prima Gerbe (Morrisonn) con un bellissimo gol porta la sua squadra sul 4-2 al 04:31 e poi Comeau (Nielsen-Okposo) al 18:55 riesce in Backhand a trafiggere Miller riportando la sua squadra a -1 dagli avversari.
Nel terzo tempo ricominciano i problemi per i due portieri, il primo ad essere impallinato è Miller che subisce il secondo gol della serata da parte di Grabner che infila nel sette il puck dome il goalie dei Sabres non può arrivare è il pareggio degli Islanders; Buffalo riesce però a riportarsi in avanti grazie a Myers (Pominville) che al 05:26 approfitta del traffico davanti alla gabbia per segnare Montoya subentrato nel secondo tempo al posto di  Koskinen.
A questo punto gli Islanders riescono a portarsi in vantaggio grazie a due PP consecutivi, finalizzati uno da Jurcina (Nielsen-Tavares) con gli avversari in 3 al 11:32 e l’altro un minuto più tardi con Wishart (Jurcina-Bailey).
Buffalo non ci sta e approfittando della vena di Stafford (Leopold-Ennis) che completa la sua personale tripletta, ritorna in parità.
Il match si sblocca più e sono necessari gli Ot, qui Grabner (Okposo-Macdonald) rende davvero magica la sua serata realizzando il suo terzo gol che stende i Sabres.

I Ducks in trasferta vincono sul ghiaccio degli Oilers senza faticare più di tanto, apre le marcature Selanne (Blake-Lilja) dopo 34 secondi.
Il raddoppio porta la firma di Mcmillan (Sexton-Lapierre) al 15:24 seguito dal terzo gol che viene realizzato da Ryan (Perry-Getzlaf) un minuto più tardi.
Nel terzo periodo al 01:31 Ryan (Perry-Getzlaf) si ripete portando il risultato sul 4-0 finale.
E gli Oilers?? Non pervenuti, troppo pochi tiri dalle parti di Hiller (12 totali nella partita) per poter sperare qualcosa di più.

Veniamo alle stelle della serata, primo posto per Michael Grabner (NY Islanders), per lui tripletta e gol vittoria, seconda posizione per Jonathan Quick 40-40 (Los Angeles) autentico muro a fermare le incursioni dei Flyers.
Per finire in terza posizione Todd Bertuzzi (Detroit) autore di una doppietta; da ricordare inoltre la tripletta di Drew Stafford (Buffalo), e le doppiette di Ryan Callahan (NY Rangers) e Bobby Ryan (Anaheim).