EIHC – Gli altri gironi

Il tour dell’Euro Ice Hockey Challenge, oltre che in Norvegia con la partecipazione dell’Italia, in questi giorni fa tappa anche in Spagna e in Danimarca. A nobilitare il triangolare danese “Energi Cup” c’è la Russia B, seconda scelta della nazionale vice campione del mondo. Mercoledì la Russia B ha battuto la Francia per 5-0 (0-0, 2-0, 3-0) con le prime 4 segnature realizzate in superiorità numerica, due delle quali in 5 contro 3. Reti di Andrey Popov, Daniil Sobchenko, Vitaly Anikeenko e doppietta di Mikhail Varnakov. Una serata difficile per l’ex portiere del Milano Fabrice Lhenry contro il quale i russi sono andati al tiro 31 volte. Lavoro extra anche ieri contro 
la Danimarca contro la quale la Francia è stata sconfitta 3-4 (2-0, 0-1, 1-2, 0-0, 0-1) seppur solo ai rigori. Nonostante li maggiori occasioni danesi (alla fine il conteggio dei tiri sarà 51-17 per la Danimarca), la Francia si è portata sul primo riposo sul 2-0 con Julien Albert e Ronan Quemener. La Danimarca ha accorciato a metà partita con Nichlas Hardt e, dopo il 3-1 francese di Gary Leveque, ha pareggiato nel terzo tempo con Daniel Nielsen in doppia superiorità numerica e con Mads Christensen a poco più di due minuti dalla fine. Ai rigori segna solo Julian Jakobsen.

Stasera alle 21 si deciderà tutto tra Russia (3 punti) e Danimarca (2). Domenica alle 19.30, tanto per gradire, ci sarà la rivincita tra la Francia e la Danimarca.

Problemi per il girone spagnolo di Puigcerdá dove originariamente erano inseriti la Romania, la Serbia e la Slovenia under 23. All’ultimo le due nazionali ex jugoslave non hanno confermato la partecipazione e l’evento s’è trasformato in un doppio confronto tra la Spagna allenata da Luciano Basile e la Romania in programma stasera e domani.