Il Milano vince il derby delle metropoli e conquista il 4° posto

di Groden

Hockey Milano Rossoblu-H.C. Real Torino 4-2 (2-0; 1-0; 1-2)

Marco Mordente giocatore dell'Armani Jeans di basket indossa la maglia del Milano Rossoblu

Derby di fuoco per quest’ultima giornata della regular season.
Il Milano è costretto a vincere, sperando nella concomitante sconfitta dell’Appiano con il Gherdeina per cercare di strappare proprio ai pirati il quarto posto.
Il Torino si deve guardare le spalle; in caso di sconfitta lascerebbe il settimo posto al Caldaro impegnato con il fanalino di coda EV Bozen.
Anche stasera è presente un tifoso d’eccezione: infatti è venuto a trovarci Marco Mordente, guardia dell’Armani Jeans Milano, squadra che milita nella massima serie di basket.

All’inizio della partita è stata anche presentata l’under13 che ha vinto di recente il proprio campionato Interregionale (Lombardia, Piemonte e Val d’Aosta).
Nel Milano ancora assente Tomasello e causa turnover, Dias; invece nel Torino è assente Platè e lo straniero in più mandato in tribuna è lo slovacco Sincovic, ma può schierare Runer e Canale, arrivati dal farm team Valpellice.
La partita è importante e lo si vede già dalle prime battute e dalla determinazione che i giocatori mettono sul ghiaccio; all’Agorà stasera si respira aria di playoff, di partita che vale una stagione.
La prima penalità viene già fischiata al 1.02 a De Frenza, ma il power play dei padroni di casa porta solo a un paio di tentativi degli ex Peruzzo e Lo Presti ma senza creare troppi pericoli a Tura.
Al 6.30 è l’estremo torinese a negare la gioia del goal prima a Delfino e poi a Wunderer.
Il primo boato dell’Agorà arriva dopo l’annuncio dell’altoparlante del vantaggio del Gherdeina a Selva con Julian Mascarin.
Il goal del Gherdeina galvanizza i rossoblu e subito dopo al 6.38 realizza MICHAEL MAZZACANE, su assist di Wunderer che lo serve bene da dietro la porta.
Al 7.43 è MIRKO MIGLIAVACCA a realizzare il radoppio su assist di Kostourek.
Presi le due reti, Zurek prova a dare una scossa ai suoi chiamando time out.
Dopo un pericolo creato da Lo Presti arriva il primo tiro degno di nota da parte del Torino con l’ex De Frenza, ma Della Bella non si lascia sorprendere.
Il finale del tempo è ancora tutto dei Rossoblu, prima con un tiro al volo di Delfino parato da Tura e poi è il palo a negare la gioia del goal a Peruzzo.

Il secondo drittel si apre senza troppe emozioni, il Milano controlla e gli unici boati arrivano per le due reti segnate ancora dai padroni di casa a Selva con Braito e Fabrizio Senoner.
Intanto all’Agorà il Torino prova a rendersi pericoloso con Moro, Petrov, Pace e Mantovani; risponde il Milano con Wunderer, Peruzzo e Re ma sono bravi entrambi i portieri a difendere le rispettive gabbie.
La partita si fa nervosa: in panca puniti finiscono Laine, Petrov, Tremolaterra e Borghi.
Al 36.41 arriva la rete di DANIEL PERUZZO in superiorità.
Il finale del tempo vede ancora sovrano il nervosismo: vengono puniti Peruzzo, Petrov e Johnson.

Il terzo drittel si apre con due docce gelate per i tifosi del Milano: a Selva segna l’Appiano con Roggi e all’Agorà dopo aver superato 1.39 di inferiorità segna per il Real al 42.49 LUBOS SEKULA con un tiro dalla blu.
I Rossoblu sono in difficoltà tentano solo di controllare il disco e gli ospiti si rendono pericolosi con un tiro di De Frenza al volo, para bene Della Bella, e poi realizzano con lo stesso De Frenza ma la sua rete viene annullata per spostamento della porta.
Il Torino non ci sta e si rende pericoloso con due potenti tiri dalla blu di Petrov e Laine ma è bravo l’estremo milanese a non farsi sorprendere.
Risponde il Milano con Lo Presti, Mazzacane e Kostourek che colpisce il palo.
Arrivano buone notizie da Selva dove i padroni di casa realizzano a porta vuota con Patrick Wallenberg la quarta rete e chiudono di fatto l’incontro.
All’Agorà, invece, e tutt’altro che finita:
al 57.37 viene punito Kostourek con 2 minuti.
Al 57.45 ci prova dalla blu, senza successo, Laine.
Al 58.30 Esce Tura per un 6vs4
Al 58.39 segna per il Real JUSSI LAINE.
Al 59.26 esce ancora Tura per un 6vs5 ma subito dopo al 59.34 arriva la rete a porta vuota di MANUEL LO PRESTI che sancisce di fatto la fine delle ostilità e regala al Milano Rossoblu la meritata vittoria e il quarto posto in classifica.
Questa sera si è potuto sentire in anticipo quell’aria che invece sentiremo a partire da domenica dove ogni azione, ogni tempo e ogni partita può valere tutta una stagione.
Il primo appuntamento sarà appunto domenica 13 alle ore 19 per gara 1 contro un Appiano che non sarà di certo quello visto venerdì scorso, dove con il rientro di qualche infortunato venderà cara la pelle.

Reti:
6.38 Mazzacane, 7.43 Migliavacca, 36.41 Peruzzo in superiorità, 42.49 Sekula, 58.39 Laine in superiorità, 59.34 Lo Presti a porta vuota