CU26 – Il Pieve vince a Trento

Trento – Pieve/Cadoreasfalti 1-3 (0-0, 0-1, 1-2) 

(com. stampa HC Pieve di Cadore, Ivano Salvetti) – I Cadoreasfalti continuano nella striscia positiva e strappano con le unghie e con i denti, al delle Ghiaie di Trento, 2 punti indispensabili per la conquista di una delle quattro piazze che consentono il vantaggio della doppia partita casalinga nella griglia Play Off.
I cadorini, questa volta, beneficiano della maiuscola prestazione del golie Luca BURZACCA che ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, dimostra di essere affidabile, sicuro e concreto e di poter sostituire, in qualunque momento, con indiscutibile efficacia, il portiere titolare.
La partita che fin dal primo minuto è stata combattuta e ricca di penalità ha evidenziato la maturità e la sicurezza dei ragazzi  gialloblù che nell’emergenza, per l’assenza di un’intera linea di titolari, hanno saputo variare l’atteggiamento tattico arroccandosi in una ordinata e impenetrabile linea difensiva che al momento risulta la meno perforata della categoria.

Il Trento pur dominando l’intero primo tempo beneficiando fra l’altro anche di alcuni minuti in doppia superiorità numerica, non riesce comunque a sbloccare il risultato colpevole una clamorosa traversa e come detto gli innumerevoli interventi dell’insuperabile golie Luca BURZACCA.
Il secondo drittel registra la progressiva ripresa degli orsi cadorini che passano in vantaggio con un gran gol dalla linea blu dell’inesauribile Stefano VECELLIO che va ad infilarsi come una meteore sotto l’incrocio, è il momentaneo vantaggio con cui si va al secondo riposo.
La terza e ultima frazione di gioco è un assalto continuo delle aquile che prima colpiscono ancora una traversa e poi riescono a impattare meritatamente l’incontro a 10’ dalla conclusione.
Ma la terribile matricola dell’alto bellunese ha in serbo ancora colpi in canna e a due minuti dal termine  quando l’ennesima superiorità numerica sembra favorire il pressing conclusivo dei trentini è l’esperto Demis ZANOL a concludere un contropiede, con una superba azione, regalando il nuovo vantaggio ai propri colori.
Sul disperato e ultimo assedio del Trento, tolto il portiere, esce dalla panca puniti il baby Erik FRISON e impattato il primo disco è lesto lesto a involarsi verso la porta sguarnita inchiodando un troppo severo 3 a 1  sul tabellino finale.
Ora il Pievecadoreasfalti ha ancora 2 partite a disposizione e premesso non vi siano impegni importanti per le categorie Under 18 e 20, giocando con una formazione più competitiva, si può verosimilmente sperare di raggiungere uno storico terzo posto.

Trento – Pieve/Cadoreasfalti 1-3 (0-0, 0-1 , 1-2) 
Reti: 0-1 VECELLIO SEGATE S. (ALVERA’ F.) 31:37, 1-1 FAGGIONI A. 47:16, 1-2 ZANOL D.  57:58, 1-3 FRISON E. (SORAVIA D.) 59:39

-> risultati e classifica